menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
20150603_103018

20150603_103018

Palestrina, ancora un’esperienza significativa per gli alunni della s.s. Primo grado

Mercoledì 3 giugno nei locale della S.S. di Primo Grado “G. Pierluigi” si è svolta la manifestazione conclusiva del progetto “La Resistenza  nell’area prenestina: martiri, macerie, rinascita” che ha visto coinvolti alunni delle classi terze  A – B...

Mercoledì 3 giugno nei locale della S.S. di Primo Grado "G. Pierluigi" si è svolta la manifestazione conclusiva del progetto "La Resistenza nell'area prenestina: martiri, macerie, rinascita" che ha visto coinvolti alunni delle classi terze A - B - G, i quali, con l'aiuto dei rispettivi docenti Angela Razzicchia, Lucia Spadoni e Massimo Cervelli, hanno proceduto in un lavoro di ricerca di materiali e interviste ai protagonisti diretti e indiretti dei difficili anni della Seconda Guerra Mondiale.

Questa esperienza ha consentito loro di approfondire contenuti che solitamente vengono studiati sui libri di storia e che spesso risultano distanti dalla realtà e di arricchire le conoscenze storiche di un periodo importante della nostra storia locale e nazionale.

La manifestazione rientra in un progetto molto ampio ideato dal professor Alberto Iacovacci, docente di storia e filosofia del Liceo Classico di Palestrina, e finanziato dalla Regione Lazio con il patrocinio dei Comuni di Palestrina, Zagarolo, Cave, S. Cesareo e Gallicano nel Lazio e al quale hanno aderito molte scuole e comuni del territorio dell'area prenestina. Dai lavori svolti si è realizzata una mostra itinerante con l'esposizione di pannelli esplicativi che raccolgono informazioni, immagini, esperienze ed interviste di coloro che hanno voluto raccontare episodi personali, emozioni e ricordi mai dimenticati che hanno lasciato segni indelebile nelle loro vite.

Alla manifestazione sono intervenuti il Vicesindaco di Palestrina Manuel Magliocchetti, il presidente dell'Anpi di Roma e provincia Ernesto Nassi, il Presidente dell'Anpi di Centocelle Leo Rinaldi, il professor Alberto Iacovacci e la preside professoressa Silvia Mezzanzani. Tutti gli interventi degli ospiti sono stati molto interessati ed hanno catturato l'attenzione degli alunni che hanno compreso l'importanza di queste iniziative finalizzate alla memoria, al ricordo, per evitare che si ripetano gli orrori della guerra, i morti, le distruzioni - "Per non dimenticare" come scritto nella maglietta stampata in occasione dei 70 anni dalla fine della Seconda Guerra Mondiale e donata agli alunni che hanno partecipato al progetto. Commovente l'intervento del signor Nello Mattogno, nonno di un alunno di 3A, che ha raccontato momenti significativi della sua esperienza da bambino quando, invece di vivere nella spensieratezza gli anni più belli della sua vita, ha dovuto subire paure e sofferenze per scelte di chi in quel periodo ha voluto la guerra.

Gli alunni delle classi Terze A - B - G

  1. S. primo Grado "G. Pierluigi"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento