Quattro anni per il liceo del futuro: il “Dante Alighieri” di Anagni-Fiuggi conferma l’indirizzo sperimentale alla “notte nazionale del liceo classico”

L’annuncio ufficiale venerdì 11 gennaio nell’ambito della manifestazione serale e notturna presso la Sala della Ragione del Palazzo Comunale di Anagni

L’Istituto di Istruzione Superiore “Dante Alighieri” di Anagni-Fiuggi, diretto dal prof. Adriano Gioè, festeggia doppiamente l’insostituibile valenza culturale e formativa degli studia humanitatis in cui “storicamente” affonda le sue radici: per il secondo anno consecutivo ha ottenuto una delle cento sperimentazioni in Italia dell’indirizzo classico quadriennale, e per la quinta edizione parteciperà alla Notte Nazionale del Liceo Classico, evento cult che unisce idealmente tutti i licei classici italiani e promuove la straordinaria “attualità” della lezione degli antichi.

La serata evento

Venerdì 11 gennaio 2019, dalle ore 18:00 alle ore 24:00, nella sede storica e prestigiosa della Sala della Ragione del Palazzo Comunale di Anagni, messa a disposizione dall’amministrazione della “Città dei Papi”, il “Dante Alighieri” presenterà al pubblico convivia, drammatizzazioni, performances artistiche, spettacoli teatrali, salotti letterari, conferenze ispirati ad epoche lontane e vicinissime, all’opera e al pensiero di autori immortali, a cura sia dei docenti, degli allievi ed ex allievi del liceo coordinati dalla prof.ssa Maria Teresa Fiorini, sia di esperti quali l’architetto Daniele Baldassarre (“Il Latium antico tra mito e storia”), i registi, autori e attori teatrali Damiana Leone (le “Supplici” di Eschilo) e Luca Simonelli (“Il Canzoniere”), coordinati e introdotti dalla prof.ssa Serena Pallone. Il programma della manifestazione, di elevato spessore culturale, avrà un momento clou: il concerto “Congiunzioni musicali” del pianista di fama internazionale Antoni O’Breskey, che proporrà, insieme ad altri musicisti, un sorprendente viaggio in cui la musica classica incontrerà le sue origini nelle musiche tradizionali del mondo, con note composizioni di Bach, Mozart e di altri interpreti che si fonderanno con ritmi jazz, con il flamenco, con la musica irlandese, araba e basca, in eccezionali e originali versioni. 

Il liceo proiettato nel futuro

Lo spirito, anzi, la ratio della serata e della eccezionale notte “bianca” anagnina è proprio quella che motiva l’attivazione, da parte dell’“Alighieri”, polo di eccellenza del frusinate, di un indirizzo classico al passo con i tempi e proiettato direttamente nel futuro. La creatività, l’originalità e la spettacolarità delle proposte che allieteranno il pubblico venerdì prossimo saranno la concreta dimostrazione del cambiamento in atto, nell’immaginario collettivo, del concetto di classico: non più sinonimo di pedante, noioso, lento e antiquato, ma espressione “giovane” e fresca di rinnovata consapevolezza dell’immenso patrimonio, culturale, linguistico e soprattutto umano, del mondo antico, che funge da “metodo” – ovvero dal greco metà “attraverso” e odós “via”: in una parola “strada maestra” – per tutti gli ambiti disciplinari e … per la vita.

L'offerta formativa

Il nuovo corso di studi che per l’anno scolastico 2019/2020 si appresta ad affiancare quello tradizionale in cinque anni e gli altri della ricca offerta formativa dell’istituto (scientifico, scienze applicate, liceo sportivo nella sede di Anagni, scientifico e linguistico in quella di Fiuggi) promette una formazione solida e una visione del mondo aperta e flessibile, in grado di coniugare tradizione e innovazione, passato e presente, humanities e nuove tecnologie, arte e scienza, latino, greco (lingue recentemente definite “geniali”) e inglese, francese, spagnolo, tedesco. E molto altro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Proprio l’ideale per uno studente che, di qui a soli quattro anni, sarà già in condizione di frequentare l’università in possesso di ottime basi e, un domani, di essere competitivo nel mercato del lavoro e delle professioni un anno prima dei suoi coetanei italiani e al passo con molti dei suoi “colleghi” europei. Un motivo di riflessione in più per tutti coloro che, frequentando la terza media, si accingono ad effettuare una delle scelte più importanti del proprio percorso umano e culturale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento