rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Cultura

Roma, cena nel Ristorante “L'Eau Vive” al canto dell’Ave Maria

Nell’anno del Giubileo della Misericordia un pranzo o una cena al Ristorante L’Eau Vive, in Via Monterone 85, a due passi dal Pantheon e da Palazzo Madama sede del Senato della Repubblica, sarà l’occasione giusta per pellegrini e romani di...

Nell’anno del Giubileo della Misericordia un pranzo o una cena al Ristorante L’Eau Vive, in Via Monterone 85, a due passi dal Pantheon e da Palazzo Madama sede del Senato della Repubblica, sarà l’occasione giusta per pellegrini e romani di scoprire o riscoprire angoli deliziosi ma forse poco conosciuti sotto il cielo della Città Eterna. L’atmosfera che si respira, entrando nelle sale imbandite con gusto e sontuosamente affrescate sulle pareti e nella sommità delle volte, è quella di un perfetto connubio tra spiritualità ed enogastronomia proprio nel cuore della Capitale, con risultati di eccellente qualità, gusto e cortesia. L’ Eau Vive, infatti, non è un normale luogo di ristorazione dal momento che il personale è composto esclusivamente dalle Lavoratrici Missionarie dell’Immacolata le quali, sull’esempio delle vergini laiche della Chiesa primitiva, consacrano in ogni parte del mondo tutta la loro vita al Signore. Esse sono incardinate nel Terzo Ordine Carmelitano e gestiscono in comunità internazionali i ristoranti della “Catena Eau Vive”. È il loro apostolato specifico e la loro è davvero una missione un po’ speciale: quella di evangelizzare tra i fornelli, servendo a commensali distratti e, qualche volta, meravigliati, i succulenti manicaretti della loro cucina francese ed internazionale. In qualità di missionarie dell’Immacolata partecipano alla Missione di Gesù in occasione del Suo dialogo evangelico con la Samaritana: “Dammi da bere…… se tu conoscessi il dono di Dio……. l’Acqua Viva…… non avrai mai più sete”. Da qui prendono il nome le tredici sedi dei Ristoranti “Eau Vive” sparsi in tutto il mondo, tra cui, Francia, Nuova Caledonia, Burkina Faso, Argentina, Perù, Filippine, Messico e Repubblica Ceca. Stante il carattere multietnico dell’ Ordine missionario le suore laiche provengono da ogni parte del mondo e pertanto all’interno del locale numerose sono le lingue parlate che spaziano dal Francese all’Inglese, dall’Italiano allo Spagnolo ed al Portoghese. Il primo Ristorante sorse a Tolone nel 1960 con il nome di “Le Restaurant Bleu” poi chiuso nel 1969, lo stesso anno in cui avveniva l’apertura dell’Eau Vive a Roma. Scopo di questa originale famiglia religiosa è quello di fare di ogni Lavoratrice missionaria «una carmelitana in mezzo al mondo» ed una autentica "messaggera" di Maria in ogni angolo della terra, secondo lo spirito di Santa Teresa di Gesù Bambino (di Lisieux). E’ per tale motivo che ogni sera al Ristorante l’Eau Vive, le lavoratrici missionarie dell’Immacolata, nei loro variopinti costumi tradizionali, cantano la preghiera dell’Ave Maria anche al fine di rendere più lieta e piacevole la cena degli ospiti. Riteniamo infine utile segnalare che per i pellegrini venuti a Roma in occasione del Giubileo della Misericordia il ristorante applica uno sconto speciale del 5% presentando il voucher scaricandolo direttamente dal cellulare dal sito https://www.restaurant-eauvive.it

ORARIO DI APERTURA

PRANZO Lun - Sab 12:30 14:30

CENA Lun - Sab 19:00 22:30

Riposo settimanale: domenica

GIORGIO DE ROSSI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, cena nel Ristorante “L'Eau Vive” al canto dell’Ave Maria

FrosinoneToday è in caricamento