Roma, Torna alla Sala Santa Rita la quarta edizione di UN ARTISTA PER UNA ROSA

Il 22 maggio dalle ore 10.30 alle 19.00 si ripeterà l’evento “Un artista per una rosa” in quella che fu la chiesa dedicata alla Santa di Cascia, oggi Sala Santa Rita, splendido monumento barocco ascritto alla progettualità di Carlo Fontana.

image002-35

Il 22 maggio dalle ore 10.30 alle 19.00 si ripeterà l’evento “Un artista per una rosa” in quella che fu la chiesa dedicata alla Santa di Cascia, oggi Sala Santa Rita, splendido monumento barocco ascritto alla progettualità di Carlo Fontana.

La rosa, mistica e carnale, il più bello tra i fiori secondo una leggenda popolare cresciuto soltanto in Paradiso e definita da poeti e artisti "regina dei fiori", "figlia del cielo", "gloria della primavera", coprirà il pavimento della Sala per un giorno, in memoria del miracolo del germogliare delle rose della Santa di Cascia.

Celebrando l’originaria destinazione del sito con l’arte e gli artisti, la IV edizione di “Un artista per una rosa” si svilupperà nell’arco di una settimana dal 22 al 27 maggio con un’installazione artistica, una conferenza e tre concerti.

Aprirà la manifestazione la performance degli studenti del II anno dell’Istituto Superiore di Fotografia e Comunicazione Integrata di Roma, curata da Simona Cresci con la collaborazione dei docenti Ottavio Celestino e Maurizio Valdarnini.

Centinaia di “opere-rose” prodotte con la tecnica della fotografia a colori (10x15 cm), scattate al Roseto di Roma Capitale e tutte firmate dagli autori, costruiranno un grande Mandala che occuperà la navata della Sala Santa Rita: un’epifania del roseto della Santa.

Dovendo le rose scomparire, come consuetudine, a fine giornata, il Mandala sarà disfatto dal pubblico, invitato ad appropriarsi delle singole fotografie /opere-rose.

Il lavoro degli allievi a scuola sarà documentato da una serie di fotografie che, unite con la tecnica cinematografica del time-lapse, saranno proiettate in un video sull’abside della Sala.

Gli allievi partecipanti del II anno dell’ISFCI sono: Giulio Alesse, Luisa Antonangeli, Giancarlo Azzerboni, Daniele Bertè, Claudia De Nicolò, Marilena Divito, Chiara Faedda, Laura Ferrandes, Francesco Natale, Francesca Ocello, Bianca Simonetti, Debora Tarantini, Bianca Trevisani, Tommaso Viggiani, Martina Bifolchi, Mariapaola Braccio, Lorenzo Caramelli, Alessandra M. D'Aleo, Beatrice Graziosi, Alfonso La Monica, Alessandra Oro, Paolo Piantadosi, Federica Renga, Francesco Roviello, Eugenia Scirè.

A chiusura della giornata del 22 maggio alle ore 20.30 si svolgerà il primo dei concerti a cura della Scuola di Musica Sylvestro Ganassi con l’ENSEMBLE BAROCCO ROMANO.

I giorni 24 e 27 maggio, sempre alle 20.30, la Scuola di musica proporrà altri due concerti con diversi ensemble.

Per conoscere meglio la storia della Sala Santa Rita dalla sua istituzione attraverso le trasformazioni urbanistiche della città di Roma, mercoledì 25 maggio alle ore 17.30 Rossella Motta (Funzionario Direttivo Beni Culturali) terrà la conferenza "La chiesa di Santa Rita al Rione Campitelli. Storia di una demolizione e ricostruzione"

“Un artista per una rosa” è promossa dal Dipartimento Attività Culturali e Turismo di Roma Capitale e curata dal Servizio Programmazione e Gestione Spazi Culturali in collaborazione con Zètema Progetto Cultura.

Sala Santa Rita: via Montanara (adiacente piazza di Campitelli)

Dal 22 al 27 maggio 2016

INGRESSO LIBERO

Info: 060608

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

www.comune.roma.it/cultura

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Giovane militare ciociaro muore nel sonno, choc in caserma

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento