rotate-mobile
Cultura

“Non volevo il posto fisso” è il primo libro pubblicato dalla ciociara Alessandra Cresci

Il testo, pubblicato dalla giovane scrittrice, fa parte della collana “Se vuoi puoi”, un vero e proprio vademecum per analizzare e cogliere le opportunità nascoste del mondo del lavoro.

“Non volevo il posto fisso” è il primo libro pubblicato da Alessandra Cresci.

Il testo, pubblicato dalla giovane scrittrice, fa parte della collana “Se vuoi puoi”, un vero e proprio vademecum per analizzare e cogliere le opportunità nascoste del mondo del lavoro. Suggerimenti e risposte per raggiungere obiettivi di successo, valorizzando e monetizzando le proprie competenze.

La Ciociaria si rivela, ancora una volta, fucina di talenti, infatti, Alessandra Cresci vanta origini ciociare, essendo originaria del piccolo paesino di San Giovanni Incarico. Dopo il conseguimento della laurea e un master presso la Facoltà di Economia presso l’Università degli studi di Cassino fa la sua prima esperienza di lavoro a Milano in una nota azienda alimentare. Qui decide, spinta da diversi motivi,  di tornare nella terra d’origine intraprendendo una nuova esperienza di lavoro collaborato, per qualche anno, con una nota realtà termale ciociara.

Dopo questa nuova esperienza decide  di abbandonare il suo “posto fisso” tuffandosi nella libera professione. Alessandra, grazie alla sua determinazione e forza di volontà, è riuscita  ad affrontato sfide importanti: la permanenza in un campo di sopravvivenza per 7 giorni, la maratona di New York per poi dedicarsi alla scrittura del suo primo libro.

Diplomata al MICAP, ovvero Master Internazionale in Coaching ad Alte Prestazioni, ha seguito il programma che certifica i Real result Coach. Attualmente è titolare di una splendida realtà nota con il nome Accresci in cui come figura di business pnl coach aiuta molti professionisti ad acquisire competenze trasversali. La giovane scrittrice sottolinea infatti che “Per cogliere le opportunità nascoste occorre sviluppare 3 tipologie di abilità: pensare, imparare e creare. Tutto ciò lo si fa attraverso talento, competenze e ambizioni”.

Il libro di Alessandra Cresci è, infatti, un manuale che aiuta a scoprire i 5 livelli per monetizzare le proprie competenze: scoperta del talento, sviluppo di competenze orizzontali e verticali, creazione di un piano di marketing personalizzato e strutturato.

E’ questa la ricetta che l’autrice ci suggerisce per trasformare le nostre passioni nel nostro lavoro. Il libro si configura quindi come “una guida pratica per comprendere come progettare il successo professionale in modo sostenibile, senza errori e senza paure, esprimendo a pieno il proprio potenziale”.

Quello che Alessandra Cresci ci suggerisce, infatti, è che “ognuno di noi ha dentro di se un talento, che può essere sfruttato per migliorare la propria vita e quella degli altri e, quando riusciamo a scoprirlo e ad assecondarlo, otteniamo uno stile di vita allineato alla nostra natura”.

“L’unico rischio? Vivere una vita e una carriera straordinaria”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Non volevo il posto fisso” è il primo libro pubblicato dalla ciociara Alessandra Cresci

FrosinoneToday è in caricamento