Pastena, ricorda il grande attore Ciociaro Nino Manfredi dove ha vissuto per un lustro

L'attore Nino Manfredi  nacque il  22 marzo   i profumi della primavera  della  nostra  terra. Cantilene dialettali  e usanze contadine accompagnarono l'evento nell' umile casa di Castro dei Volsci i familiari  e conoscenti salutarono l'arrivo del...

Nino Manfredi

L'attore Nino Manfredi nacque il 22 marzo i profumi della primavera della nostra terra. Cantilene dialettali e usanze contadine accompagnarono l'evento nell' umile casa di Castro dei Volsci i familiari e conoscenti salutarono l'arrivo del neonato mentre ancora non erano state asciugate le lacrime per i lutti patiti nel primo conflitto mondiale conclusosi da appena tre anni.

A Pastena vivrà per circa un lustro, il tempo necessario per iniziare a parlare e correre sulla piazza del paese il luogo simbolo della comunità locale dove la gente si fermava a parlare dopo la messa e dove si trovavano le botteghe di artigiani e commercianti.

Nino Manfredi lasciò i suoi compagni di gioco e i suoi parenti per trasferirsi a Roma dove dopo gli studi iniziò l'attività artistica che dalle coreografie teatrali passava alle scenografie cinematografiche conoscendo il successo e la popolarità con alcune trasmissioni televisive accanto a figure storiche del varietà italiano.

Tutti hanno apprezzato le doti umane e professionali dell'attore ciociaro, l'espressività delle sue interpretazioni, il realismo dei suoi personaggi che decantavano i vizi e le virtù di una società in profonda trasformazione.

Mai dimenticherà le origini di una terra che ritrovava la sua autenticità nell' innato senso di ospitalità e nelle tradizioni popolari che rimanevano intatte nonostante l'avvicendamento generazionale e l'evoluzione del linguaggio e il mutamento dei costumi. Questo tratto genetico lo porterà ad evitare le luci di riflettori e la mondanità espressa sulle copertine delle riviste ala ricerca continua di gossip e storie scandalose..

Altri personaggi più noti e celebri di noi ricorderanno Nino Manfredi, altre città famose lo festeggeranno dedicandogli piazze, teatri e festival cinematografici. A pastena siamo orgogliosi di aver ristrutturato la sua dimora paterna e di averla destinata ad un luogo di divulgazione culturale e di confronto scientifico ed umanistico. Casa Manfredi è diventata, non solo per un giorno, ma per tutto l'anno lo spazio dove la nostra comunità si confronta con le tematiche contemporanee per far crescere una cultura della solidarietà, della tolleranza e della pace.

il sindaco dott. Arturo Gnesi

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le scarpe della Lidl vanno a ruba anche a Frosinone: sold out in pochi minuti

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Paliano, è morto l’imprenditore Umberto Schina

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

  • Coronavirus, oggi si deciderà se la Ciociaria e il resto del Lazio entreranno in zona arancione o meno

  • Tentato omicidio in viale Mazzini, ecco cosa c'è dietro la tragedia di ieri notte

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento