Dalla Regione Lazio quattro bandi per PMI, liberi professionisti, teatri, cinema e librerie

Le nuove misure offrono incentivi a fondo perduto per la digitalizzazione e l’internazionalizzazione delle imprese e per le coproduzioni cinematografiche internazionali, i teatri, le librerie e i cinema del Lazio

La Regione Lazio lancia quattro nuovi bandi targati POR FESR 2014-2020 e gestiti da Lazio Innova. Si tratta di diverse misure che spaziano in abiti differenti della produzione, della cultura, dell’innovazione e del commercio e che mettono a disposizione di imprese e liberi professionisti 18 milioni di euro complessivi.

Si parte con il nuovo bando “Lazio Cine-International” che ha l’obiettivo di rafforzare la competitività delle imprese di produzione cinematografica e il relativo indotto, anche attraverso una più stretta collaborazione con i produttori esteri e offre, inoltre, maggiore visibilità internazionale alle destinazioni turistiche del Lazio. Negli ultimi 4 anni questa misura ha già cofinanziato la produzione di oltre 70 tra film e fiction di successo sullo sfondo delle più belle location di Roma e del Lazio, con pellicole di grandi registi e attori di fama internazionale ma anche con nuove proposte. Le domande di partecipazione al nuovo bando 2020 possono essere inviate tramite posta PEC già dal 15 gennaio e fino al 13 febbraio, previa compilazione del formulario on line sulla piattaforma GeCoWEB. La dotazione è di 5 milioni di euro per sovvenzioni a fondo perduto, commisurate alle spese ammissibili sostenute, relativamente alla quota italiana dei costi della coproduzione.

Un nuovo bando da 3 milioni di euro riguarda invece i teatri, le librerie indipendenti e i cinema del Lazio, con l’obiettivo di rafforzarne la competitività favorendo un’attività più rispettosa dell’ambiente e l’adozione di tecnologie digitali, anche in grado di ampliare la customer experience di spettatori e fruitori. La ripartizione delle risorse destina 1 milione per ciascuna delle tre attività beneficiarie: teatri (inclusi i multisala), librerie indipendenti e sale cinematografiche (anche multisala). La presentazione domande è “a sportello” con invio tramite posta PEC a partire dal 31 gennaio 2020 e fino al 23 marzo 2020, previa finalizzazione del Formulario tramite la piattaforma GeCoWEB che è già aperta e disponibile fino al 16 marzo 2020.

Tra i nuovi bandi in partenza, due riguardano invece più direttamente le MPMI e i liberi professionisti: “Progetti di Internazionalizzazione” ha un plafond di 5 milioni di euro con cui concede a micro, piccole e medie imprese (liberi professionisti inclusi) in forma singola o aggregata e che realizzano investimenti per accedere ai mercati internazionali, contributi a fondo perduto fino al 50% delle spese sostenute. È possibile presentare progetti a partire da 36 mila euro, con un contributo massimo concedibile di 200 mila euro. E poi il bando destinato ai “Progetti di Innovazione Digitale”: 5 milioni di euro per contributi a fondo perduto del 40% delle spese per investimenti digitali di imprese (sempre Mpmi) o attività professionali singole o aggregate. Si potranno presentare progetti, riguardanti l’introduzione di tecnologie digitali e soluzioni ICT che sostengano l’innovazione di processo e di prodotto, da minimo 50mila euro, mentre il contributo massimo concedibile è di 200 mila euro.

Per l’assessore allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Ricerca, Start-Up e Innovazione, Paolo Orneli, queste due ultime misure riassumono al meglio il grande “impegno della Regione a favore dell’economia del Lazio. Questi bandi vogliono aiutare le imprese del nostro territorio a riposizionarsi sulla frontiera dell’innovazione e della proiezione internazionale e vanno a integrare quanto fatto, solo per rimanere agli ultimi mesi, con l’avviso Digital Impresa Lazio e con la prima finestra di quello per i Voucher per l’Internazionalizzazione”.

Le graduatorie provvisorie di questi ultimi bandi sono state pubblicate nelle scorse settimane, mentre la seconda finestra dell’avviso Voucher per l’Internazionalizzazione aprirà il 5 marzo prossimo.

Come per “LazioCine-International” e “Progetti di Internazionalizzazione”, anche per partecipare a questi due avvisi pubblici è necessario compilare il Formulario sulla piattaforma telematica GeCoWEB di Lazio Innova e poi inviare la domanda tramite posta PEC. Il bando “Progetti di Internazionalizzazione” sarà aperto a partire dal 9 marzo 2020 (si potranno compilare i formulari online già dal 18 febbraio), mentre quello sui “Progetti di Innovazione Digitale” sarà aperto a partire dal 4 marzo 2020 (formulari online già dal 5 febbraio).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Maggiori informazioni, documentazione e dettagli su www.lazioeuropa.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento