Paliano, natura e vino tra l’architettura moderna

Un gioiello tra i monti Prenestini ed Ernici nato attorno ad una Rocca Militare che ancora oggi è meta di turisti per le sue bellezze architettoniche, gastronomiche e naturalistiche

Un gioiello tra i monti Prenestini ed Ernici nato attorno ad una Rocca Militare che per secoli ha sorvegliato l’intera valle del sacco e la Città di Roma. Un borgo che conserva la sua struttura urbanistica originaria, Paliano con la sua cinta muraria lunga circa 2.5 Km che racchiude l’intero centro storico. Un paese che rivela sorprese con un dialogo aperto tra architettura moderna e quella del passato.

La cittadina tra antico e moderno

Il paese ha due anime, antica e moderna: all’austerità del forte militare si contrappone l’originalità della palestra di Fuksas, uno degli esempi più straordinari di architettura decostruttiva e post moderna del XX secolo, trampolino di lancio verso l’affermazione internazionale del grande architetto italiano. Una facciata inclinata che sembra essere sul punto di cadere è la prima immagine del viaggiatore che si avvicina a Paliano attraversando i vigneti che ricoprono le colline circostanti il territorio. Una facciata che richiama quella di una chiesa e nasconde una palestra.

Il centro storico

Il centro storico è racchiuso da una cinta muraria intatta con tante porte di accesso che ci conducono al cuore del paese. Le più importanti prendono il nome delle città che è possibile mirare: Porta Romana e Porta Napoletana. Ma la più curiosa, Porta Furba, una piccola apertura tra le mura probabilmente usata come uscita di sicurezza e come via di scampo in caso di assedio della città. Tanti i palazzi da visitare e scoprire ma il simbolo del paese è la fortezza Colonna, ancora oggi utilizzata come carcere. Le luci che illuminano la fortezza durante la notte rendono Paliano riconoscibile da tutta la valle del Sacco. Ma il paese ha il suo fulcro nel palazzo Colonna, ancora residenza di un ramo della famiglia, e la chiesa di Sant’Andrea dove si trova la tomba di famiglia.

Il parco della Selva

Forse il motivo per cui Paliano è conosciuto in tutta Italia è il Parco la Selva, fondato dal Principe Antonello Ruffo di Calabria negli anni 70’ è un parco Naturalistico famoso per i suoi laghetti dedicato agli uccelli e un’estensione di oltre 40 ettari coltivati a vitigni per la produzione della Passerina del Frusinate IGP e del cesanese del Piglio DOCG. Per anni a Pasquetta il casello autostradale di Colleferro (da dove si esce per andare al Parco) è stato il più trafficato d’Italia. Dopo un periodo di declino, il parco questa primavera aprirà di nuovo le sue porte per accogliere turisti e viaggiatori in cerca di un’esperienza unica.Per gli amanti della natura si può fare una lunga passeggiata nelle campagne e nei vigneti percorrendo una particolare pista ciclabile ricavata dal tracciato della antica ferrovia a scarto ridotto che collegava Roma a Fiuggi. Si possono godere di splendidi panorami sull’intera Valle del Sacco.

 Le farfalle in volo su Paliano

A Paliano c’è un allevamento unico nel suo genere dedicato a chi è romantico e ama le sorprese. Un’esperienza speciale è quella di fare una visita ad un particolare allevamento di farfalle: è possibile osservare 35 tipi di farfalle diverse che provengono da 5 stati Perù Colombia Etiopia Repubblica Cieca e Ungheria. Si possono prenotare per una certa cerimonia o giornata particolare in modo da poter vivere l’emozione di essere circondati da farfalle colorate.

Eventi sagre e sapori ciociari

Da giugno a settembre il calendario presenta un fitto numero di proposte. Si inizia il 24 giugno con la festa di San Giovanni dove si festeggia la “Comparanza” un legame più forte dell’amicizia e la festa è stata ripresa dal gruppo musicale degli Hernicantus – Compari delle Cantine. I loro eventi sono travolgenti e la loro fama ha superato i confini nazionali.

Da non perdere nel mese di agosto il Palio dell’Assunta, la festa più amata dai cittadini di Paliano tanto da dedicare ai festeggiamenti l’intera settimana di ferragosto. I Cavalieri delle contrade si sfidano in una gara a cavallo nel centro storico mentre un corteo storico con i figuranti rievoca la vittoria di Marcantonio Colonna a Lepanto contro i turchi.

Durante queste serate i rioni sono animati dai cittadini che aprono le cantine e servono buon cibo e il buon vino accompagnato da musiche e balli. Qui si può gustare la vera cucina ciociara e degustare il vino Cesanese del Piglio DOCG prodotto e in alcune cantine si assaggia un particolare pane e una birra realizzata con una speciale varietà di grano, il grano Monococco che ha la caratteristica di essere tollerato dai celiaci e ha un elevato contenuto di antiossidanti, vitamine, zinco.

Paliano vi aspetta tra le sue mille architetture, con i suoi contrasti e con la sua ospitalità!

www.discoverplaces.travel

per acquistare la guida

https://store.discoverplaces.travel/products/guida-di-paliano

Foto di Benedicta Mary Lee

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento