rotate-mobile
Cultura

Roma, la valigia diplomatica

“La valigia sul letto quella di un lungo viaggio…” cantava Julio Iglesias; il lungo viaggio dell’Ambasciatore Antonio Morabito che nelle sua valigia diplomatica conserva i sogni, le esperienze, i ricordi di una vita in giro per il mondo.

"La valigia sul letto quella di un lungo viaggio?" cantava Julio Iglesias; il lungo viaggio dell'Ambasciatore Antonio Morabito che nelle sua valigia diplomatica conserva i sogni, le esperienze, i ricordi di una vita in giro per il mondo.

La Torta della Valigia

Calabrese di origine si trasferisce a Roma dove intraprende quegli studi diplomatici che lo porteranno a rappresentare l'Italia della diplomazia nel mondo.

Il viaggio itinerante di un uomo semplice che, con fiducia, coraggio e profonda fede religiosa, supera gli ostacoli del quotidiano e sposa la missione diplomatica.

La valigia diplomatica è un libro che si legge tutto di un fiato, dove il percorso tanto personale quanto professionale di sua Eccellenza, ti affascina e ti coinvolge.

La linearità del linguaggio fa rivivere nel lettore i viaggi, le competenze lavorative maturate, le amicizie, i racconti, i luoghi visitati e vissuti in Italia, in Indonesia, in Argentina, in Iran e per finire nel Principato di Monaco, gli ambiziosi successi raggiunti e le difficoltà superate.

Quasi come fosse un romanzo nel libro di Morabito si narrano i cammini di vita: dalle dritte per approcciarsi alla carriera diplomatica alle modalità di accesso; dall'art. 27 della Convenzione di Vienna - faro a cui guardare nelle relazioni diplomatiche -, all'entusiasmo, alla passione con cui Morabito, con ferrea determinazione e convinta tenacia realizza il suo sogno.

Un sogno "che non è mai troppo grande per trasformarsi in realtà. Basta crederci e non desistere, restando fedeli a se stessi. Fino in fondo".

Mariàm

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, la valigia diplomatica

FrosinoneToday è in caricamento