menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cristiano Rocchio

Cristiano Rocchio

Roma, Cristiano Rocchio e le Scie delle Comete all'Università di Tubinga per Posthuman Time

*AA. VV. Posthuman Time. Il futuro Presente (La Carmelina edizioni, Ferrara-Roma) a c. di R. Guerra e C. Rocchio, nota di Maurizio Ganzaroli (Autori P. Casalino, M. Ganzaroli, R. Guerra, A. Olivieri, C. Rocchio, M. Tani, B. Turra, S. Vaj; Cover: G...

*AA. VV. Posthuman Time. Il futuro Presente (La Carmelina edizioni, Ferrara-Roma) a c. di R. Guerra e C. Rocchio, nota di Maurizio Ganzaroli (Autori P. Casalino, M. Ganzaroli, R. Guerra, A. Olivieri, C. Rocchio, M. Tani, B. Turra, S. Vaj; Cover: G. Parisi/M. Annoni/Rhapsody Art

A metà gennaio Cristiano Rocchio, filosofo originario di Padova, dell'Univ. di Tubinga, Germania, è intervenuto (tra diversi relatori tedeschi, europei e l' americano Sean Clancy - Syracuse University, NY:Transhumanism and the critical level of well-being ) nel meeting a cura di quest'ultima "Human Enhancement: toward a new kind of human being?Anthropological and ethical perspectives on biological and technicalpossibilities ", sul futuribile e le nuove tecnologie. Rocchio ha segnalato "Posthuman Time. Il futuro presente". Di seguito un estratto specifico della relazione intitolata LE SCIE DELLE COMETE. Rocchio ha già pubblicato diversi saggi e libri: ad esempio per Aracne editore La Ribellione Umanista, 2014, con postfazione del Professor Achille Olivieri (Univ. di Padova)

"...I caratteri umanistici delle avanguardie europee sono stati recepiti in Italia da vari gruppi, in particolare dai transumanisti dell'AIT (Associazione Italiana Transumanisti): Riccardo Campa, Stefano Vaj ed Emmanuele Pilia. Ed anche da Roberto Guerra, che ha curato l'edizione di Posthuman Time. Il futuro presente ed intervistato Zoltan Istvan. I transumanisti italiani identificano tre obiettivi fondamentali di lotta, che possiamo giudicare perfettamente umanistici: il possesso delle conoscenze e delle tecnologie, la laicità delle istituzioni e della cultura, l'affermazione di una concezione scientifica del mondo.

Nel suo manifesto artistico Giancarla Parisi giudica la società contemporanea torpida e priva di estro creativo, e ricorda la polemica delle avanguardie novecentesche contro la società loro contemporanea. Possiamo perciò collegare la critica e la ricerca dei movimenti contemporanei a quelle delle avanguardie novecentesche, perché la condizione spirituale dell'umanità non sembra essere cambiata molto nell'ultimo secolo, anche se i mezzi e le opportunità di sviluppo spirituale sono aumentati enormemente.....

Possiamo identificare nell'attività critica e creativa delle avanguardie artistiche novecentesche il preludio di un nuovo umanesimo dal punto di vista artistico. La loro concezione dell'artista demiurgo spinge a considerare la loro attività creativa come una ricerca sociale, filosofica, antropologica e pratica.

Poiché le rivoluzioni novecentesche mirarono soprattutto a sostituire la classe dirigente, mantenendo invariata la struttura sociale classista e l'uso del potere, è senza dubbio attuale la ricerca delle avanguardie novecentesche, originata dalla separazione tra cultura e vita dei cittadini. Se si riuscisse a legare il potere politico alla conoscenza, si potrebbero ottenere notevoli vantaggi, che in base al nostro principio di comunicazione e diffusione dovrebbero coinvolgere tutti i cittadini e non solo i detentori del potere - come Orwell in 1984 e La fattoria degli animaliimpietosamente rappresenta" ........................

INFO

https://www.aracneeditrice.it/aracneweb/index.php/autori.html?auth-id=239079

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento