Roma, Allo Skenè Risto Teatro in scena Sotto il rossetto, di Matteo Micci

Una bella serata estiva allo Skenè Risto Teatro, via Francesco Carletti 5, a Roma zona Piramide-Stazione Ostiense, abbinando cena e spettacolo: ci sembra una buona idea, anche perché si tratta dello spettacolo "Sotto il Rossetto", scritto e...

Una bella serata estiva allo Skenè Risto Teatro, via Francesco Carletti 5, a Roma zona Piramide-Stazione Ostiense, abbinando cena e spettacolo: ci sembra una buona idea, anche perché si tratta dello spettacolo "Sotto il Rossetto", scritto e diretto dal giovane Matteo Micci, che apre la rassegna di scene al femminile allo Skenè Risto Teatro la sera dell’ 8 luglio. Un' inedito spleen, oltre la maschera del trucco e delle convenzioni, emerge dal buio uterino a raccontare, attraverso sei storie, l'essenza multiforme e contrastante dell'anima femminile sempre in bilico tra emozioni e ossessioni, paure e conflitti tra ruoli diversi, tentativo strenuo di essere tutto e spettro angosciante del fallimento. La catarsi dei personaggi è catarsi collettiva, umana prima che femminile. Scriveva Simone de Beauvoir: “Non dimenticatevi che basterà una crisi politica, economica o religiosa, perché i diritti delle donne siano rimessi in questione” Abbiamo conosciuto lo spleen attraverso i poeti maledetti nell’Ottocento, un male di vivere squisitamente maschile, uno slancio effimero verso l’eterno, la dispersione, l’autodistruzione. Ma chi ha mai dato voce a quel malessere nascosto nelle pieghe del quotidiano, inghiottito e taciuto nell’inconscio uterino? Un secolo di proteste per l’uguaglianza dei diritti, di lotte per l’emancipazione. Oggi la guerra più dolorosa è interiore: il conflitto tra i ruoli diversi, il tentativo strenuo di essere tutto, lo spettro angosciante del fallimento. Dalle note del piano della cantautrice statunitense Tori Amos, sei volti di donna prendono corpo e voce: storie di anime in bilico sul filo del riscatto, storie taciute perché scomode. La prostituta, la madre, l’Animus – il lato maschile che è in ogni donna –, l’insegnante, l’amica abbandonata, la moglie tradita. Archetipi femminili che emergono dall’ oscurità uterina a raccontare il vero Io, quello che si cela sotto la maschera del trucco e delle convezioni. Storie intime, emozioni, paure, ossessioni, redenzioni. Immagini interiori, facce diverse che si contrastano e si alternano e che si scoprono essere parti in conflitto di un’unica multiforme essenza, un’unica donna. Il male di vivere del nostro tempo parla al femminile. Una catarsi dei personaggi che coinvolge il pubblico in un percorso condiviso, tra dolore e ironia, che prima di essere femminile, è umano.

Sotto il Rossetto, di Matteo Micci, Aiuto regia Simona Specchio, con Giulia Placido, Federica Tartaglia, Matteo Micci, Alessandra De Angelis, e Beatrice Messa
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento