menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma, allo Stadio di Domiziano arriva "Women in Art Week"

Nel suggestivo scenario dell'area archeologica dello Stadio di Domiziano otto giorni di reading, concerti, proiezione di film, dibattiti ed incontri con registe, attrici, artiste, musiciste, scrittrici, giornaliste, designer, stiliste, operatrici...

Nel suggestivo scenario dell'area archeologica dello Stadio di Domiziano otto giorni di reading, concerti, proiezione di film, dibattiti ed incontri con registe, attrici, artiste, musiciste, scrittrici, giornaliste, designer, stiliste, operatrici culturali, imprenditrici e produttrici di vino? per aspettare e celebrare insieme la Festa della Donna

Tutto questo è "WAW2015", " Women in Art Week", la nuova manifestazione culturale capitolina nata per promuovere l'universo creativo femminile, stimolare riflessione e mantenere vivo il dibattito sulle politiche di genere.

Una manifestazione all'insegna della contaminazione delle arti, rigorosamente declinate al femminile, dove interventi impegnati si alternano ad eventi ironici e a proposte originali come la prima edizione di WAW2015 - SALON DES FEMMES DE LETTRES, un'iniziativa apertamente ispirata alla storica manifestazione parigina caratterizzata da tête-a-tête con le autrici.

Promossa dal Municipio Roma I Centro in collaborazione con le Arene di Roma e realizzata con il contributo del Dipartimento Cultura di Roma Capitale, la manifestazione si è inaugurata il 1° marzo e si concluderà l'8 marzo in concomitanza con la Festa della Donna.

Molti gli appuntamenti da non perdere in questo lungo fine settimana in programma presso lo Stadio di Domiziano.

Oggi, venerdì 6 marzo, alle ore 19.00, la presentazione in anteprima della mostra di pittura "Urphanomen" di Mina Capussi che sarà ospitata allo Stadio di Domiziano dal 19 marzo al 12 aprile e l'incontro con l'autrice Elena Costa che leggerà alcuni passaggi dal suo e book intitolato "Le più piccole del '68". A seguire la proiezione del film "Fuoristrada" presentato dalla regista Elisa Amoruso che, in questa occasione, proporrà anche il trailer del suo nuovo lungometraggio prodotto e realizzato da una troupe di sole donne. Ed in chiusura un meeting ironico-interattivo 'Il maschiometro', con protagonista della serata la sociologa Stefania Nardo che tramite un'indagine di mercato ha portato alla individuazione e definizione delle Categorie dei Maschi. Ma in realtà ironico è solo il titolo perché tutto il resto è stato elaborato con ricerche che rispondono rigorosamente agli usuali criteri scientifici di ogni indagine sociologica, durante il quale la Nardo oltre a focalizzare il suo intervento sulla evoluzione del maschio italiano dall'Unità d'Italia ad oggi, coinvolgerà il pubblico in un dibattito aperto sulle dinamiche interpersonali che intercorrono tra gli uomini e le donne.

La serata di Sabato 7 marzo alle ore 19.00 si apre con l'incontro-dibattito dedicato a 'Le grandi donne che hanno cambiato il mondo' nel cui ambito saranno presentati altri tre interessantissimi volumi: "L'ultima regina di Torres" di Antonietta Uras, "Le donne di Augusto" di Marisa Ranieri Panetta e "Le 101 donne più malvagie della storia" di Stefania Bonurao. Segue l'incontro con la regista Giorgia Farina di cui sarà presentato il film d'esordio "Amiche da morire" interpretato da Claudia Gerini, Cristiana Capotondi e Sabrina Impacciatore. Si continua con happening dal titolo inequivocabilmente surrealista: "La persistenza della memoria". La memoria ed il ricordo saranno rivolti ad Adele Faccio della quale saranno lette alcune poesie tratte dalla raccolta "Energeide" per poi discutere - con una flûte in mano - di Gala e Salvador Dalì, personaggi profondamente amati e indagati dalla storica leader femminista scomparsa nel 2007 (prenotazione obbligatoria). E per concludere, la lettura di alcuni brani tratti da "Bambole Viventi" della scrittrice inglese Natasha Walter, un testo che affronta il delicato tema del ritorno del sessismo.

Denso il programma di domenica 8 marzo , 'momento' clou della Women in Art Week, giorno in cui si celebra la "Giornata internazionale della donna" istituita dalle Nazioni Unite nel 1977. Primo appuntamento, alle ore 16.00, al Museo Napoleonico dove è prevista una visita guidata alla scoperta di Charlotte e delle altre Bonaparte (prenotazione obbligatoria). In programma alle ore 19.00 la tavola rotonda su 'Come le donne stanno cambiando il mondo' a cui intervengono la presidente Municipio Roma I Centro Sabrina Alfonsi, l'Assessore alla Cultura e Turismo del Municipio Roma I Centro Andrea Valeri, il condirettore del quotidiano Il Tempo Sarina Biraghi, On.le Souad Sbai, la presidente della Fondazione Crocetti Carla Ortolani insieme ad alcune attrici, registe, scrittrici, giornaliste e imprenditrici. Segue, alle ore 20.00, la sfilata di moda con la cerimonia di consegna dei Premi Waw 2015. L'Ospite d'onore della serata conclusiva di domenica 8 marzo sarà Valeria Golino che diretta da Marco Simon Puccioni è la straordinaria protagonista di "Come il vento", il film sulla drammatica storia di una delle prime donne a dirigere un carcere in Italia. Al termine della proiezione il regista risponderà alle domande del pubblico. Gran finale, alle ore 22.30, con il concerto jazz di Francesca Tandoi '"We four".

La prima edizione di "Women in Art Week" propone anche due piccole ma interessanti mostre.

La prima, allestita nello Stadio di Domiziano sino al 15 marzo, si intitola "Socialità ricreativa" e presenta una raccolta di dipinti dedicati allo sport e alla qualità della vita realizzati dell'artista Isabella Monari.

Nel cinquecentesco Cortile del Vignola (Piazza Navona 45) è invece possibile visitare sino al 12 aprile, la mostra fotografica di Carlo Riccardi intitolata "Shots on Women". Una galleria di figure femminili ritratte mentre lavorano: contadine, impiegate, attrici, casalinghe, magistrati, operaie, piloti, hostess, insegnanti, netturbine, archeologhe? Il mondo del lavoro al femminile, lontano dalla retorica e dai riflettori, colto in una serie di istantanee di incredibile fascino. Diversi i volti noti in questa carrellata di donne anonime, come quello di Rita Levi-Montalcini, esempio straordinario di coraggio e caparbietà femminile. Insieme alle testimonianze di impegno di Adele Faccio, affiancata da una giovanissima Emma Bonino, non potevano mancare i volti delle stelle del mondo del cinema, da Sophia Loren e Gina Lollobrigida a Virna Lisi, da Jayne Mansfield a Brigitte Bardot e Anita Ekberg, scatti "rubati" negli anni della Dolce Vita proprio da quel Carletto che prima di diventare il Re dei Paparazzi divideva una piccola attività a piazza Esedra con Federico Fellini: lui scattava le foto ai soldati americani e Fellini le colorava. Molte delle foto in esposizione provengono dalla grande mostra allestita nel 2009 a Cortina d'Ampezzo per festeggiare i 100 anni della festa dedicata alle donne, altre hanno troneggiato nella mostra "Scatti sulla Dolce Vita" organizzata a Venezia nel 2006 per festeggiare gli 80 anni di Carlo Riccardi durante il Festival del Cinema.

PROGRAMMA WAW2015

STADIO DI DOMIZIANO Piazza Navona

Via di Tor Sanguigna 3 00186 Roma

Venerdì 6 marzo

Ore 19.00: Anteprima "Urphanomen" presentazione della mostra di Mina Cappussi che sarà ospitata allo Stadio di Domiziano dal prossimo 19 marzo e fino al 12 aprile

Ore 19.30: Reading "Le più piccole del '68" incontro con l'autrice Elena Costa

Ore 20.00: Proiezione del Film "Fuoristrada" incontro con la regista Elisa Amoruso

Ore 21.30: "Il maschiometro" meeting ironico-interattivo con Stefania Nardo

Sabato 7 marzo

Ore 19.00: Tavola Rotonda "Le grandi donne che hanno cambiato il mondo"

Incontro-dibattito con Stefania Bonura, Marisa Ranieri Panetta e Antonietta Uras Ore 20.30: Proiezione del Film "Amiche da morire" incontro con la regista Giorgia Farina Ore 22.30: Happening Surrealista "Energeide" ricordo e poesie di Adele Faccio - Prenotazione Obbligatoria

(Per poi discutere con flüte in mano di Gala e Salvador Dalí e sul ritorno del sessismo stimolati da "Bambole viventi" di Natasha Walter)

Domenica 8 marzo

Ore 16.00: "La principessa artista" - Charlotte e le altre Bonaparte a Roma

Visita Guidata al Museo Napoleonico - Prenotazione Obbligatoria Ore 19.00: Tavola Rotonda "Come le donne stanno cambiando il mondo"

Incontro-dibattito con alcune protagoniste della nostra contemporaneità

Ore 20.00: Sfilata di Moda e Cerimonia di consegna dei Premi WAW 2015

Ore 20.30: Proiezione di "Come il vento" incontro con Valeria Golino protagonista del film di Marco Simon Puccioni su una delle prime donne a dirigere un carcere in Italia

Ore 22.30: Le donne del Jazz "We Four" concerto conclusivo di Francesca Tandoi

PER GLI EVENTI CON PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA TELEFONARE ALLO 06.99340346

OPPURE PRENOTARE ONLINE SU:WAW.ARENEDIROMA.COM

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
FrosinoneToday è in caricamento