Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cultura

Roma, Luca Gallesi in Urfuturismo "Al di là della destra e della sinistra..."

AA.VV. Urfuturismo  "Al di là della destra e della sinistra..."  (La Carmelina edizioni- Ferrara-Roma, 2014) a cura di Roby Guerra e Sandro Giovannini, collana Futurismo Oggi-2000  n.01. Nuovo eBook per l'editrice underground del ferrarese...

AA.VV. Urfuturismo "Al di là della destra e della sinistra..." (La Carmelina edizioni- Ferrara-Roma, 2014) a cura di Roby Guerra e Sandro Giovannini, collana Futurismo Oggi-2000 n.01. Nuovo eBook per l'editrice underground del ferrarese Federico Felloni e svolta certamente editoriale. Lancio della nuova collana Futurismo Oggi 2000, numero 1, ovvero rilancio digitale della storica ultima rivista futurista a cura di Enzo Benedetto (1967-1993), poi elaborata in Centro Studi dallo stesso celebre storico dell'arte Luigi Tallarico (tutti di Roma capitale).

Nello stesso tempo versione eBook del libro quasi omonimo "Al di là della destra e della sinistra...." del 2013 (sempre la Carmelina) a cura degli stessi Guerra e Giovannini, che già includeva circa 30 autori (interviste a -) , tra essi i vari Giovanni Sessa, Giuseppe Manias, Mauro Biuzzi, Antonio Fiore Ufagrà, Graziano Cecchini (anche la cover), Stefano Vaj, Maria Antonietta Pinna, Zairo Ferrante, Luca Siniscalco, Marcello Francolini, tra futuristi e extra futuristi, nell'ambito del movimento stesso Nuova Oggettvitò/Urfuturismo, aderenti o meno. Con note dei vari Antonio Saccoccio e Luigi Tallarico stesso.

Ora edizione eBook ampliata, una nota inedita dello stesso Marcello Francolini (critico d'arte) con nuovi anche autori rilevanti (sempre interviste) , alcuni ben noti nella cultura italiana: i vari, ad esempio, Miroslava Hajek (Novara), critica d'arte (amica e principale promotrice di Bruno Munari...), Mimmo Centonze (Roma-Matera-Salemi) , lanciato da Sgarbi e già tra i giovani artisti contemporanei italiani più importanti, Sandro Battisti(Roma), figura di punta connettivista della nuova science fiction italiana, Giancarla Parisi (Torino), icona della nuova arte transhumanist italiana, Daniela Rispoli (Bologna), scrittrice noir molto emergente, l'architetto Luca Calselli (Roma), la performer e pittrice Antonella Pagnotta (Salerno), il famoso Pierfranco Bruni (Roma) , poeta, critico del Mediterraneo (e vice presidente Sindacato Liberi Scrittori) e Luca Gallesi,(Milano) celebre giornalista antagonista de Il Giornale, scrittore e "economista" , curatore di collane editoriali geopolitiche (Mimesis ediz., ecc.).

Dall'intervista a Gallesi un estratto significativo:

D- Piu' nello specifico, quali valori Tradizione e Avanguardia veicolano (o non veicolano?), oggi?

La parola "valore" non mi piace, perché richiama una concezione mercantile della vita che non ci appartiene. Sarebbe meglio parlare di virtù, o di modelli a cui fare riferimento, sapendo che, nella sostanza, ciò che conta non è l'involucro ma il contenuto.

Tanto per fare un paio di esempi, le avanguardie letterarie del secolo scorso (e, per quello che mi riguarda mi riferisco soprattutto a quelle in lingua inglese) sono state rivoluzionarie (penso, oltre al solito Pound al vecchio Yeats, a Eliot, a a W.Lewis, a W.C.Williams, al purtroppo sconosciuto David Jones e a tanti altri) nella forma ma radicalmente "tradizionali" nei contenuti, con la loro attenzione al sacro, a ciò che di perenne c'è nel mondo e alla scintilla divina dell'uomo.

Per non parlare di un altro caso stranoto, il dadaista Evola che diventa il portavoce del mondo tradizionalista italiano? Avanguardia è spesso Tradizione.

D - E per la storia, in particolare, del popolo italiano?

R - Abbiamo buttato via l'idea stessa di Italia, per non parlare del concetto di popolo. Ciononostante, anche dopo la terribile e forse insanabile cesura del 1943, altri Italiani hanno cercato di ricucire il rapporto con il passato, richiamandosi all'idea di sovranità che ritengo essenziale. Penso a persone che hanno saputo fare i conti con la modernità dal punto di vista tradizionale, penso, tanto per fare nomi non scontati, a Enrico Mattei, ad Adriano Olivetti o a Bettino Craxi, che si sono scontrati contro la realtà di una "sovranità limitata" che li ha sconfitti.

Ma la Storia imbocca strade impreviste a sorpresa, e possiamo sperare, credo ( quia absurdo )".

Info

https://www.ilgiornale.it/autore/luca-gallesi.html

https://www.bookrepublic.it/book/9788896437964-futurismo-oggi-2000-01-urfuturismo/

La Carmelina Futuoggi 2000 Conf_Céline 002

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma, Luca Gallesi in Urfuturismo "Al di là della destra e della sinistra..."

FrosinoneToday è in caricamento