Piglio, l’ultimo sguardo prima del Cielo per padre Quiricio Pignalberi di Gianfranco Grieco

di Giancarlo Flavi Nelle edicole del Vaticano c’è l’ultima fatica letteraria (la 45esima) di Padre Gianfranco Grieco  dal titolo: “ L’ultimo sguardo Prima Del Cielo”- Vita del venerabile Padre Quirico Pigalberi OFM Conv. Con la Presentazione...

 
di Giancarlo Flavi

Nelle edicole del Vaticano c’è l’ultima fatica letteraria (la 45esima) di Padre Gianfranco Grieco dal titolo: “ L’ultimo sguardo Prima Del Cielo”- Vita del venerabile Padre Quirico Pigalberi OFM Conv. Con la Presentazione di Sua Em.za José card. Saraiva Martins (Prefetto emerito della congregazione delle cause dei Santi) e la introduzione di Padre Vittorio Trani.

Libro Padre Gianfranco su Padre Quirico

Un bellissimo ed emozionante volume che si legge tutto d’un fiato dove nella presentazione il Card. Saraiva Martins tra l’altro scrive: Ho avuto il piacere e l’onore – il 9 Febbraio 2007- di emanare in qualità di Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi, il decreto di validità del processo diocesano della diocesi di Anagni-Alatri del 29 Giugno 1991 al 1 Luglio 2005. Dando così inizio all’iter romano di canonizzazione. “ padre quirico ha attraversato la storia di fine 800 e quasi tutta quella del XX secolo segnato da due guerre mondiali: dal bombardamento di Cassino e dall sbarco di Anzio, dalla celebrazione di tre anni Santi e di uno mariano. Dall’evento del concilio Ecumenico Vaticano II e di altre centenrie celebrazioni francescane. Queste storia- scrive il cardinale Saraiva- lo hanno segnato umanamente spiritualmente, con la forza profetica di tenersi fortemente legato alla spiritualità del passato senza mai cedere alle sollecitazioni mondane del presente” Poi nell’interno del libro aggiunge: “ Sono rimasto sempre commosso ed edificato dalle varie esperienze spirituali che hanno trasformato le loro vite offerte per la gloria di Dio e per la Salvezza delle anime. Ma quella di Padre Quirico Pignalberi ( 1891-1982), sacerdore dell’ordine dei Frati Minori Conventuali, formatore al convento di San Lorenzo al Piglio, mi ha commosso ed entusiasmato nello stesso tempo”. Padre Vittorio Trani (Ministro provinciale della Provincia Romana OFM Conv) nell’ introduzione del libro scrive: “Come San Massimiliano Maria Kolbe è stato il santo del XX secolo, così il nostro Padre Quirico Pignalberi sarà il Santo del XXI secolo. Lo sento e me lo auguro”. Padre Grieco- Aggiunge padre Trani- con il suo stile giornalistico narrativo è riuscito ad entrare nel cuore e nell’anima di padre Quirico legando la sua vita a quella di Kolbe e ai tanti religiosi che, alla lro scuola, hanno percorso un cammino nel segno della disponibilità mariana e francescana”.

All’interno Padre Gianfranco Grieco, giornalista e scrittore dell’ordine dei Frati Minori Conventuali, Capo ufficio del Pontificio Consiglio per la Famiglia, direttore di Familia e Vita delle collane Famiglia in cammino, Familia e Vita, delle pubblicazioni del dicastero vaticano che si occupano delle problematiche della famiglia e della vita nel mondo ecclesiale contemporaneo e nella società plurale. Nei 40 anni di attività giornalistiche sul giornale della Santa Sede ha scritto 4.500 articoli e pubblicato 45 volumi editi dal 76 al 1917. A Vinto numerosi premi giornalistici tra i quali il premio Serrone ( Non bisogna dimenticare la profezia che fece quando nei primi momenti del pontificato di Giovanni Paolo II, ebbe modo di salire al terzo piano dove risiedeva Karol Voytjla, trovo il Santo Padre al quale stavano tagliando i capelli e prego il barbiere di tenere i capelli perché quest’uomo sarebbe diventato santo ed oggi è in possesso di questo tesoro immenso perché i capelli sono tutte reliquie del Santo). E sentite l’attacco di Padre Gianfranco: Kolbe, Pignalberi, Paolo VI, Woityla sui sentieri solari della Ciociaria e comincia con la bella poesia di Giorgio Franchi sulla “Scalinata bianca/ di dure pietre/ levicate dal tempo ecc Che padre Quirico chissà quante volte le ha attraversate per recarsi alla chiesa principale di Serrone. Poi tutti i capitoli così riportati: Le confidenze reciproche; Padre Quirico Venerabile; Serrone e la famiglia Pignalberi; alla mensa dell’altare sedevo con Gesù e Maria; Soldato e Pellegrino, era il “respiro” della comunità conventuale; Messaggero di pace tra il popolo di Trevi nel Lazio; E così Pasqua non fu più Pasqua”; Gli anni immediati del dopo guerra dal 1950 al 1954 dall’anno santo all’anno Mariano; La lunga stagione della croce; il fedele ritratto di padre Quirico. Con passi biblici e l’indice dei luoghi. Un libro pieno di foto d’Epoca. E inizia a descriverlo così: “ Il fedele ritratto di Padre Quirico: “ Era un uomo Facondissimo, ( grande oratore) di volto gioviale, di aspetto benigno, mai indolente e altezzoso, Di statura piuttosto piccola, testa regolare e rotonda, il viso un po’ ovale e proteso , fronte piana e piccola, , occhi neri, di misura normale e pieni di semplicità, capelli pure scuri, sopracciglia dritte, naso giustyo, sottile e diritto, orecchie dritte ma piccole, tempie piane, lingua mite, bruciante e penetrante, voce robusta, dolce, chiara e sonora, denti uniti, uguali e bianchi labra piccole e sottili, barba nera e rara, spalle dritte, mani scarne…, pelle delicata, mano generosissima”. E dall’esame del grafologo si legge ancora: “ Intelligenza: aperta alla valutazione delle cose profonde vista con rara chiarezza e obiettività l’attitudine alla creatività e all’inventiva ecc..”.

Insomma, tante cose importanti da leggere, che appunto vi invitiamo ha farlo. Intanto il libro si può trovare nella libreria Vaticana di Via della Conciliazione a Roma, al costo di 12 euro e fa parte delle bellissime pubblicazioni vaticane. In alto l’intervista a Padre Gianfranco, realizzata a Ceprano nei giorni scorsi, nella quale ci racconta il suo ultimo libro.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento