Paliano, viaggio musicale in Casa Johnny&Mary con il rap di Gabriele alias Ners che racconta la sua vita

Un brano particolare, intimo, che nasce dalla volontà di reagire al difficile momento storico che stiamo vivendo e dare un calcio all’ipocrisia della vita. Gabriele ha affrontato la riabilitazione e si è diplomato la scorsa estate

Un brano particolare, intimo, che nasce dalla volontà di reagire al difficile momento storico che stiamo vivendo, oltre ad essere la manifestazione della ribellione e della volontà di avere un’alternativa per dare un calcio all’ipocrisia della vita. È in stile rap il genere di contestazione per eccellenza.

Sono un appassionato del rap e oltre ad improvvisare strofe in rima mi piace molto fare murales e graffiti... ovviamente tutto in rigoroso stile Ners! Come questa canzone inspirata a ciò che sto vivendo in questo momento: l’evoluzione di uno stato, dei momenti difficili che ho vissuto. È il racconto della pazzia vista da chi la vive. Preciso che parlo della mia esperienza di pazzia, di quello che vivo io: la depressione, che ho deciso di mettere in rima senza veli, senza paura di non essere capito o accettato”. - dichiara Gabriele in arte Ners, autore del brano e soprattutto giovane uomo che ha affrontato il percorso riabilitativo alla Johnny&Mary di Paliano riuscendo a diplomarsi durante la scorsa estate.

Il brano disponibile sui canali di comunicazione delle SRSR Casa Johnny e Casa Mary farà parte di una raccolta musicale dell'AzzTherapy Band la band composta da utenti e operatori delle strutture residenziali socio riabilitative Casa Johnny e Casa Mary di Paliano, in provincia di Frosinone. Da anni è attivo presso le strutture il Progetto Musica che attraverso la produzione e l’ascolto della musica intende stimolare le abilità sociali, le relazioni interpersonali e la comunicazione degli ospiti di Casa Johnny&Mary.

Sono orgoglioso di Gabriele, del lavoro portato avanti dai miei ragazzi e dagli operatori che collaborano con me alla realizzazione del progetto musicale dell’AzzTherapy Band. - commenta Enzo Prisco, Amministratore delle strutture residenziali socio riabilitative Casa Johnny e Casa Mary.

Già numerose le soddisfazioni e gli obiettivi raggiunti dall’AzzTherapy Band: resident band al Festival Corto... Ma non troppo!, il soggiorno a Catania per presenziare alla sezione Cinema e Psichiatria del Festival catanese Corti in Cortile; sempre a Catania lo scorso anno i ragazzi dell'AzzTherapy Band si sono esibiti in un locale con performance dal vivo; e poi ancora il brano LIBERO realizzato in occasione della partecipazione al progetto dal respiro nazionale UNA CANZONE PER L’INCLUSIONE iniziativa torinese senza scopo di lucro è organizzata dagli operatori e collaboratori del Servizio IESA ASL TO3 che vede coinvolti musicisti, autori musicali e filmakers nella creazione di una Playlist sul tema della follia e dell’accoglienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Frosinone "quando nevicherà?" Cosa dicono le previsioni meteo

  • Giovane infermiera muore nel sonno, familiari e colleghi sotto choc

  • Coronavirus, la Ciociaria ed il Lazio in zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Tanta acqua e poco carburante nelle cisterne: denunciato titolare di un distributore (video)

  • Coronavirus in Ciociaria: il bollettino di giovedì 14 gennaio. Lazio ormai avviato alla zona arancione

  • Colleferro, lutto nella Asl Rm5, muore a soli 50 anni Francesco Gagliarducci

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento