Piglio, al via i festeggiamenti per il S.S. Crocifisso

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

La comunità parrocchiale di San Giovanni festeggia il Santissimo Crocifisso.

Con la festa del SS Crocifisso si conclude il ciclo estivo delle celebrazioni sacre nella parrocchia di san Giovanni, iniziate con la festa di Sant’Antonio e proseguite poi con quella di San Rocco. Il Convento di San Giovanni, nel 1686, ospitò frà Angelo D’Arpigliano che scolpì tra penitenze e digiuni la famosa effige del Cristo Crocifisso, tutt’ora venerato nella chiesa di San Giovanni e che verrà portato anche quest’anno, Giovedì 14 Settembre, in processione

Tra le varie iniziative promosse dal parroco don Gianni e dal Comitato dei festeggiamenti degne di nota sono: triduo, messa solenne, Via Crucis, Processione  alle ore 18 alla quale parteciperanno tutte le Confraternite di Piglio spettacoli musicali, fuochi artificiali e la tradizionale vendita di frutta secca nelle caratteristiche “fraschette”.

Il popolo pigliese è sensibile a queste manifestazioni religiose e le vive ogni volta con rinnovato fervore. I fedeli aspettano la festa del Crocifisso ricordando che nel 1855 un miracolo del Cristo liberò la città di Piglio dalla terribile peste asiatica (colera).

Si tramanda anche che i pigliesi per questa liberazione si opposero con tutte le forze a non restituire il simulacro ai frati francescani di San Giovanni che l’avevano concesso temporaneamente alla Parrocchia di Santa Maria Assunta affinchè fosse adorato.

Questa festa dell’esaltazione della Croce, nata nel 1686 si è protratta fino ai nostri tempi, anche in riconoscenza da tanti favori e grazie spesso ricevute dai devoti pigliesi.

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento