Cultura

Roma - Network Centro Leonardo da Vinci. Il Pirandello "sciamano" di Pierfranco Bruni

Martedì 7 febbraio  per il Network  culturale Centro Leonardo da Vinci (a cura di Davide Foschi,  sedi a Milano, Firenze, Reggio Calabria, prossimamente si parla anche nella Capitale)  è in programma a Milano una conferenza su Pirandello "Così...

Martedì 7 febbraio per il Network culturale Centro Leonardo da Vinci (a cura di Davide Foschi, sedi a Milano, Firenze, Reggio Calabria, prossimamente si parla anche nella Capitale) è in programma a Milano una conferenza su Pirandello "Così racconto il mio Pirandello sciamano" di Pierfranco Bruni, vicepresidente del Sindacato Libero Scrittori di Roma, saggista e scrittore e consulente Etnie Mediterranee del Mibact, introdotto da Stefania Romito, scrittrice e conduttrice radiofonica. Un Pirandello atipico e speciale come nello Stile controculturale e spettacolare di Bruni.... Interviste a Bruni e a S. Romito:



Intervista a Pierfranco Bruni: Pirandello oltre la psicologia, cantore del mediterraneo immaginale e pulsionale


D - Un Pirandello finalmente meno retoricamente psicologico ma invece mediterraneo e quasi dionisiaco?
R- (Pierfranco Bruni) Un Pirandello che nasce dentro la ricerca di un riscoperta magico - alchemica. Va oltre il mito greco - latino per attraversare una antropologia degli archetipi oniorici. Il senso della morte in Pirandello diventa fondamentale ma c'è una visione sciamanica della vita che si trasporta dentro i personaggi a cominciare dalla novella La Giara. Lingua, dialetto e danza hanno un rimando non solo Mediterraneo ma anche alchemico. Un viaggio tra i dettagli di Pirandello: il tragico e la maschera. Ho cercato di porre all'all'attenzione non la storia della critica e tanto meno una analisi storico - letteraria. Ma il Pirandello dei personaggi è il Pirandello di una profonda magia. Resta fondamentale il legame tra Marta Abba e Pirandello. Fu amore senza eros o soltanto profonda amicizia? O Sensualità? Un tema che resta ancora tutto aperto e affascinante. Ma è con il Pirandello poeta che si inizia il viaggio dentro il linguaggio del Premio Nobel.


Intervista a Stefania Romito, Talk Literary Show

D- Un grande evento a Milano nel Centro Leonardo da Vinci, con una conferenza speciale di Pierfranco Bruni, da te presentato, un approfondimento?


R (STEFANIA ROMITO) "Per me è davvero un grande onore presentare Pierfranco Bruni al Centro Leonardo da Vinci di Milano in occasione dell'anniversario della fondazione del Centro. L'incontro sarà dedicato a Luigi Pirandello sul quale Pierfranco Bruni ha di recente pubblicato un testo di grande interesse. Le tematiche andranno dal concetto di "mediterraneità", di "follia" in Pirandello, alla sua particolare visione di "immaginario", di "solitudine" nell'ambito della maschera pirandelliana. Verrà, inoltre, analizzato il "senso del tragico", il mito platonico della caverna e gli influssi del mondo sciamanico. Ampio spazio verrà dedicato alla sfera sentimentale di Pirandello e al suo grande amore per la giovane attrice Marta Abba, sua musa ispiratrice. Nella seconda parte parleremo della nostra raccolta poetica di prossima pubblicazione "Siamo vento siamo epifania". Un testo esemplare scritto a quattro mani, senza essere pensato, servendosi completamente del mistero della fantasia. L'amore ne costituisce il fulcro centrale."


a cura di Roberto Guerra


Info





www.centroleonardodavinci.com

Centro Leonardo da Vinci: il nuovo punto di riferimento per l'Arte, la Cultura e la Scienza secondo i princìpi del Nuovo Rinascimento ideato da Davide Foschi.

© Riproduzione riservata

Francesca 07 febbraio 2017 10:26

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Roma - Network Centro Leonardo da Vinci. Il Pirandello "sciamano" di Pierfranco Bruni

FrosinoneToday è in caricamento