Roma, Presentazione “Capelli Dappertutto” di Tea Tulić traduzione di Federico Giulio Sicurella, Mincione Rditore

Giovedì 14 luglio 2016, ore 19.00 Piazza di Santa Maria delle Pietà (Padiglione XXII) Roma   presso Antea Associazione Intervengono Giuseppe Casale, coordinatore sanitario e scientifico Antea direttore didattico Antea Formad,  Silvana Zambrini...

cappelli

Giovedì 14 luglio 2016, ore 19.00 Piazza di Santa Maria delle Pietà (Padiglione XXII) Roma presso Antea Associazione Intervengono Giuseppe Casale, coordinatore sanitario e scientifico Antea direttore didattico Antea Formad, Silvana Zambrini, responsabile volontari Antea in collegamento Tea Tulić, autrice, Federico Giulio Sicurella, traduttore , Pino Schirripa, antropologo Mariangela Mincione , editore Presentano: Giulia de Paolis, psicoterapeuta e psicologa analista A.I.P.A. Letture a cura di Elodie Treccani

Tea Tulić racconta la malattia della madre senza erigerla a nemico fatale. Lasciandoci solleticare da una prosa frammentaria e pungente, ci addentriamo nel mondo delle relazioni intime tra figlia, mamma e nonna, un mondo che pulsa di vitalità femminile. Tre donne che, al cospetto della malattia, sperimentano nuovi modi di prendersi cura di sé, e l’una dell’altra. Ci scopriamo figli, come Tea, nell’ avventura che la porta ad assumersi una responsabilità nuova e che culmina nella capacità di spronare il prossimo a conservare la propria integrità di fronte alla paura della morte, ma soprattutto all’ enormità della vita.

Il tema e il modo in cui è attraversato consentono alla pubblicazione di entrare in diversi ambiti oltre a quello strettamente letterario ed in questa ottica nasce la collaborazione con Antea Associazione che dal 1987 si prende cura delle persone che non possono guarire offrendo assistenza anche ai familiari del paziente terminale.

L’incontro partirà dal luogo che ospita la presentazione, con un’introduzione che racconterà la nascita e l’attività di Antea Associazione e quanto, in particolare, le iniziative culturali e le collaborazioni con il mondo della cultura siano state e siano ancora di supporto.

Si entrerà nel vivo del testo attraverso l’analisi letteraria che nel caso specifico ha uno stretto collegamento con le modalità dell’autrice di esprimere il sentimento di chi accompagna il proprio caro verso gli ultimi giorni della vita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il tema sarà infine approfondito dal punto di vista antropologico: la percezione che la cultura occidentale ha della morte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento