rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cultura

Roma, Debutta al Teatro Studio Uno il nuovo lavoro di Antonio Sinisi "Délire"

"Come tutte le cose buone, anche la guerra, da principio è difficile. Ma poi, quando ha attaccato, tien duro.  Allora la gente ha paura della pace, come chi gioca a dadi ha paura di smettere perché viene il momento di fare i conti, di vedere...

"Come tutte le cose buone, anche la guerra, da principio è difficile. Ma poi, quando ha attaccato, tien duro. Allora la gente ha paura della pace, come chi gioca a dadi ha paura di smettere perché viene il momento di fare i conti,

di vedere quanto s'è perduto".

?Bertolt Brecht?

Debutta al Teatro Studio Uno dal 3 al 6 dicembre il nuovo lavoro di Antonio Sinisi, "Délire" un'anticommedia tratta da "Delirio a Due" di Eugène Ionesco con protagonisti Alessandro Di Somma ed Eleonora Turco.

La tartaruga e la chiocciola sono la stessa bestia? Questo è l'enigma che una donna e un uomo in una stanza devono risolvere, presi dal loro delirante litigio, avvolti nel loro microcosmo mentre fuori, nel cosmo, infuria una battaglia.

Due conflitti contemporaneamente . Uno per le strade, in un'ipotetica città del mondo spettatrice di un'insurrezione, l'altro fra le pareti domestiche di un'anonima casa di un'anonima città. Il gioco quotidiano tra due amanti diventa quasi una difesa dal conflitto esterno, la normalità di un banale litigio il "guscio" dove ritirasi e proteggersi dall'orrore che imperversa al di fuori.

Chi sono questi due esseri umani persi in loro stessi? in che mondo sono? Ci si può assuefare all'orrore che ci circonda? Si può vivere dimenticando che dentro e intorno a noi tutto sta crollando? L'incognita resta aperta, in un labirinto in cui l'unica salvezza è non riuscire a trovare l'uscita, l'unico conforto non essere soli.

"Délire è una sfida per questi tempi che vale la pena rischiare - spiega Antonio Sinisi - I due amanti nella stanza ci mostrano che cosa "guardare" dunque diviene una necessità quella di esplorare il passato e di esplorarci, di guardare un po' più in là e di riscoprire un testo, considerato minore, come quello di Ionesco. In scena un gioco. Nulla di più. Un gioco, senza una trama fitta e complessa, che parte dalle parole per poi scavare fino al suono. Parole. Voce. Suoni. Variazioni continue soprattutto di frequenza, di intensità, di velocità. Le due figure in scena, a volte ripetitive e meccaniche, a volte fluide sembrano attraversare la storia del genere umano con tutte (o quasi!) le sue sfumature. Un gioco di azione-reazione dei due corpi, su una scena palesemente "finta", addirittura disegnata, avvolta da suoni futuristici.

Délire è una sfida alla ricerca della realtà che facciamo finta di non vedere proprio perché è sotto i nostri occhi".

"Délire" dal 3 al 6 dicembre 2015 | Sala Teatro Teatro Studio Uno, Via Carlo della Rocca, 6 (Torpignattara). Ingr. 10 euro.

Giov - Sab ore 21.00, Dom. ore 18.00

ACQUISTO BIGLIETTI http://bit.ly/ticketdélire

PRENOTAZIONI http://j.mp/prenotaTS1 Per info: 3494356219- 3283546847 www.teatrostudiouno.com - info.teatrostudiouno@gmail.com

DÉLIRE

con Eleonora Turco e Alessandro Di Somma

scena disegnata Martoz

messa in scena Antonio Sinisi

Dal 3 al 6 dicembre 2015 | Sala Teatro

Teatro Studio Uno , Via Carlo della Rocca, 6

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, Debutta al Teatro Studio Uno il nuovo lavoro di Antonio Sinisi "Délire"

FrosinoneToday è in caricamento