menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Tempio Pagano

Tempio Pagano

Palestrina, workshop sul tema dal Tempio Pagano al Tempio Cristiano sabato 14 al Museo

Sabato 14 novembre alle ore 14.30 presso il Museo Archeologico Nazionale di Palestrina si terrà un workshop sul tema Dal tempio pagano al tempio cristiano. La storia della Basilica Cattedrale di Sant'Agapito Martire in Palestrina.

Sabato 14 novembre alle ore 14.30 presso il Museo Archeologico Nazionale di Palestrina si terrà un workshop sul tema Dal tempio pagano al tempio cristiano. La storia della Basilica Cattedrale di Sant'Agapito Martire in Palestrina.

L'iniziativa, promossa dalla Diocesi di Palestrina, è realizzata in collaborazione con il Polo Museale del Lazio, la Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell'Etruria Meridionale, l'Università di Roma "Tor Vergata" e con il patrocinio del Comune di Palestrina e dalla ProLoco di Palestrina.

Il Capitolo dei Canonici della Basilica Cattedrale e la Diocesi di Palestrina promuovono il prossimo sabato 14 novembre alle ore 14.30 presso il Museo Archeologico Nazionale di Palestrina il workshop sul tema Dal tempio pagano al tempio cristiano. La storia della Basilica Cattedrale di Sant'Agapito Martire in Palestrina.

L'iniziativa è stata realizzata in collaborazione con il Polo Museale del Lazio, la Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell'Etruria Meridionale, l'Università di Roma "Tor Vergata" ed è patrocinata dal Comune di Palestrina e dalla ProLoco di Palestrina.

Il workshop ha come obiettivo mettere a fuoco i dati archeologici e le fonti documentarie in merito alla Basilica Cattedrale di Sant'Agapito Martire e alle sue preesistenze archeologiche, per una ricostruzione della sua storia e delle sue trasformazioni che nel tempo hanno modificato l'assetto della fabbrica, in una prima fase con la riconversione del tempio romano in aula di culto cristiana, in una seconda fase con la costruzione della Basilica di età romanica, e in una terza fase con il rinnovamento della fabbrica alla fine dell'Ottocento e poi nel primo Dopoguerra.

Particolare attenzione sarà offerta al settore d'ingresso della Basilica, alle sue testimonianze architettoniche e alle sue trasformazioni, affinché sia possibile ricostruire in maniera corretta ed esauriente la storia di questa parte della Basilica, per offrire al pubblico dati e strumenti utili, aggiornati alle ultime ricerche, che possano costituire un bagaglio di conoscenze attendibili con le quali affrontare la realizzazione di un progetto di restauro e riqualificazione dell'ingresso alla Basilica. Il workshop infatti nasce in seno al percorso di avvicinamento al IX centenario della Cattedrale (16 Dicembre 2017) e in funzione del concorso di idee che il 9 settembre 2015 il Capitolo della Cattedrale e la Diocesi di Palestrina hanno congiuntamente bandito.

Il Workshop è strutturato in due sessioni per dar modo di riferire al meglio le grandi tematiche trattate.

La prima sessione, archeologica, con l'intervento della dott.ssa Sandra Gatti, concentrerà l'attenzione sulla topografia dell'area in età romana, la quale costituiva nell'antichità il settore forense della città di Praeneste, un complesso di edifici nel quale gli interventi architettonici rappresentano uno dei capisaldi, insieme con la ricostruzione del Santuario di Fortuna, del nuovo impianto urbanistico di cui la città si dotò a partire dalla seconda metà del II secolo a.C., con particolare riferimento al tempio sotto la Cattedrale alla presentazione degli importanti risultati delle ricerche archeologiche condotte in questi ultimi anni. Il secondo intervento, a cura del dott. Andrea Fiasco, si concentrerà nel presentare le ricerche archeologiche svolte nell'ultimo anno nella cripta della Cattedrale, le quali non solo hanno portato al ritrovamento di importanti testimonianze del culto di Sant'Agapito, ma hanno contribuito per la prima volta anche a comprendere le prime trasformazione del tempio romano e del suo adiacente tessuto urbano antico nonché nuovi dati sulla fisionomia della cripta di età medievale

La seconda sessione, storico architettonica, pone l'attenzione, nel primo intervento a cura della dott.ssa Roberta Iacono, sulla storia costruttiva dell'edificio basilicale, collazionando tutte le informazioni, prevalentemente inedite, desunte dalle fonti documentarie custodite negli archivi storici, al fine di ricostruire le fasi degli interventi, principalmente architettonici, che hanno coinvolto la fabbrica a partire dal Cinquecento trasformandola nel tempo. Di particolare attenzione saranno i restauri intrapresi dal Capitolo dei Canonici della Basilica sul finire del 1800, che hanno restituito l'immagine della Cattedrale che oggi possiamo ammirare. Il secondo intervento, a cura della prof.ssa arch. Nicoletta Marconi, si concentrerà in maniera netta sui restauri del Novecento che hanno coinvolto il prospetto principale della Cattedrale e la sistemazione architettonica post bellica della facciata e del sagrato.

Al termine delle due sessioni di lavoro si svolgerà la tavola rotonda alla quale prenderanno parte il prof. Eugenio La Rocca, Università degli Studi di Roma Sapienza, la prof.ssa arch. Francesca Romana Stabile, Università degli studi di Roma Tre, ed l'arch. Agostino Bureca, Soprintendente Belle Arti e Paesaggio del Lazio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento