rotate-mobile
Cultura

Roma, Al Macro grande successo per la assemblea annuale di Civita

Un giornata molto importante e proficua per la benemerita associazione Civita, che ha svolto ottimamente la propria assemblea annuale nella suggestiva cornice di Macro a Testaccia, alla presenza di un folto pubblico che ha lungamente applaudito...

Un giornata molto importante e proficua per la benemerita associazione Civita, che ha svolto ottimamente la propria assemblea annuale nella suggestiva cornice di Macro a Testaccia, alla presenza di un folto pubblico che ha lungamente applaudito, al termine delle proprie relazioni, le personalità presenti al tavolo della presidenza. Il Viceministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda è stato l’ospite d’onore dell’Assemblea dell’Associazione Civita che si è tenuta presso il MACRO Testaccio, alla presenza di Gianni Letta, Nicola Maccanico e Albino Ruberti, rispettivamente Presidente, Vice Presidente e Segretario Generale dell’Associazione Civita. All’incontro ha partecipato anche Renzo Arbore che ha anticipato, agli ospiti presenti, il progetto di una grande mostra – promossa dal MACRO e da Roma Capitale e prodotta da Civita in collaborazione con la RAI – dedicata alle sue passioni e alla sua carriera artistica, in occasione dei 50 anni dal suo ingresso in Rai, che sarà inaugurata il 19 dicembre 2015, proprio negli spazi della Pelanda, al MACRO di Testaccio. Da sempre occasione di dialogo con prestigiosi rappresentanti delle Istituzioni e dell’imprenditoria italiana, in merito a sviluppo e futuri scenari del settore dei beni culturali, l’odierna sessione pubblica dell’Assemblea costituisce occasione per un confronto in merito a priorità e strategie volte a rilanciare il settore imprenditoriale legato alla cultura e alla creatività. Proprio in questo contesto di profonda trasformazione del nostro Paese, sospeso fra una fase di crisi ed una ripresa economica che, sebbene con tratti incerti, lascia intravedere qualche possibilità di risalita ed in cui la Cultura sembra ritrovare solida centralità, la posizione di Civita vuol essere decisamente propositiva,ponendosi a fianco delle Istituzioni e delle imprese con ancor maggior impegno e forza, al fine di individuare soluzioni innovative nel settore della valorizzazione del patrimonio culturale nazionale improntate su una solida partnership pubblico-privato. Di fronte ai suoi associati e ad una nutrita rappresentanza del mondo culturale, Civita ha voluto porre l’attenzione su alcune tematiche ritenute centrali per la crescita non solo civile ma anche economica del nostro Paese in grado di conferire a quest’ultimo un nuovo posizionamento all’interno del sistema internazionale. (fonte Rachele Mannocchi, ufficio stampa Civita).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, Al Macro grande successo per la assemblea annuale di Civita

FrosinoneToday è in caricamento