Lunedì, 15 Luglio 2024
Cultura

Una Panchina Rossa per il Conservatorio di Frosinone, contro la violenza di genere

L’inaugurazione sarà preziosamente incorniciata da interventi musicali del fisarmonicista Francesco Pasquini e rappresenta una nuova iniziativa di emblematica rilevanza sociale che va ad affiancarsi a quelle didattiche, culturali e concertistiche del Conservatorio Licinio Refice

Venerdì 31 marzo alle ore 16.30 presso il Conservatorio Licinio Refice di Frosinone si terrà l’inaugurazione della “panchina rossa” , simbolica istallazione con cui anche la prestigiosa istituzione AFAM del capoluogo aderisce alle iniziative contro la “violenza di genere” .

L’iniziativa è stata nobilmente promossa dalla Consulta degli Studenti ed ha ottenuto immediatamente il sostegno dell’intera comunità accademica diretta dal M° Mauro Gizzi e presieduta dal Dott. Alberto Gualdini, i quali hanno sottolineato l’ennesima dimostrazione di sensibilità del nostro corpo studentesco intorno a valori inderogabili. Proprio i rappresentanti hanno voluto illustrare un progetto tanto sentito: “Marzo è un mese simbolicamente importante per la lotta contro le discriminazioni e la violenza di genere.L’8 marzo si celebra la giornata internazionale della donna e mai come in questo momento i diritti conquistati dalle donne negli anni, grazie alle loro tante battaglie, non possono mai considerarsi davvero acquisiti e vanno purtroppo sempre strenuamente difesi; è per questo che proprio i diritti vanno rimessi al centro delle celebrazioni in questo mese di marzo. La violenza di genere non può definirsi un fenomeno emergenziale, ma è sistemico, e come tale va combattuto sui posti di lavoro, nei luoghi di formazione e nella scuola.Per questo, abbiamo deciso di inaugurare una panchina rossa contro la violenza di genere e di intitolarla a Pippa Bacca, nome d’arte di Giuseppina Pasqualino di Marineo, artista e performer che l’8 marzo 2008 partiva da Milano con destinazione Gerusalemme in autostop. Indosso, portava un abito bianco, da sposa. Voleva attraversare undici paesi dilaniati dai conflitti armati e dalla povertà con lo stesso spirito con il quale una donna percorre la navata che la separa dall’altare. Il suo viaggio però si è interrotto in Turchia, dove un uomo al quale aveva chiesto un passaggio la stupra e la strangola, seppellendola in un bosco.

L’inaugurazione sarà preziosamente incorniciata da interventi musicali del fisarmonicista Francesco Pasquini e rappresenta una nuova iniziativa di emblematica rilevanza sociale che va ad affiancarsi a quelle didattiche, culturali e concertistiche del Conservatorio Licinio Refice che nel cinquantenario della fondazione ribadisce con forza il proprio ruolo di protagonista nella missione etico-estetica per la crescita del territorio.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una Panchina Rossa per il Conservatorio di Frosinone, contro la violenza di genere
FrosinoneToday è in caricamento