menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
mastrogiovanni libro  Ni vivos ni muertos

mastrogiovanni libro Ni vivos ni muertos

Roma, Federico Mastrogiovanni protagonista a Internazionale 2015

Federico Mastrogiovanni, giornalista e documentarista di Roma, dal 2009 in Messico, ha presentato, davanti a un folto pubblico. sabato scorso 3 ottobre a Internazionale 2015, Ferrara,  Festival del Giornalismo mondiale, "Ni vivos ni muerto".

Federico Mastrogiovanni, giornalista e documentarista di Roma, dal 2009 in Messico, ha presentato, davanti a un folto pubblico. sabato scorso 3 ottobre a Internazionale 2015, Ferrara, Festival del Giornalismo mondiale, "Ni vivos ni muerto".

La sparizione forzata in Messico come strategia del terrore, prefazione di Gianni Minà , Derive Approdi edizioni, 2015. Conferenza-presentazione in certo senso shock diFederico Mastrogiovanni, coraggioso, rigoroso e eretico giornalista e intellettuale attivista sul piano sociale. Un libro denuncia preciso di certo fenomeno quasi desparecidos tipo la tragica e criminale Argentina o il Cile stesso dei decenni scorsi, riguardante il Messico. Anche qua spariscono giornalisti e esseri umani, anche minori da molti troppi anni, circa 30000 dal 2006. Da troppo molti anni il Messicodominato da autorità dittatoriali. A fine conferenza, già nel dibattito con il pubblico, rispondendo a una domanda, Mastrogiovanni ha sintetizzato la drammaticità della situazione: "Il Messico è una "veradittatura" caratterizzato da una Corruzione strutturale a tutti i livelli". Più in generale, realisticamente parlando sono scarse le possibilità di cambiamenti in Messico, di un ritorno anche vago alla democrazia e alla fine di certo andazzo. Unica quasi via è a medio lungo termine una presa di coscienza culturale magari promossa e amplificata dall'estero; Una Rete mirata internazionale, grazie alle nuove tecnologie e a Internet, potrebbe fare parecchio in tal senso, conoscendo maggiormente la situazione reale, spesso confusa e equivocata ad arte dalle autorità messicane che svanverano di azioni di polizia interna contro presunti spacciatori: con tale pretesto ufficiale liquidano gli oppositori. La Droga è, come noto, quasi la prima industria messicana, con prevedibili collusioni criminogene internazionali e occidentali stesse.

Al volo, alla fine ci ha gentilmente concesso una breve intervista:

D- Mastrogiovanni, la sua denuncia dello Stato delle Cose in Messico, chiara, trasparente, solare... L'Onu e il Tribunale dell'Aja che ci stanno a fare, se ne occupano? R- L'Onu in effetti ha già denunciato il fenomeno concretamente, tuttavia certa sua pressione non ha avuto esiti recettivi significativi in Messico, tra le autorità. Il Tribunale dell'Aja, non ha competenze dirette in merito; un suo possibile attivismo , presuppone tecnicamente interventi e denunce dell'Unione Europea".

Tra le righe, emerge forse, da tale francamente timidezza operativa e "interventista" , comunque sia in Europa che al Palazzo di Vetro, la stessa X evidenziata e denunciata dall'autore nel suo libro reportage dirompente..

a cura di Roby Guerra

INFO

https://www.internazionale.it/festival/protagonisti/federico-mastrogiovanni https://www.deriveapprodi.org/2015/05/ni-vivos-ni-muertos/ https://www.deriveapprodi.org/2015/07/federico-mastrogiovanni-al-tg5-la-lettura/
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
FrosinoneToday è in caricamento