Sabato, 16 Ottobre 2021
Cultura

Roma, i piemontesi presentano il libro “il principe che spostava le colline - Antonello Ruffo di Calabria”

Lunedì 23 Gennaio p.v., dalle ore 17 alle 20, si terrà presso la Casa delle Regioni UNAR (Unione delle Associazioni Regionali di Roma e del Lazio) in via Ulisse Aldrovandi 16 (quartiere Pinciano), la presentazione del libro “Il principe che...

Lunedì 23 Gennaio p.v., dalle ore 17 alle 20, si terrà presso la Casa delle Regioni UNAR (Unione delle Associazioni Regionali di Roma e del Lazio) in via Ulisse Aldrovandi 16 (quartiere Pinciano), la presentazione del libro "Il principe che spostava le colline. Antonello Ruffo di Calabria" (Castelvecchi Editore) della giornalista Giusy Colmo, torinese di nascita ma romana d'adozione.

L'evento è patrocinato dall'UNAR ed è stato organizzato dai Piemontesi a Roma in collaborazione con l'associazione Aristocrazia Europea, con Assocastelli, con Il Cenacolo dei Viaggiatori e con lo Studio Scopelliti-Ugolini.

I saluti iniziali saranno affidati alla storica voce di Radio Rai, il giornalista Enrico Morbelli, neopresidente dell'associazione Piemontesi a Roma a seguire Fulco Pratesi, presidente onorario WWF; Carla Benocci, storica dell'arte ed infine Giusy Colmo autrice del libro.

Modererà Alessandra Rauti, giornalista del GR1.

L'evento, interamente gratuito, si svolgerà in una sala in cui è necessario rispettare il numero chiuso di max 60 (sessanta) partecipanti, perciò sarà possibile partecipare solo su prenotazione.

Le richieste, complete di nome, cognome e recapito telefonico, dovranno pervenire per SMS alla segreteria organizzativa al seguente recapito telefonico: 3495487626.

Seguirà SMS e mail di conferma. Le iscrizioni verranno chiuse a esaurimento dei posti disponibili.

"E' nato tutto da un incontro casuale il giorno di Pasqua di quattro anni fa - racconta l'autrice - quando il mio cammino si incrociava con quello di questo anziano aristocratico già ottantenne, fratello della regina del Belgio. Quel giorno del 2012 questo anziano signore decideva di consegnare ad una perfetta sconosciuta la sua incredibile ed avvincente storia di vita. Ne è scaturito questo libro frutto di un lavoro lungo e paziente di ascolto e ricostruzione dei suoi racconti e ricordi.

Accanto a lui ho compiuto un viaggio straordinario, a passo lento, ma bellissimo nel suo vissuto. Una vita piena di sfide e slanci visionari. Un libro importante anche da un punto di vista umano perché oggi la malattia di demenza ha cancellato ad Antonello i ricordi e gli ha rubato le parole, ma non la capacità di provare emozioni. Ciò che è riuscito a raccontarmi è raccolto nelle pagine di questo libro e non andrà perduto". Ha scitto la giornalista Giusy Colmo

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, i piemontesi presentano il libro “il principe che spostava le colline - Antonello Ruffo di Calabria”

FrosinoneToday è in caricamento