Roma, Alla Casa del Jazz la rassegna Summertime e I Concerti nel Parco

La funzionale ed accogliente Casa del Jazz a Roma offrirà al pubblico di Roma, e ai turisti italiani e stranieri una estate densa di grandi emozioni artistiche, legate ai concerti jazz della rassegna Summertime e agli appuntamenti della...

casa jazz. due jpg

La funzionale ed accogliente Casa del Jazz a Roma offrirà al pubblico di Roma, e ai turisti italiani e stranieri una estate densa di grandi emozioni artistiche, legate ai concerti jazz della rassegna Summertime e agli appuntamenti della tradizionale rassegna intitolata I Concerti nel parco. Aprirà l’edizione 2016 di “Summertime”, una intera estate di concerti all’aperto nel parco della Casa del Jazz, giovedì 30 giugno,il trio DADO MORONI /EDDIE GOMEZ/JOE LA BARBERA con il progetto “Kind of Bill”. Il titolo di questo tributo, KIND OF BILL, è anche il titolo di un brano di Joe La Barbera e descrive perfettamente l'intento del progetto creato dal pianista Dado Moroni, il quale non ha mai nascosto il suo amore per la musica di Evans, dal bassista Eddie Gomez e dal batterista Joe La Barbera che negli anni hanno dato un enorme contributo alla musica di Evans infondendo nuova linfa nelle idee del pianista.Questo è anche un tributo a loro per quello che hanno fatto allora e continuano a fare adesso, mantenendo viva la magìa con i loro progetti e le parole KIND OF BILL significano esattamente questo:un omaggio che non include solamente le composizioni di Bill ma anche standards che sotto le sue dita sono divenuti brani quasi totalmente nuovi e originali, e composizioni scritte da Moroni, Gomez e La Barbera. Venerdì 1 e domenica 3 luglio,Saint Louis Summer Fest: l'energia, la musica e il talento dei ragazzi dei laboratori di musica d'insieme formati all'interno della scuola e coordinati dai docenti Saint Louis e dei giovanissimi allievi dei corsi Junior e High School daranno vita a due serate crossover per tutti i gusti, sospese tra diversi generi musicali, dal jazz al pop, dal rock al blues, dal funk al soul. Mercoledì 6 luglio,JAMES BRANDON LEWIS TRIO con James Brandon Lewis,sax tenore,Luke Stewart,basso e Warren G. Crudup III,batteria. James Brandon Lewis, una delle stelle nascenti del jazz americano, arriva in Europa.Nato nel 1983, il sassofonista di Buffalo presenta il suo ultimo lavoro nel vecchio continente: un suono maturo, unico, che saprà conquistarvi. Il suo ultimo album Divine Travel (Okeh Records / Sony), fonde lo spirito sacro della musica con l’espressione ardente del free jazz, dando vita a un progetto in cui il dialogo intuitivo tra magistrali improvvisatori che entrano per la prima volta in studio insieme, viene alla luce. Ci vuole una notevole fiducia e grande coraggio per un giovane musicista nell’accostare il proprio linguaggio con veterani come William Parker e Gerald Cleaver. Nel suo secondo album, Divine Travel, il sassofonista James Brandon Lewis fa proprio questo. Tenendo testa a una sezione ritmica magistrale riusce a condurla in percorsi freschi e inaspettati. Sabato 9 luglio sul palco del parco della Casa del Jazz una grandissima interprete del jazz internazionale: DEE DEE BRIDGEWATER with Theo Croker & DVRKFUNK. La signora del jazz torna a Roma insieme ad una band di giovanissimi leoni capitanati da Theo Croker, il trombettista scoperto dalla Bridgewater che sta conquistando le platee di mezzo mondo. Una energia unica quella della Bridgewater, che trova nuova linfa nel confronto con il groove e la forza dirompente dei suoi compagni di viaggio. Il rapporto d’amore tra la Bridgewater e l’Italia è cosa nota e il suo pubblico non perde occasione per vederla incendiare i palchi con la sua miscela di Jazz e R’n’B. Bridgewater presenterà alcuni brani tratti dal suo ultimo lavoro discografico “Dee Dee's Feathers”, un disco dedicato a New Orleans in memoria della tragedia dell’uragano Katrina. E poi ancora molti altri interessanti concerti, sui quali torneremo nelle prossime note, fino a Ferragosto, e… speriamo, anche oltre , a grande richiesta ! E passiamo adesso agli interessanti appuntamenti della rassegna I Concerti nel Parco (che negli anni precedenti si è tenuta a Villa Pamphili, e che quest’anno ha trovato ospitalità presso la Casa del Jazz e Villa Ada a causa delle ben note difficoltà economiche ed organizzative di molte manifestazioni artistiche a Roma). Sette eventi nella splendida cornice della Casa del Jazz, che ringraziamo per la disponibilità all’accoglienza dei nostri eventi ed il concerto di chiusura a Villa Ada, per un totale di otto produzioni originali, in prima assoluta o prima romana, che oltrepassano i generi con particolare attenzione alla qualità ma anche all’innovazione, com’è consuetudine per il Festival. Altri quattro sono gli eventi già programmati ma la cui realizzazione è stata posposta tra settembre ed ottobre 2016, sempre per le motivazioni prima espresse. Grande inaugurazione il 7 luglio alla CASA del JAZZ con PAOLO FRESU in un trio d’eccezione con il pianista Bojan Z e il trombonista Gianluca Petrella, in prima assoluta. Un trio nato dall'incontro di due "duo" formatisi in occasioni diverse ma accomunati dallo stesso enorme successo, e che riassume al meglio la linfa vitale di entrambe le figurazioni sonore trovando nell'energia interpretativa la propria ragione di essere. Il 14 luglio, in prima assoluta, Leggermente classica lo spettacolo dell’ORCHESTRA GIOVANILE DI ROMA con la cantante MARGHERITA VICARIO e il chitarrista GIAN MARCO CIAMPA.“Leggermente Classica” propone un viaggio alternativo nella musica attraverso esecuzioni di brani classici in versione originale e arrangiamenti ed elaborazioni in “chiave classica” di brani di musica d’autore italiana ed internazionale. L’esecuzione è affidata all’Orchestra Giovanile di Roma, (prestigiosa orchestra giovanile romana costituita da 45 elementi) diretta dal M° Vincenzo Di Benedetto, alla chitarra di Gian Marco Ciampa e all’intrigante personalità di Margherita Vicario, che proporrà anche alcuni brani da lei composti. Il programma spazia da J.S. Bach, a Tarrega, da Silvestri a G. Rossini, da Aranjuez a Vivaldi, da Paul McCartney a John Lennon, da Battisti a Jovanotti. Il 23 luglio ancora una prima alla CASA del JAZZ, Amore che vieni, amore che vai, un nuovo progetto-omaggio a Fabrizio de Andrè dedicato alle donne delle sue canzoni ma non solo, da parte di un gruppo di musicisti di grande talento e spessore artistico: CRISTINA DONA’, RITA MARCOTULLI, ENZO PIETROPAOLI, FABRIZIO BOSSO e JAVIER GIROTTO. Il 24 luglio una prima assoluta alla CASA del JAZZ con degli habitué del festival, PEPPE SERVILLO & SOLIS STRING QUARTET e il loro nuovo progetto Presentimento. A distanza di tre anni da “Spassiunatamente” che aveva visto per la prima volta Peppe Servillo ed i Solis String Quartet affrontare con dovuto rispetto capolavori della canzone classica napoletana, “Presentimento” può essere considerato a tutti gli effetti la naturale prosecuzione di un progetto che spazia all'interno di un immenso panorama musicale senza cercare di circoscriverlo ad un periodo o ad un autore. Da Gil a Viviani, da E. A. Mario a Cioffi/Pisano, da Scalinatella a Mmiez'o grano, la lista di autori e canzoni si inseguono e si incastrano con rigore regalando uno spettacolo a 360° che tocca musica, teatro e … cuore! Il 28 luglio, in esclusiva, unica data a Roma, alla CASA del JAZZ il Volcan Trio, un potente e irruento super trio latin jazz formato daGONZALO RUBALCABA, ARMANDO GOLA, HORACIO “el negro” HERNANDEZ. È una band di prodigiosi musicisti legati da una grande amicizia ognuno dotato di un vastissimo bagaglio musicale. Gonzalo Rubalcaba, eccezionale pianista, nato nel 1963 nell'Avana post-rivoluzionaria, è diventato una vera icona del mondo jazz moderno. Vanta ben otto nomination ai Grammy e ha sicuramente dimostrato di essere una forza consolidata nel mondo del jazz moderno. Talentuoso in ogni stile musicale, le sue creazioni sono melodiose, ritmiche ed emozionanti. Il 2 agosto, in prima Assoluta, ultimo spettacolo alla CASA del JAZZ, RICCARDO FASSI - TANKIO BAND plays the music of FRANK ZAPPA special guest ANTONELLO SALIS, uno dei progetti più interessanti su Frank Zappa, tra i tanti realizzati dalla scomparsa del genio di Baltimora. Il compositore, arrangiatore e raffinato musicista jazz Riccardo Fassi e la sua Tankio Band dedicarono un cd al Maestro già subito dopo la sua morte. Ora tornano con il nuovo progetto “in concerto”, un appuntamento imperdibile per gli amanti di Zappa, di Fassi e della grande musica, con la presenza di un musicista ‘zappiano’ storico come Antonello Salis. Grande chiusura, per i Concerti nel Parco, edizione 2016, il 3 agosto a VILLA ADA con ARISA che torna a Roma dopo due anni di assenza con il live Voce d’Estate. Dopo la vittoria del 2009 con “Sincerità”, quella del 2014 con “Controvento” e il secondo posto de “La notte” nel 2012, è stata co-conduttrice del Festival di Sanremo nel 2015 assieme a Conti. Nel 2016 Arisa è tornata in gara al Festival di Sanremo con “Guardando il cielo”, canzone di rara magia e intensità scritta da Giuseppe Anastasi e che ha anticipato l’omonimo disco d’inediti pubblicato 12 febbraio. Dalla passione alla speranza e all’Universo, l’album è espressione del desiderio dell’artista di ricongiungersi con la natura. Nei suoi cinque album Arisa ha parlato di amori, felici e infelici, dolore, sincerità, bizzarri tradimenti, democrazia, pace, condominii, Terra e Cielo. Per Arisa è importante che nelle sue canzoni ci sia sempre un messaggio: “Vorrei essere testimone di un vissuto che possa arricchire la vita degli altri. Sono sempre più convinta che l'arte sia l'unico mezzo per cambiare il mondo.” Buon divertimento a tutti con questi Eventi certamente Super per la nostra Città. fv

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cassino, stroncato da un malore a 48 anni, era in quarantena. Resa nota l'identità della vittima

  • Coronavirus, muore il costruttore Gabriele Cellupica: Sora sotto choc

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Torna la Coop a Frosinone: giovedì 29 ottobre l'inaugurazione

  • Picinisco, accoltellato un operaio mentre lavorava nel cantiere per il ripristino della frana

  • Coronavirus in Ciociaria, tamponi rapidi a 22 euro: autorizzati per ora 16 laboratori privati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento