Palestrina, subito un gran successo per i vicoli del Jazz. Danilo Rea incanta anche luna

Non solo il piano sospeso in aria ma anche la luna rossa iniziale e quella piena in seguito ad ascoltare, assieme ad un migliaio di persone, lo strepitoso concerto di Danilo Rea “Piano Solo” che ha

Palestrina Vicoli del Jazz Danilo Rea 1

Non solo il piano sospeso in aria ma anche la luna rossa iniziale e quella piena in seguito ad ascoltare, assieme ad un migliaio di persone, lo strepitoso concerto di Danilo ReaPiano Solo” che ha

letteralmente fatto vibrare tutti con brani noti degli anni 60 e 70 arrangiati sul momento tenendo incollati in silenzioso ascolto i presenti nello splendido scenario del verde prato del Tempio della Dea Fortuna di Palestrina su un’affaccio mozzafiato fino a Nettuno-Anzio

Pubblico in piedi per applaudire un"mago" del piano, un grande musicista italiano che a suo modo fa sempre e comunque uno spettacolo con il quale riesce ad ammaliare tutte le fasce di età, dai più grandi ai più giovani vista la platea variegata che ha assistito a questo meraviglioso concerto.

Il tutto grazie all’associazione “I Vicoli del Jazz”. Questi ragazzi con il passare degli anni stanno dando prova, non solo di conoscere il Jazz e quindi proporre nuove forme musicali, ma anche di dare alla città di Palestrina una manifestazione di primo piano, visto che quest’anno sono riusciti anche a coinvolgere il Polo Museale del Lazio, che attraverso la dott.ssa Gabrielli, si è detta ben disposta a venire incontro a questa iniziativa musicale che valorizza la stesso complesso monumentale, in questo caso il Museo Archelogico Nazionale di Palestrina e Santuario della Fortuna Primigenia,Perché il connubio è perfetto”. Il Sindaco Adolfo De Angelis, nel ringraziare i ragazzi per quanto stanno proponendo, ha evidenziato la perfetta simbiosi che esiste tra l’Amministrazione Comunale e questa ventina di ragazzi, che hanno elaborato un programma per quest’anno da “brividi musicali” con proposte di altissimo livello e portano il jazz anche in pediatria del Bernardini e venerdi 23 in Piazza Regina Margherita Kenny Garrett Quintet, Mentre questa sera 21 settembre Simone Alessandrini in Vicolo del Duono, sempre con inizio alle ore 21. Per fare qualche esempio. Non poteva mancare la dedica ad un personaggio locale venuto a mancare pochi giorni il grande Peppe, che per l’amministrazione Comunale era l’anima vivente con le sue immagini. Ma veniamo a scoprire questa attivà e simpatica associazione Jazz nei Vicoli.

Tra il Pubblico oltre alla dottoressa Gabrielli, anche il Presidente della BCC di Palestrina Marcello Cola, l’On. Rodolfo Lena, il Sindaco De Angelis e altri assessori, nonché vecchi amici musicisti del maestro Rea.

“Nel 2016 vorremmo continuare - scrivono i ragazzi de “ I vicoli del Jazz”- a crescere ed ad innovarci. Partendo dal presupposto che la cultura e con essa la musica rappresenta un volano per lo sviluppo del territorio, il Festival oramai rappresenta per il territorio prenestino una preziosa occasione di crescita e confronto e di stimolo per l’economia territoriale oltre che quella artistica. Per questo la quinta edizione del Festival “I Vicoli del Jazz” vuole promuovere un progetto ambizioso. Attraverso la collaborazione, il coinvolgimento e la formazione. L’Associazione “I Vicoli del jazz” si propone di porre l’accento su un’esigenza di rinnovamento che prenda linfa dalla musica. Vogliamo partire dalla collaborazione con musicisti di fama internazionale, dal coinvolgimento delle realtà territoriali e dalla formazione musicale, culturale e sociale della nostra popolazione, sempre più lontana dalle iniziative di aggregazione promosse. Partire da qui per crescere insieme e colorare di eleganza, gioia, passione, musica e cultura.

Per questa nuova edizione l’associazione oltre a promuovere le classiche tre giornate di musica tra i vicoli di Palestrina intende promuovere anche attraverso la collaborazione delle associazioni del territorio, percorsi formativi atti a promuovere la cultura jazz. Ma il vero obiettivo dell’Associazione è quello di fare il grande passo. Ci sono tutte le premesse per avviare un progetto artistico che sappia coinvolgere i tesori culturali, artistici, musicali, culinari e di attrazione del territorio prenestino e della Provincia di Roma. Un coinvolgimento le potenzialità del territorio e che possa impostare un altro punto di riferimento nazionale del centro Italia sulla diffusione della cultura musicale Jazz and Blues. Potenzialità come il parco a tema Magicland di Valmontone che contribuirebbe di certo ad attrarre turisti e attenzione sulle manifestazioni proposte. Noi continuiamo a sognare e a crederci! La musica, più di qualsiasi altra cosa, unisce le anime, dà gioia. E siamo certi che con il vostro prezioso aiuto riusciremo a fare tanto!

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giancarlo Flavi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

  • Cassino, il primario del Pronto Soccorso sbotta: "Datevi una regolata"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento