menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sant'Antonio

Sant'Antonio

Rocca Priora, tutto pronto per la festa di Sant'Antonio Abate

 E’ sicuramente una delle feste più sentite ed amate da tutti i cittadini di Rocca Priora quella dedicata a Sant’Antonio Abate, patrono degli animali, che si svolgerà nel prossimo week-end. Anche la 165ᵃ edizione sarà curata dalla Confraternita di...

E' sicuramente una delle feste più sentite ed amate da tutti i cittadini di Rocca Priora quella dedicata a Sant'Antonio Abate, patrono degli animali, che si svolgerà nel prossimo week-end. Anche la 165? edizione sarà curata dalla Confraternita di Sant'Antonio Abate, in collaborazione con la Parrocchia Santa Maria Assunta in Cielo e con il Comune di Rocca Priora.

Il programma prevede, dal 14 al 16 gennaio, il consueto triduo di preparazione, con la celebrazione della Santa Messa presso la Parrocchia di Santa Maria Assunta in Cielo alle ore 18,00 preceduta dai Vespri e dalla recita del Rosario. Da giovedì 15 gennaio saranno aperti gli stand enogastronomici, sia a largo Pallotti che in piazzale Zanardelli. Sabato 17 gennaio, alle ore 18,00, si svolgerà la Santa Messa Solenne in onore di Sant'Antonio Abate, presieduta dal vescovo tuscolano, Mons. Raffaello Martinelli. Domenica 18 gennaio avrà luogo invece la classica sfilata dei cavalieri in costume e dei carri, preceduta dal giro per le vie del paese della banda musicale Corbium di Rocca Priora. I carri e i cavalieri si raduneranno nella mattinata in viale degli Olmi: partenza alle 10,00 per raggiungere, attraverso via Roma, via Lazio e via Mons. Giacci, piazzale Zanardelli. Alle ore 12,00 è prevista la benedizione dei carri e di tutti gli animali presenti in piazza, oltre che dei cavalieri, quest'anno i Butteri della Maremma Laziale e quelli del Silverado Country Club. Dopo la premiazione del migliore carro, al via la Sagra del Tozzetto e delle Cellette, con degustazione di vari prodotti locali. Nel pomeriggio ci sarà anche uno spettacolo musicale con il duo "Franco e Primo" e, a seguire, i tradizionali fuochi d'artificio. La festa proseguirà anche la domenica successiva, il 25 gennaio, con la Sagra dello Scottone che si terrà nel cortile dei Padri Pallottini. La festa si concluderà con il trasferimento del quadro di S.Antonio presso il nuovo festaiolo, che è Bruno Bevilacqua e il pranzo sociale "Al ritrovo da Uccia".
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento