Roma, nuove voci hanno impressionato i coach nella quarta blind audition di the voice of italy

La quarta puntata di The Voice of Italy in onda ieri su Rai2, condotta da Federico Russo, che ha ottenuto un ascolto pari al 10,48% di share con 2 milioni 322 mila telespettatori, è stata ricca di emozioni. Dei 25 talenti che si sono susseguiti...

Frank Polucci_di Guidonia (RM)

La quarta puntata di The Voice of Italy in onda ieri su Rai2, condotta da Federico Russo, che ha ottenuto un ascolto pari al 10,48% di share con 2 milioni 322 mila telespettatori, è stata ricca di emozioni. Dei 25 talenti che si sono susseguiti sul palco 15 sono riusciti a convincere i 4 attenti coach in questa “Blind audition” che ha messo Raffaella Carrà, Dolcenera, Emis Killa e Max Pezzali davanti a scelte difficili.

Non sono mancati i momenti carichi di gioia per chi è stato scelto e di delusione per le Voci che sono state costrette ad abbandonare il sogno. Tra i ragazzi che si sono esibiti, alcuni sono cresciuti in un ambiente artistico grazie a familiari musicisti o cantanti, come nel caso di Frances Alina Ascione, figlia della regina del gospel Cheryl Nickerson. Durante la serata si sono messi alla prova anche talenti di giovane età, come Joe Croci che ha solo 16 anni ed è il più piccolo salito sul palco di The Voice of Italy.

Passano alle Battle: Joe Croci (Lusurasco, PC), Frances Alina Ascione (Nata a Burbank, Los Angeles vive a Roma), Ivan Giancarlo Giannini (Torino), Alessia Langella (San Giuseppe Vesuviano, NA), Giuseppe Giordano (Volla, NA), Viviana Colombo (Lentate sul Seveso, MB), Francesca Profico (Gagliano del Capo, LE), Agata Aquilina (Ribera, AG), Mirko Adinolfi (Verona), Veronica Moscara (Lecce), Giulia Franceschini (Padova), Elisa Maffenini (Cuveglio, VA), Roberta Nasti (Napoli), Frank Polucci (Guidonia, RM), Bruna Zaccaro (Matera).

Mancano solo due “Blind audition” per completare i team e i posti a disposizione sono sempre meno, la quinta puntata andrà in onda mercoledì 23 marzo.

I team di appartenenza delle Voci scelte finora:

TEAM CARRÀ: Alessia Langella, Francesca Profico, Elisa Maffenini, Bruna Zaccaro, Valentino Bianconi, Daniele Soffiani, Tanya Borgese, Cristina Ambu, Andrea Palmieri, iWolf (Cristina De Vita e Michele Bonfitto), Manuel Aspidi, Sorelle Baccaglini, Samuel Pietrasanta

TEAM DOLCENERA: Joe Croci, Agata Aquilina, Giulia Franceschini, Frank Polucci, Alice Paba, Greta Squillace, Danylo Palyeyev Barmansky, Agnese Cacciola - Neja, Domenico Caringella, Massimo Cantisani, Sara Caratelli, Chiara Granetto, Stephanie Riondino, Annamaria Castaldi, Giorgia Alò, Fabio De Vincente

TEAM KILLA: Frances Alina Ascione, Giuseppe Giordano, Veronica Moscara, Roberto Nasti, Charles Kablan, Giorgia Papasidero, Corinne Marchini, William Prestigiacomo, Giuliana Ferraz, Marta Pedoni, Debora Cesti, Davide Ruda, Mariangela Corvino

TEAM PEZZALI: Ivan Giancarlo Giannini, Viviana Colombo, Mirko Adinolfi, Davide Carbone, Katy Desario; Andrea Cerrato, Clara Aceti, Claudio Cera, Kimia Ghorbani, Elya Zambolin, Kevin Pappano, Cristiano Carta, Aurora Lecis, Virna Marangoni Angelina ha interagito con il pubblico via web, attraverso il sito ufficiale www.thevoiceofitaly.rai.it.

Sui social il programma è attivo su Facebook /thevoiceufficiale; Twitter @THEVOICE_ITALY con gli hashtag #tvoi e per le squadre #teamcarrà, #teamdolcenera, #teampezzali, #teamkilla; lnstagram thevoice_italy; Vine @thevoice._Italy e Snapchat TVOI.

Dagli studi di Rai Radio2, radio ufficiale di “THE VOICE of ltaly”, Carolina di Domenico, Pierluigi Ferrantini e Antonello Piroso, hanno commentato il programma insieme ad un team di blogger, critici musicali e addetti ai lavori.

Da quest’anno inoltre la possibilità di riascoltare dal vivo alcuni dei talenti in gara su Radio2 Social Club, dal lunedì al venerdì dalle h.10.35.

NOME: FRANK POLUCCI

ETÀ: 34 ANNI

CITTÀ DI PROVENIENZA: GUIDONIA (RM)

PROFESSIONE: MUSICISTA

BIOGRAFIA

Francesco, in arte Frank, nella vita fa il musicante, suona per vivere. Dopo qualche anno all’estero adesso riesce a farlo anche in Italia, fa serate, anche grazie alla loop station che gli ha permesso di rimettersi in discussione. In media fa 3 serate a settimana, oltre che come solista, suona in più formazioni e ha anche qualche allievo di canto. Ha cambiato un sacco di generi: con il primo gruppo facevano un rock demenziale tipo Elio e le Storie Tese, all’inizio suonava solo la chitarra, nelle varie formazioni, e faceva i cori, poi si rese conto che doveva cantare. Nel primo gruppo, dove era solo cantante, cantava i Pantera e i Metallica. Non aveva tecnica, non studiava, proviene dal mondo dei Tool, A Perfect Circle, poi ha conosciuto Jeff Buckley ed è avvenuta la trasformazione. Il salto è grosso ma lo spettro della musica che gli piace è abbastanza vasto. Ha iniziato a studiare Jazz, ha cantato in una big band di 25 elementi. Soul, rock, indie, pop internazionale, elettronica, gli piace veramente cantare un po’ di tutto. È arrivato ad un bivio nella vita, dopo anni di gavetta sta cercando un modo per svoltare. Anche se non ha mai avuto fiducia nelle trasmissioni come i Talent, pensa che questa sia un’occasione da non perdere. Ha ricominciato a fare dei concorsi. Sta scrivendo un disco ed è ipercritico, sempre alla ricerca della perfezione, non si definisce un super mega appassionato di musica, ma un “fissato”. La musica è l’unico mezzo con cui si sente qualcuno, riesce ad accettarsi e lo aiuta ad essere migliore.

#TVOI

Per la sua Blind Audition canta “Wonderwall” degli Oasis. Si gira Dolcenera. Entra a far parte del #TeamDolcenera.

NOME: FRANCES ALINA ASCIONE

ETÀ: 23 ANNI

CITTÀ DI PROVENIENZA: BURBANK

PROFESSIONE: STUDENTESSA

BIOGRAFIA

Figlia d’arte, la mamma (Cheryl Nickerson) è una cantante professionista, nella vita vuole fare la cantante. Nata a Burbank, Los Angeles, si trasferisce a Roma a 4 anni. Grazie alla mamma ha sempre avuto la possibilità di fare esperienze da palco però non ha mai studiato musica e non ha mai approcciato l’idea del Talent. La mamma fa tuttora concerti e cantano spesso insieme, fanno soprattutto serate gospel sotto Natale. La musica l’accompagna dal primo vagito. Pensare alla musica nella sua infanzia la riporta a quando stava in macchina con la mamma e la sorella e ascoltavano Stevie Wonder, erano ancora in America, quindi era piccola. The Voice perché potrebbe essere utile per essere notati, ma soprattutto perché potrebbe essere un’esperienza divertente. Ha 4 gruppi con formazioni diverse, dal blues al delta blues fino al funk, passando per il soul. A livello di mood, di feeling, di spensieratezza, le piace tanto Tina Turner, Cindy Lauper, anche se il pop non lo fa mai. Da qui a cinque anni si immagina con un bel progetto musicale. È concreta ma ha una forma di pigrizia, anche rispetto alla musica: ha aspettato che dei musicisti della mamma le dicessero di andare a cantare con loro per iniziare a fare serate. Da quando ha iniziato fa 6/7 Live al mese, poi anche matrimoni e feste. “La musica è una cosa così normale, è una cosa che c’è, che ci deve essere, dev’essere lavoro, ma allo stesso tempo deve essere la cosa più figa che c’è nella mia vita.”

#TVOI

Per la sua Blind Audition canta Do I Do” di Stevie Wonder. Si girano tutti e 4 i Coach. Sceglie il #TeamKilla

Frances Alina Ascione_

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidenti stradali, choc e dolore per la morte della piccola Asia

  • Anagni, dopo l'assurda morte della piccola Asia ora si prega per la sorellina

  • Coronavirus, novantasei infermieri marcano visita e la direzione avvia controlli a raffica

  • Scuola, mascherine inadatte: mamma ciociara scrive e la Ministra Azzolina risponde (foto)

  • Coronavirus, il Lazio resta zona 'gialla' ma Zingaretti emette nuova ordinanza

  • Omicidio Gabriel, ergastolo al papà Nicola Feroleto

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento