menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il tedoforo Sergente Raffaele Bruno ai Fori Imperiali insieme a tutti gli staffettisti dell'80° Reggimento Addestramento Volontari

Il tedoforo Sergente Raffaele Bruno ai Fori Imperiali insieme a tutti gli staffettisti dell'80° Reggimento Addestramento Volontari

Roma: ”Esercito marciava…” passaggio di testimone alla presenza del Capo di stato maggiore Generale Danilo Errico

Ha fatto tappa a Roma, questa mattina, la staffetta dell’Esercito per la commemorazione del centenario dell’ingresso dell’Italia nella Prima Guerra Mondiale.

Ha fatto tappa a Roma, questa mattina, la staffetta dell'Esercito per la commemorazione del centenario dell'ingresso dell'Italia nella Prima Guerra Mondiale.

Alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell'Esercito, Generale di Corpo d'Armata Danilo Errico, il tedoforo, impugnando il Tricolore, ha attraversato l'area espositiva allestita in Santa Croce in Gerusalemme dal Comando Militare della Capitale, cedendo poi il testimone a un commilitone che ha proseguito la corsa sino al Vittoriano dove è stato reso omaggio ai Caduti del primo conflitto mondiale e di tutte le guerre percorrendo la scalea dell'altare della Patria sino al Sacello del Milite Ignoto.

L'importante novità di questa iniziativa è stata la consegna degli stati di servizio agli eredi di soldati italiani che hanno preso parte alla Prima Guerra Mondiale.

"È un modo semplice per ricordare quanti hanno sacrificato la propria giovinezza nel partecipare al primo conflitto mondiale", ha detto il Generale Errico al momento della consegna a una giovane alunna di una scuola di Roma di una copia dello stato di servizio del nonno che aveva partecipato alla Grande Guerra.

"L'Esercito marciava?." è il nome evocativo del progetto realizzato dall'Esercito italiano che dall'11 maggio 2015 attraversa vie, borghi, paesi, sacrari e città della Penisola con una staffetta di soldati partiti da cinque diverse località (Trapani, Lecce, Cagliari, Aosta e Bolzano) che correndo ininterrottamente per 4200 chilometri raggiungerà Trieste la sera del 24 maggio.

Proprio a Trieste, in piazza Unità d'Italia, il professor Umberto Broccoli presenterà l'evento musicale che chiuderà ufficialmente l'intera manifestazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento