Roma, a Cinecittà Word è partito il viaggio sulla Luna con lo SpacExpress in collaborazione con l'AVIO (video)

Da oggi a Cinecittà World i visitatori potranno imbarcarsi sulla navicella spaziale SpacExpress L24 ed essere trasportati virtualmente nel futuro. Un viaggio che parte dalla Stazione Atlantis sul Pianeta Terra, fa tappa sulla Stazione Spaziale...

 

Da oggi a Cinecittà World i visitatori potranno imbarcarsi sulla navicella spaziale SpacExpress L24 ed essere trasportati virtualmente nel futuro. Un viaggio che parte dalla Stazione Atlantis sul Pianeta Terra, fa tappa sulla Stazione Spaziale Internazionale per poi approdare sulla Luna.

Ma non finisce qui, perché, attraversando le porte della base lunare “Mare della Tranquillità”, gli ospiti dello spazio saranno trasportati su Marte con il primo shuttle di linea della storia, che atterrerà nello spazioporto Ares vicino all’Equatore. Non mancheranno insidie spaziali, come minacciosi e veloci meteoriti, e pirati pronti a tutto.

All’inaugurazione della nuova attrazione erano presenti Riccardo Capo, direttore generale di Cinecittà World, Frederic Le Galle, responsabile comunicazione Esa, Agenzia Spaziale Europea, Fabrizio Zucchini, responsabile comunicazione ed eventi Asi, Agenzia Spaziale Italiana, e il direttore delle relazioni esterne di Avio, Raffaello Porro.

La nuova attrazione è stata, infatti, realizzata con il patrocinio dell’ESAedell’ASI, e con la collaborazione tecnica delle industrie spaziali italiane Argotec, AVIOe Thales Alenia Space.

I visitatori saranno lanciati nello spazio dal razzo Vega e attraccheranno al modulo Columbus della Stazione Spaziale Internazionale. Ad accoglierli ci sarà virtualmente un astronauta che farà loro da guida in un affascinante tour.

Altre videocamere installate sulla stazione spaziale daranno un assaggio di come si vive a bordo in assenza di forza di gravità. Dal modulo Columbus sarà possibile ammirare la Terra, scorrere 400 Km sotto ed avere uno splendido colpo d’occhio dell’Italia.

SpacExpress non vuole essere solo un viaggio fantascientifico ma anche l’occasione per avvicinare e far conoscere lo Spazio al pubblico più vasto dei visitatoridi Cinecittà World.

Il percorso espositivo intende infatti illustrare molti degli aspetti e dei risultati legati alla grande avventura spaziale di cui è protagonista l’uomo, dalle immagini straordinarie della superficie di Marte inviate dalle più significative missioni sul Pianeta Rosso ai grandi centri spaziali da cui prendono il via le missioni, ai lanciatori come il razzo europeo Vega, dalla vita a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, ai cibi e alle tute usate dagli astronauti nelle loro missioni.

“E’ stato un complesso lavoro di mediazione tra scienza e divertimento- spiega la ‘madre’ di SpacExpress, Viviana Panaccia- una sfida anche molto divertente, per certi versi, per mettere insieme aspetti ludici con la scienza e l’esplorazione spaziale. Mi ha impegnato molto il dovere trovare un compromesso, cercare soluzioni fantasiose e rimanere però legati a come è davvero la vita nello Spazio. La chiave è stata immedesimarsi in un turista del futuro”. Lo Spazio “nei generi cinematografici sta molto crescendo– spiega il direttore di Cinecittà World, Riccardo Capo- è un genere che piace, pensiamo a 'The martian' e ‘Interstellar’, solo nell’ultimo anno. Ci siamo detti: ‘Ci manca questo genere’. Per farlo va fatto bene, e da qui è nata la partnership con Esa e Asi”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento