menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
mole

mole

Paliano, Passeggiando nella storia bella giornata culturale vissuta nel verde

In tanti, martedì 2 giugno, hanno raccolto l'invito del Comitato Nuova Mole a partecipare alla passeggiata culturale-naturalistica, organizzata in collaborazione con il Comune e la Proloco, in occasione della Festa della Repubblica.

In tanti, martedì 2 giugno, hanno raccolto l'invito del Comitato Nuova Mole a partecipare alla passeggiata culturale-naturalistica, organizzata in collaborazione con il Comune e la Proloco, in occasione della Festa della Repubblica.

La giornata si è aperta con il ritrovo davanti il piazzale del Convento dei Padri Passionisti a Santa Maria Pugliano. Mentre un gruppo, accompagnati dal maestro Umberto Romani nelle vesti di Cicerone, visitava la Biblioteca del Convento, che comprende 9636 volumi ed opuscoli, oltre a manoscritti, periodici, incisioni e fotografie, all'esterno si ripercorreva la storia grazie alla lezione impartita da Elisiana Fratocchi, giovane e preparata ricercatrice presso La Sapienza Università di Roma.

Alle dieci circa è partita l'escursione nel verde della Contrada 'Mole' passando per la zona 'Forcella', località così chiamata per la presenza, in tempi passati, di un notevole numero di mulini oggi tutti abbandonati e delle cui strutture rimane ben poco. Nel corso della passeggiata, oltre alla visita dei due mulini, la carovana ha fatto tappa al Sacrario dei 17 Martiri. Il Sacrario ricorda l'episodio del 18 marzo 1944, quando un tedesco fu colpito a morte, in località 'Pompiano', mentre rubava nel territorio. Gli altri soldati tedeschi per dimostrare il loro potere decisero la fucilazione di dieci persone. Furono fucilati prima 5 persone tutte appartenenti alla famiglia Dell'Omo. Successivamente, per la regola "per ogni tedesco dieci italiani", furono prelevati altri 5 detenuti di Paliano e fucilati il 29 aprile 1944. Qui un rappresentante della famiglia Dell'Omo ha ricordato l'episodio storico ed ha letto una poesia a memoria del sangue versato in quel luogo. A fine percorso è stato consumato il pranzo presso il locale della chiesa di S. Giuseppe Artigiano della Contrada Mole.

"Con 'Passeggiando per la storia' abbiamo voluto ripercorrere le tappe fondamentali di questa storia - commenta il successo dell'iniziativa l'Assessore alla Cultura Valentina Adiutori - cercando di scovarne le tracce sul territorio. Ringrazio il maestro Umberto Romani e la ricercatrice Elisiana Fratocchi per aver messo a disposizione dei partecipanti il loro sapere su un periodo storico che nel nostro territorio ha lasciato tracce indelebili e dolorose. L'Amministrazione Comunale ringrazia anche il Comitato 'Mole' per il pranzo, oltre naturalmente al Comitato 'Nuova Mole' per l'organizzazione della bellissima giornata, e la Croce Rossa per l'immancabile supporto. Aver visto tanti bambini e ragazzi passeggiare attraverso un tale patrimonio naturalistico toccando quasi con mano la storia è stato motivo di grande soddisfazione e lo sprone ad organizzare altre manifestazioni simili. Queste iniziative simili - conclude l'Assessore Adiutori - sono un'ulteriore prova che quando c'è la collaborazione le cose funzionano".

Un ringraziamento anche dal Comitato 'Nuova Mole': "100 volte grazie, tanti quanti il numero dei partecipanti alla bella e riuscitissima passeggiata nel passato. Per noi è stata la conferma che con piccoli sforzi è possibile aggregare adulti e bambini per valorizzare il nostro territorio. Un sentito ringraziamento all'Assessorato alla Cultura, alla Proloco, alla Croce Rossa e alle nostre guide. Al prossimo anno".

Mole2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento