Roma, a Tor Vergata le testimonianze dei neogenitori con la Sclerosi Multipla

Storie e volti di 5 coppie con Sclerosi Multipla (SM) da poco diventate genitori per testimoniare che, anche in presenza della malattia, è possibile avere un figlio. Dal 27 aprile al 6 maggio “Genitori si può, anche con la Sclerosi Multipla" sarà...

image001-28

Storie e volti di 5 coppie con Sclerosi Multipla (SM) da poco diventate genitori per testimoniare che, anche in presenza della malattia, è possibile avere un figlio. Dal 27 aprile al 6 maggio “Genitori si può, anche con la Sclerosi Multipla" sarà al Centro Sclerosi Multipla del Policlinico Tor Vergata di Roma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un'iniziativa articolata che prevede l'esposizione della Mostra fotografica delle cinque coppie, la proiezione delle loro video, testimonianze e un'attività di informazione svolta dai neurologi del Centro. L’obiettivo è sensibilizzare e informare chi soffre di SM sulla possibilità di diventare genitore anche in presenza della malattia, fornendo, anche attraverso l'esempio delle coppie, un incoraggiamento e un supporto per superare paure e incertezze di fronte alla scelta di diventare madre o padre. Una scelta possibile, come confermano anche le evidenze scientifiche.1 Pagina 2 di 3 Merck Serono S.p.A. Via Casilina 125 00176 Roma – Italia www.merckserono.it Perché l’iniziativa possa essere di aiuto anche a chi non andrà al Centro, storie, videoracconti e foto sono online su www.genitoriconsclerosimultipla.it da dove è possibile scaricare anche un libretto informativo che, partendo dalle storie delle 5 coppie, risponde ai dubbi più frequenti di chi vuole diventare genitore pur con una diagnosi di SM. La Mostra fotografica è dedicata alle 5 coppie: 30 scatti, realizzati in forma di reportage fotografico, che raccontano in modo diretto ed emozionante la loro quotidianità prima e dopo la nascita dei loro piccoli. Tra le coppie, anche Debora e Loreto, di Marcellina, in provincia di Roma, che da un mese hanno avuto Isabel, la loro secondogenita, nonostante la diagnosi di SM di lui. Completano la Mostra le video testimonianze in cui i protagonisti parlano della loro scelta di diventare genitori dopo aver superato dubbi e incertezze: come hanno deciso di avere un figlio, cosa sapevano della malattia prima e dopo questa scelta. Il risultato è una testimonianza coinvolgente e allo stesso tempo utile ed educativa per chi, come loro, vuole diventare genitore. Contemporaneamente all’esposizione, i neurologi del Centro saranno a disposizione dei pazienti per parlare del tema della genitorialità con SM. Il 29 aprile, poi, dalle 8.30 alle 12.30, i medici del Centro saranno ad un apposito desk nella Galleria del Policlinico per incontri e informazioni. Per saperne di più: 06.20.90.33.84 (lun-ven h. 10.00-13.00)” Lo scopo di “Genitori si può, anche con la Sclerosi Multipla” è incoraggiare chi convive con questa malattia a vincere le paure di fronte al sogno di diventare madre o padre. Sulla sclerosi multipla, malattia cronica e progressiva che colpisce il sistema nervoso centrale, grava infatti il pregiudizio che chi ne è affetto non possa mai diventare genitore. In particolare molte persone ancora oggi ritengono che una donna non possa sopportare il peso fisico e psicologico della gravidanza e del parto. Gli studi più recenti hanno chiarito invece che la SM non è incompatibile con il progetto di genitorialità: non influenza la fertilità, né maschile né femminile, e non rappresenta un ostacolo alla gravidanza. Se pianificata e ponderata, anche dal punto di vista delle scelte terapeutiche, la gravidanza è infatti possibile, senza conseguenze sul decorso della malattia e sulla salute del nascituro.1 “E’ un piacere ospitare nel nostro Policlinico l’iniziativa “Genitori si può, anche con la Sclerosi Multipla”, che, utilizzando la fotografia come via di comunicazione, consente di arrivare in modo innovativo ed efficace ai pazienti - sottolinea la Dott.ssa Alessandra Marfia, Responsabile del Centro Sclerosi Multipla del Policlinico Tor Vergata -. Proprio dall’esigenza di informare ed accompagnare i pazienti affetti da Sclerosi Multipla nel loro percorso di genitorialità, nasce anche Pagina 3 di 3 Merck Serono S.p.A. Via Casilina 125 00176 Roma – Italia www.merckserono.it il progetto dell’ambulatorio “SMamma” del Centro Sclerosi Multipla del Policlinico Tor Vergata. E’ noto infatti come l’impatto della gravidanza sul decorso di malattia così come la possibile influenza della malattia sulla gravidanza stessa costituisca motivo di preoccupazione per i pazienti. Il nostro obiettivo è quello di fornire un counselling personalizzato, con un approccio multidisciplinare dove richiesto, per sostenere la coppia nella programmazione e nella gestione della gravidanza e del post partum.” L’iniziativa, nata da un'idea del Centro per la Sclerosi Multipla della Seconda Università di Napoli e supportata da Merck, è stata presentata lo scorso dicembre a Milano quando ancora tutte e cinque le coppie erano “in attesa”. La prima fase ha previsto la divulgazione delle storie, dei video, degli scatti fotografici e del libretto informativo attraverso il sito www.genitoriconsclerosimultipla.it. Da qualche mese, le cinque coppie hanno avuto i loro bambini. La mostra presso il Policlinico Tor Vergata è un’anteprima della seconda fase della campagna, che coinvolgerà altri Centri italiani nel corso del 2016. Ringraziamenti Si ringrazia Isabella De Maddalena, fotografa dell’iniziativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Cassino, positivo al Covid ma lo scoprono dopo morto. Portato via con il montacarichi

  • Coronavirus, muore Pino Scaccia. L'addio di Vacana: ‘In Ciociaria lo avevamo premiato un mese fa’

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento