Piglio, l'associazione donatori di sangue premia gli studenti

Sono stati premiati anche i donatori più "fedeli" con delle medaglie simboliche come ringraziamento per il loro operato

Per il 21° anno consecutivo si è svolto il 15 Dicembre alle ore 9,30, presso la sala Catering dell’Istituto comprensivo “Ottaviano Bottini” di Piglio, con gli alunni di tutte le classi della scuola Secondaria di I° grado, il concorso sul tema: “Non possiamo fare sempre grandi cose nella vita, ma  possiamo fare piccole cose con grande amore” (Madre Teresa di Calcutta).                                                        ”.

Organizzazione e premiati

Ai lavori hanno partecipato, il dott. Riccardo D’Ambrosio, Presidente dell’Associazione donatori volontari sangue –OPBG, il sindaco avv. Mario Felli, il Dirigente scolastico il Prof. Tommaso Damizia Preside dell’Istituto, gli alunni delle tre classi medie, il direttivo dell’Associazione presieduto da Giovanni Pizzale e Antonio Tufi, facente parte  del Comitato ADVS- OPBG. I premi sono andati  per la I^ A: all’alunna Giulia Clementi;- per la II^ B: all’alunno  Daniele Tommasi e per la III^ B: all'alunna Erica Mapponi Proietto.  Gli alunni Giulia, Daniele,  Erica, sono stati premiati con una pergamena ricordo, con un libro, con un omaggio offerto dall'Orafo Emanuele Simeoni e con un buono acquisto di Euro 150,00 da spendere presso gli esercizi commerciali che sostengono l’Associazione donatori di Sangue del Bambino Gesù della sezione di Piglio. Inoltre l’Associazione donatori ha offerto ai ragazzi della Prima Media una esperienza  di laboratorio di arte e storia dal titolo: “Medioevo tra castelli, immigrazioni e coloro”.

Megaglie per i donatori più 'fedeli'

L’Associazione oltre a premiare gli alunni  meritevoli ha  voluto  consegnare una medaglia di bronzo ai a 28 donatori che hanno superato le 10 donazioni di sangue;  una medaglia d’argento a undici donatori per aver superato le venti donazioni;  n° sei attestati  ai donatori per aver superato le trenta donazioni; una medaglia d’oro al sig. Antonio Tufi  per aver superato le quaranta donazioni. L' interessante iniziativa culturale è stata sponsorizzata grazie al contributo dell'Associazione Donatori Volontari Sangue Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, dell'Amministrazione Comunale di Piglio, della Banca di Credito Cooperativo di Paliano,  della cantina sociale di Piglio ed all'impegno di tutti i soci donatori e sostenitori.

L’associazione donatori di sangue di Piglio, che in 22 anni di vita ha raccolto in 48 donazioni ben oltre 4800 flaconi di sangue, collabora con  il Centro trasfusionale dell’Ospedale Pediatrico del Bambino Gesù dal 1995 con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita di chi si avvale dell’operato dei numerosissimi donatori pigliesi.

Il commento di Pizzale

Non solo dice Pizzale: nelle donazioni effettuate a Piglio circa una ventina sono state fatte in  “aferesi”  (per donare le piastrine) presso il Centro Trasfusionale dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù.    “Il nostro impegno -ha dichiarato Pizzale- è quello di stimolare la donazione di sangue tra i pigliesi invitando tutte le persone a donarlo almeno una volta l’anno a favore dei malati bisognosi, creando nei giovani una coscienza trasfusionale per sopperire alla sempre maggiore richiesta di questa linfa vitale, conseguente al progresso della scienza medica e della tecnica che ha consentito il trapianto di organi. In realtà si vuole, conclude Pizzale, che il giovane pigliese acquisisca la coscienza dei problemi generali connessi alla trasfusione di sangue e si renda conto della funzione del donatore periodico selezionato e controllato, da considerarsi un vero operatore sanitario”.

La prossima donazione, la 49ma per la cronaca, avverrà a Piglio il 4 Febbraio 2018 in occasione della “Giornata per la vita”, istituita a livello nazionale dalla Chiesa Cattolica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento