menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma, tutto pronto per la presentazione del libro di Maria Strova "Burka"

IL NUOVO LIBRO DI MARIA STROVA, UN ORIGINALE SGUARDO A PASSO DI DANZA CHE SFIDA A VIVERE OLTRE IL GIUDIZIO E I LIMITI PERSONALI

IL NUOVO LIBRO DI MARIA STROVA, UN ORIGINALE SGUARDO A PASSO DI DANZA CHE SFIDA A VIVERE OLTRE IL GIUDIZIO E I LIMITI PERSONALI

L'appuntamento è presso la Casa dell'Architettura, Acquario Romano - Piazza Manfredo Fanti, 47 00185 Roma. Presente, insieme all'autrice Maria Strova, il prof. Paolo Portoghesi Architetto della Moschea di Roma e studioso della cultura islamica.

Ad accogliere il libro, anche il critico d'arte Vittorio Sgarbi che scrive: Maria Strova rivela la grazia del Burka e persino la sua poesia. Si interroga e, nella danza, trasforma il Burka in un fiore. Omaggio e non prigione.

Sensuale, ironica e fuori dagli schemi, Maria Strova Colombiana cresciuta negli Stati Uniti è direttrice del Teatro del Respiro di Fiano Romano, a Roma. E' considerata tra le più importanti performer di danze orientali e grazie al suo lavoro di coreografa, danzatrice, insegnante e scrittrice è impegnata da anni nello sviluppo dell'identità culturale della Danza del Ventre e nell'accompagnare le donne a danzare con coraggio e fierezza della propria unicità.

Da questa esperienza artistica è nato BURKA il suo ultimo libro, edito da Gangemi Editore. Indossato come un semplice costume di scena, attraverso la danza il Burka è divenuto per Maria Strova lo strumento, il mezzo per compiere un viaggio introspettivo sull'essere donna.

Indossare il Burka per l'autrice è stata una libera scelta, affrontata in modo artistico e sinuoso: danzando, strappando il tessuto, irrompendo con le gambe e le braccia. Come testimoniano le fotografie scattate da Calogero Ferrara che riprendono l'artista danzare con il Burka, nella selvaggia natura di Ustica, della Sicilia e di Corfù. Luoghi incontaminati, che hanno assecondato il percorso introspettivo dell'autrice, segnato da sensazioni di vita, di resistenza, di lotta e di bellezza. Emozioni vissute dietro una grata, come in una mobile prigione. Ma restando sempre in ascolto.

Come i Burka psicologici, questo velo totale confonde i sensi e indossandolo sulla propria pelle Maria Strova è riuscita a percepire come la vocazione artistica di questo abito sia anche quella di non arrendersi alle sue restrizioni. Perché il Burka non è solo ciò che vuole annientare, ciò che rende invisibile: ma anche il suo contrario.

"Esplorando le emozioni suscitate dal Burka, ho avuto la sensazione che esistono limiti che non siamo nemmeno consapevoli di portare - afferma l'autrice - che impediscono la nostra partecipazione alla vita, l'apertura dei nostri sensi. "

Maria Strova con l'immaginazione e le emozioni, ha riempito il vuoto del Burka. Ad un certo punto quest'abito si è rivelato. Ha consentito all'autrice di vedere.

E quanto ha visto, è riportato in questo libro.

Maria Strova, ne discuterà insieme al prof. Paolo Portoghesi, Architetto della Moschea di Roma, studioso e profondo conoscitore della cultura islamica, che da subito ha creduto in questo progetto editoriale e l'ha sostenuto. Nella sua prefazione dice: "Maria Strova ha indossato il Burka, sapendo che poteva offrire esperienze imprevedibili, diventare disvelamento di verità nascoste. Il suo libro, diviene un lavoro che ci aiuta a capire meglio i contrasti tra Oriente e Occidente".

Ad accogliere il libro, anche il critico d'arte Vittorio Sgarbi che nella sua riflessione sul lavoro dell'autrice, scrive: Maria Strova rivela la grazia del Burka e persino la sua poesia. Si interroga e, nella danza, trasforma il Burka in un fiore. Omaggio e non prigione.

La serata sarà accompagnata da una performance di danza intergenerazionale ispirata al Burka, a cura di Maria Strova che per l'occasione danzerà con sua figlia Martinica Ferrara e le danzatrici Anita d'Alessandro, Barbara Gervasi e Giada Somenzari.

Durante la performance l'attrice Chiara Tomarelli leggerà brani del libro. Edito da Gangemi Editore il volume è disponibile a Roma il giorno della presentazione e successivamente tramite il sitowww.danzadelladonna.it Con l'auspicio che la tematica e il libro possano risultare d'interesse siamo a vostra completa disposizione per eventuali approfondimenti o interviste.

La redazione è invitata a partecipare.

L'autrice

Maria Strova è Direttrice Artistica dell'Associazione Omphalos e del Teatro del Respiro con sede a Fiano Romano (RM) dove prepara nuovi talenti nella ricerca di una Danza del Ventre rivolta al teatro e alla sperimentazione coreografica.

Pioniera della danza del ventre in gravidanza in Italia, interessata ai temi dell'espressione autentica nell'arte performativa, è autrice dei volumi: Il linguaggio Segreto della Danza del Ventre e di Salomè, il Mito, la Danza dei Sette Veli.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

  • Homepage
  • Ultim'ora
  • Cronaca
  • Zone e Quartieri
  • Sport
  • Politica
  • Eventi
  • Cinema
  • Economia e Lavoro
  • Salute
  • Attualità
  • Ambiente
  • Video
  • Foto
  • Notizie dall'Italia
  • Meteo
  • Segnalazioni
  • Opinioni
FrosinoneToday è in caricamento