menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pasquetta in Ciociaria e dintorni tra pic nic, escursioni e divertimento

Tutti gli appuntamenti più interessanti per trascorrere il lunedì dell'Angelo all'aria aperta, in musei o nei parchi naturali

Tante le proposte su come trascorrere al Pasquetta in Ciociaria e dintorni tra escursioni, gite, pic nic sui prati come una volta, ma sempre e comunque all'insegna di amici e del divertimento! Spesso si hanno le idee chiare su cosa fare e dove andare ma altrettanto spesso non è proprio così! Ecco i nostri suggerimenti per gli indecisi:

Si parte con ViviCiociaria

L'associazione frusinate ViviCiociaria è ormai una garanzia per quanto riguarda escursioni, tradizioni e scelta delle bellezze architettoniche, artistiche e naturali da vedere in Ciociaria. Stavolta si spinge fino a Canale Monterano, un bellissimo borgo vicino Roma, per visitare la riserva e il borgo fantasma in compagnia del geologo Marco Occhipinti.

Tutti a Campo del Popolo!

Escursione e divertimento targato "Caminando en grupo" fino a Casalattico per visitare Campo del Popolo. Pranzo al sacco in stile pic nic tra panorami mozzafiato, storia e cultura. La mattina sarà dedicata all'escursione vera e propria ma dalle 13 chiunque si vuole unire al gruppo può farlo!

Lunedì di shopping e ...circo!

All'outlet di Valmontone, a due passi dall'uscita del casello autodastrale e poco distante anche dalla provincia di Frosinone, ancora shopping e soprese anche nel giorno di Pasquetta! Tanti negozi di grandi firme della moda e dello stile da poter visitare, tra vicoli e stradine suggestive e fiorite, una zona food da scoprire e spettacoli del Circo Bianco da poter ammirare. Fontane danzanti, colori, magia e musica si fonderanno in uno spettacolo unico per gli occhi e per il cuore!

Pasqua e Pasquetta con Giotto

Torna il famoso evento a Boville Ernica, come vuole la migliore tradizione, nella città che è anche chiamata "L'a città dell' angelo di Giotto". Due giorni organizzati dall'amministrazione comunale e dalla pro loco locale all'insegna della cultura, della gastronomia , dell'artigianato e ...della sagra della pizza fritta da assaporare in tutte le salse!

A passeggio nella città di Cicerone

Una pasquetta all'insegna del trekking, delle passeggiate e visite alle bellezze della città di Arpino, della compagnia e della scoperta! Grazie all'avv. Del Monaco e al presidente della locale pro loco Luciano Rea si potrà trascorrereil lunedì dell'Angelo girovagando in modo costruttivo per ammirare le opera d'arte, i panorami e gli scorci della città di Cicerone!

Proseguono le nostre proposte citando delle bellezze culturali o naturalistiche che rendono la Ciociaria e tutto il territorio un unicum da visitare.

Un tuffo nella storia

E' visitabile il giorno di Pasquetta anche la meravigliosa Abbazia di Montecassino.Nei giorni festivi l'orario di apertura è  continuato e va dalle 8:45 alle ore 17:15. Anche il  Museo dell'Abbazia è aperto e visitabile fino alle ore 17, diviso in due piani, offre al visitatore la testimonianza delle varie fasi della storia e dell'arte del monastero. Di recente apertura è la Sala della Natività in cui tra le altre tele, è esposta la tavola di Sandro Botticelli raffigurante la Natività. Montecassino è una delle Abbazie più note del mondo ed una visita nel luogo scelto da San Benedetto nel  529  per costruire il monastero che avrebbe ospitato lui e quei monaci che lo seguivano da Subiaco, prima o poi è d'obbligo!

Pasquetta con i...dinosauri

A Ripi presso il parco geominerario "Le Petroglie" continua la mostra "World of Dinosaurs – sulle tracce dei dinosauri", aperta in via del tutto eccezionale dal 29 marzo al 3 aprile  dalle 9:30 alle 17:00.  Dinosauri a grandezza naturale, realizzati grazie alla collaborazione di scienziati. I modelli, stupiranno ed entusiasmeranno i visitatori. I film “Jurassic Park” e “L’era glaciale” (Ice Age) hanno aiutato a riportare i giganti della preistoria ad un’enorme popolarità che attira sia giovani che anziani. Un viaggio in un mondo di più di 100 milioni di anni. Per maggiori informazioni  3888644122 oppure scrivendo all'indirizzo e-mail: progettotua@gmail.com .

Grotte di Falvaterra e speleoturismo

All'interno del monumento è possibile ammirare le bellissime grotte, visitabili da pochissima anni, oggetto di una continua valorizzazione, attualmente visitabili per i primi 250 metri, a livello turistico anche per i portatori di handicap, e, per i primi 600 - 1200 metri, a livello speleoturistico, con i percorsi Azzurro e Verde.  I programmi futuri prevedono un incremento della visita della parte speleoturistica con possibilità di entrata a Falvaterra ed uscita presso le Grotte di Pastena, con percorso in sotterranea di quasi 2.5 km. Altra peculiarità del Monumento naturale è la possibilità di visita delle mura poligonali, risalenti al periodo anteriore alla storia di Roma,  scoperte recentemente  nell'area del Castellone Costa Marione, in un ambiente incontaminato, dominato da una natura selvaggia, con esempi di flora e fauna legati alla macchia mediterranea e panorami sull'intera Valle dei Latini. La visita speleoturistica in grotta attiva, unica nel suo genere nella regione Lazio e probabilmente nell'intera Italia, è facilmente praticabile a tutti coloro che abbiano un minimo di agilità atletica; si offre la possibilità di ammirare un'ampia parte del nostro complesso ipogeo attivo grazie a  due percorsi da prneotare anticipatamente ( email  mngrottedifalvaterra@gmail.com Telefoni  3283413876 - 3453205147)
 

Prato di Campoli

Area conosciutissima nel territorioperche adattissima a villeggiature in tenda pic nic passeggiate scampagnate fuori porta . Un'are atenuta nella sua totale naturalezza in cui si possono incontrare mucche che passeggiano indisturnate. Splendido posto per gli amanti della natura e della montagna che cercano tranquillità e per questo non vi sono vere e proprioe strutture ricettive, ma Pasquetta è anche il giorno dei pic nic e delle scampagante fai te no?

La Certosa di Trisulti

Immersa nel verde di secolari foreste a Collepardo si adagia questa celebre e maestosa Certosa, fondata nel 1204 per volontà di Papa Innocenzo III e affidata, dal 1208, ai monaci Certosini (da cui il nome "Certosa"). Al suo interno è possibile visitare la Chiesa con pregevoli opere d'arte e l'antica Farmacia del XVII sec.  La Certosa è Monumento Nazionale e custodisce anche una ricca Biblioteca Statale con 25.000 volumi. Uno spettacolo assolutamente da non perdere!

Grotte di Pastena

Una vera e propria meraviglia della natura, un luogo in cui stalattiti e stalagmiti creano forme da favola, le grotte di Pastena restano un monumento naturale da non perdere e Pasquetta potrebbe essere l'occasione giusta per visitarle! Il complesso delle Grotte, immerso nel verde e nella natura regala sempre splendide emozioni. A circa 5 km di distanza sorge il bellissimo centro storico medioevale cittadino, con le 14 torri a pianta quadrata poste lungo le mura di protezione della città. Un panorama meraviglioso che affaccia sulle  pianure che darà ai turisti la sensazione di essere in contatto con la natura. Nel piano sottostante il Palazzo Comunale c’è il Museo della Civiltà Contadina e dell’Ulivo che merita veramente di essere visitato. In 13 sale sono racchiusi gli antichi mestieri, gli abiti e gli oggetti che venivano utilizzati dai nostri avi nella vita quotidiana.  Nello stesso Museo c’è anche un Punto Vendita dove è possibile acquistare souvenir e prodotti tipici locali.

Scampagnata al lago

I laghi siti nella provincia di Frosinone desteranno grande meraviglia e sopresa nel turista che deciderà di spingersi in questo spesso troppo sconosciuto territorio. A ridosso di Fiuggi e negli splendidi Monti Ernici, è situato il Lago di Canterno dove, nei pressi, è possibile visitare le città storiche di Alatri, Ferentino ed Anagni. Più a Sud si trova il Lago di Posta Fibreno, caratterizzato dalla "Rota", isola galleggiante formata da torba e radici che si muove con il vento e con le correnti. Qualche pescatore del luogo possiede ancora la "nàue", tipica imbarcazione in legno usata da secoli, che scivola silenziosa sulle acque del lago per un'immersione totale nel fascino delle sue atmosfere. Sotto le Mainarde, a circa 1.000 metri di quota si trova il bacino artificiale di Cardito, ideale per chi ama le escursioni in montagna. Un suggerimento per gli appassionati di trekking e di giornate all'aria aperta. Attorno a queste zone è possibile, per chi non vuole arrivare nelle vicine cittadine ,fare dei pic nic.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    Visita guidata all'Abbazia di Casamari

  • Eventi

    Le rovine di Porciano e il brigante Gasperone

  • Cultura

    Anagni, visite guidate in città

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento