menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roma, Futurismo 106 , anniversario e mass media : Progressisti 3.0!

Roma, Futurismo 106 , anniversario e mass media : Progressisti 3.0!

Roma, Futurismo 106 , anniversario e mass media : Progressisti 3.0!

*di Roby Guerra  Personalmente siamo già stati assai chiari e in scenari anche indiscutibili: ma necessario tornare sull'argomento e – ulteriormente- ritengo di potere parlare autorevolmente (fatti, libri rilevanti, anche a nome del futurismo...

*di Roby Guerra Personalmente siamo già stati assai chiari e in scenari anche indiscutibili: ma necessario tornare sull'argomento e - ulteriormente- ritengo di potere parlare autorevolmente (fatti, libri rilevanti, anche a nome del futurismo contemporaneo):

il 20 febbraio scorso anniversario 106° del futurismo: noi futuristi contemporanei l'abbiamo ricordato e celebrato sempre in formula futurismo live, alla luce in particolare della nostra e di altri, vedi link assieme ad altre prove scientifiche persino esatte (alla Jacques Monod), recentissima revisione dedicata al settantesimo della scomparsa di Marinetti, edita per una casa editrice ben nota da decenni, co-curata con un collega dichiaratamente tecno anarchico, con saggi e interviste di alcuni dei principali storici e critici d'arte del futurismo storico. Noi stessi per la cronaca radicali libertari da sempre!

E in qualche testata non banale ufficiale (vedi sempre link) segnalata la fonte più autorevole oggi, per meritocrazia e conoscenza e fatti editoriali ecc., per segnalare oggettivamente e senza ancora gravi distorsioni, di cui dopo, il 106° anniversario del Futurismo, dal manifesto di Marinetti pubblicato su Le Figaro nel 1909.

Ebbene che han combinato invece spesso i media? Da un lato i grandi media generalisti o hanno persino ignorato l'anniversario, davvero già smemorati anche dalla recente retrospettiva sul Futurismo Storico al Guggenheim di New York che ha riportato in primo piano alla ribalta internazionale il Futurismo e l'avanguardia italiana, oggi - altrove - spesso ridotta a meri manierismi passapressentisti, liquidi, pseudo intellettuali para nichilistici (con lo stesso Nietzsche magari trasformato da Zarathustra danzante in una Statua di Sale, sempre spengleriani gira e rigira).

Non ultimo certa stampa non recettiva, neppure sui nostri aggiornamenti di cui prima, come futuristi contemporanei: evidentemente certa stampa non conosce neppure l'editoria italiana, gli storici del futurismo e neppure i nuovi futuristi, della serie come non dare Ragione su ciò allo stesso Grillo quando giustamente e provocatoriamente contesta la stampa 1.0 cartacea?

Di più troppi media, non han trovato di meglio che segnalare ancora una volta certa ennesima mistificazione dell'estrema destra che ha celebrato in alcune occasioni l'anniversario.... Ora una volta per tutte: 1. Il futurismo, alla luce della conoscenza contemporanea, documentata dall'editoria nazionale rilevante, ecc., era ed è nella sua essenza (fisica in greco antico) un'avanguardia artistica e culturale assolutamente moderna (Rimbaud), rivoluzionaria, progressista 1... 2... 3.0! 2. In quanto, era informatica e delle neuroscienze e dei robot che lavorano su Marte, il futurismo contemporaneo oggi è come assioma assolutamente democratico, oltre il mito destra sinistra novecentesco: pur ribadendo nella sua essenza la sua natura Progressista 3.0, dal punto di vista dialettico e danzante, non meramente ideologico, può anche essere in sinergia laterale con avanguardie o espressioni culturali provenienti eventualmente da matrici liberali o di certa Nuova Destra culturale di certa altitudine meta politica e meta culturale (Nei fatti peraltro in merito eventuali sinergie con interfaccia che presuppongono esse stesse la fine dell'ideologismo, del mito sinistra-destra, certa nuova tradizione 2.0 o avanguardia della Tradizione...). Tale dialettica non ha nulla NULLA NULLA a che vedere con certe espressioni dell'estrema destra di cui prima, che, in democrazia, libere di strumentalizzare chi desiderano, dal futurismo a dianetica o tutta la paccottiglia new age ecc.: estrema destra che resettiamo per l'ennesima volta, giovincelli di 20 anni che l'anagrafe dovrebbe aggiornare automaticamente a 90, meri nostalgici netanalfabeti e già in deficit sinaptico e neuronale come certi Matusalemme,. privi di qualsivoglia base conoscitiva e titolo per solo pronunciare la parola Futurismo! Info

La Notiziah24

Ferrara Italia MeteoWeb Italian Network
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento