menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Claudia Fontanari

Claudia Fontanari

Roma, Museo di Roma in Trastevere la mostra “I volti dell’alienazione” di Roberto Sambonet

Giovedì 23 Aprile alle 18.00 all’interno della mostra “I volti dell’alienazione” di Roberto Sambonet, uno spettacolo a ingresso gratuito racconta la nascita della neurologia ospedaliera a Venezia sullo sfondo della rivoluzione di Franco Basaglia...

Giovedì 23 Aprile alle 18.00 all'interno della mostra "I volti dell'alienazione" di Roberto Sambonet, uno spettacolo a ingresso gratuito racconta la nascita della neurologia ospedaliera a Venezia sullo sfondo della rivoluzione di Franco Basaglia nel mondo della psichiatria

di e con Claudia Fontanari

regia di Sara Greco Valerio

Per l'occasione alle 17.30 i curatori saranno presenti per una visita guidata

"E ora, to cugino el gera mato o no?"

"Mah, dipende ? dipende da cossa ti intendi par mato"

Giovedì 23 Aprile alle 18.00 all'interno della mostra I volti dell'alienazione il Museo di Roma in Trastevere, in collaborazione con l'Associazione "Insieme a Monteverde", ospita lo spettacolo a ingresso gratuito "El dotor dei mati. Storia di un neurologo a Venezia, dalle fondamenta alla legge Basaglia" che narra, attraverso il racconto di un medico a sua nipote, la nascita della neurologia ospedaliera a Venezia sullo sfondo della rivoluzione di Franco Basaglia nel mondo della psichiatria.

"In anni di cambiamenti e scontri di ideali, una rivoluzione che non sapeva di essere tale è filtrata tra le mura dei manicomi italiani facendole lentamente sbriciolare e posare a terra come macerie pronte a far nascere qualcosa di nuovo. Una lotta che parte da un pensiero nella mente di Franco Basaglia e che culmina in una legge che porta il suo nome. Intorno a questa storia italiana si ramificano altri percorsi come quello di Diego, un medico che arriva a Venezia a inizio anni '60 per costruire un nuovo reparto, quello di neurologia. Passo dopo passo, costruendo, scavando, immaginando, sperimentando, Diego scopre che la linea che separa il matto dal sano non è poi così netta. Nei rapporti con la città, con i medici, con i malati o i considerati tali, prende forma un nuovo modo di pensare e di agire. La storia di un nonno raccontata alla nipote, che intreccia il percorso di un grande cambiamento nella storia d'Italia."

Sarà l'occasione anche per vedere o rivedere la mostra I volti dell'alienazione grazie ad una visita guidata condotta dai curatori a partire dalle ore 17.30. L'esposizione, promossa dall'Assessorato alla Cultura e al Turismo di Roma - Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali e da La Società della Ragione, onlus impegnata sui temi del carcere, della giustizia e dei diritti umani e sociali, con la collaborazione dell'Archivio pittorico Roberto Sambonet e di StopOPG, è aperta al pubblico fino al 3 maggio 2015. A cura di Franco Corleone e Ivan Novelli, raccoglie 40 disegni e 70 studi dell'artista e designer milanese Roberto Sambonet e vuole dare il proprio contributo alla campagna di sensibilizzazione che ha portato a stabilire, il 31 marzo scorso, la definitiva chiusura degli ospedali psichiatrici giudiziari. Attraverso i ritratti che l'artista ha realizzato tra il 1951 e il 1952 nel manicomio di Juqueri, a cinquanta chilometri da San Paolo in Brasile, l'esposizione racconta e indaga il complesso fenomeno del disagio mentale.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento