menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carlo Lizzani

Carlo Lizzani

Roma,  omaggio  a Carlo Lizzani nel primo anniversario della morte

Con il  documentario “IL PARTIGIANO CARLO” fuori concorso a “IL GUSTO DELLA MEMORIA” Vintage Film Festival III edizione Sala Cinema Trevi di Roma -  27 e 28 settembre 2014 si ricorda  il grande regista Italiano Carlo Lizzani

Con il documentario "IL PARTIGIANO CARLO" fuori concorso a "IL GUSTO DELLA MEMORIA" Vintage Film Festival III edizione Sala Cinema Trevi di Roma - 27 e 28 settembre 2014 si ricorda il grande regista Italiano Carlo Lizzani

A quasi un anno dalla scomparsa (avvenuta il 5 ottobre 2013) del maestro Carlo Lizzani, il documentario "IL PARTIGIANO CARLO - RICORDI RESISTENTI DI UN MAESTRO DEL CINEMA" del regista Roberto Leggio, sarà presentato, il 27 settembre, al festival "Il gusto della memoria," rassegna di film ispirati alle immagini d'archivio, fondato e diretto dalla montatrice e regista Cecilia Pagliarani e dall'artista Manuel Kleidman.

Un omaggio doveroso che raccoglie una rara testimonianza in cui Lizzani racconta la sua esperienza di partigiano a fianco al fianco dei GAP romani durante l'occupazione nazista della Capitale. L'opera, oltre ad offrire un aspetto inedito e quasi misconosciuto della sua vita, rappresenta, a settanta anni dalla fine della Liberazione, un'importante testimonianza intellettuale, un vero ricordo appassionato di quel periodo oscuro che furono i nove mesi di occupazione della città di Roma. Lizzani a cominciare dal suo primo film Achtung! Banditi!

Del 1951, girato nei dintorni di Genova, è stato uno dei registi che meglio hanno raccontato la resistenza ed il fascismo con opere che hanno segnato una delle migliori stagioni del cinema italiano. Il documentario "Il partigiano Carlo" è estratto dall'opera "11", attualmente in fase di montaggio, che narra le vicende di Bandiera Rossa una formazione partigiana comunista che fu molto attiva durante i nove mesi di occupazione nazifascista a Roma.

Oltre a questo evento fuori concorso "Il Gusto della memoria" si compone di tre sezioni: Fiction, con cortometraggi della durata massima di 12 minuti; Documentari, per opere di reportage o di docufiction della durata massima di 30 minuti e infine la sezione Advertising dedicata a spot pubblicitari per prodotti attuali o vintage, della durata massima di 45 secondi. Tutti i lavori presentati contengono almeno il 60% di immagini di cinema amatoriale tratte nell'archivio nosarchieves.com che custodisce in full HD film realizzati tra il 1922 ed il 1984 girati in formato ridotto (8mm, 9,5mm, 16mm, 17,5mm e Super8). Il tema di quest'anno è : Ero quello che non sono più. Il cambiamento, un tema di certo non facile, lirico, filosofico che si pone una domanda esistenziale: Cosa vuol dire cambiare? Novità di questa edizione, il contest Junior, dedicato a agli studenti under 18 delle scuole medie e superiori, dal tema Questo sono io: biografie e autobiografie, vere o false, ispirate dalle immagini tratte dall'archivio nosarchives.com.

Per maggiori informazioni:

https://comeeravamocontest2014.webnode.it

associazionecomeravamo@gmail.com

Facebook: https://www.facebook.com/IlGustoDellaMemoria2014?ref=hl

tel. 06 97240308

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento