menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

S. Vito Romano , Oleum Et Agri. Ruralità e paesaggio culturale

Il tema scelto per l’esposizione ha a che fare con il territorio di San Vito Romano (RM), che, in collaborazione con i Gruppo di Polizia Tributaria – Nucleo Tutela del Patrimonio Archeologico della Guardia di Finanza – è anche, l’ente promotore...

Il tema scelto per l'esposizione ha a che fare con il territorio di San Vito Romano (RM), che, in collaborazione con i Gruppo di Polizia Tributaria - Nucleo Tutela del Patrimonio Archeologico della Guardia di Finanza - è anche, l'ente promotore dell'iniziativa.

Qui la produzione di olio di oliva e, secondariamente, quella di vino, caratterizza le campagne circostanti; è per questa ragione che si è scelto di "chiudere" una sorta di trilogia iniziata nel febbraio del 2014 a Olevano romano (RM) con la mostra Vino Territorio e Paesaggio. Dal Simposio greco alla nostra tavola, proseguita a Trevi nel Lazio (FR) nel Dicembre dello stesso anno con Aqua et Fontes: la strada azzurra verso Roma, affrontando il tema dell'olio e del suo uso nell'antichità più o meno lontana da noi. Nel catalogo un breve saggio, con le firme di Tiziano Cinti e Mauro Lo Castro, entrambi archeologi, ha il compito di fornire al lettore una veduta d'insieme delle diverse applicazioni che questa sostanza aveva nell'antichità dal suo valore simbolico (Olio e Fede), agli aspetti più vicini (Olio e Cucina) o più lontani (Olio e Medicina) dalla nostra consuetudine. A seguire il contributo della storica Irene Quaresima inquadra invece l'abitato di San Vito Romano nella fase post unitaria a partire dal programma di risistemazione urbanistica dell'ingegnere ed architetto Tobia Mannoni (1867-1871), fino all' inaugurazione della fontana a ninfa ai piedi dell'alta scarpata del Castello Theodoli, avvenuta il 14 giugno 1908 e della quale si è pubblicato uno dei primi bozzetti dello scultore Giuseppe Magni. I reperti saranno esposti fino a domenica 30 agosto: alcuni sono ancora inediti e oggetto di sequestri giudiziari molto recenti, e per la prima volta sono presentati al pubblico attraverso delle schede scientifiche, in grado di armonizzare un rigoroso livello di approfondimento, necessario per la corretta identificazione, con un linguaggio adatto anche ad un pubblico eterogeneo come quello che mostra e catalogo si prefiggono. Vino Acqua e olio sono senz'altro degli elementi che ancora oggi costituiscono la base paesaggistica e culturale del nostro territorio. Territorio e Cultura, sono peraltro i temi presenti nell'articolo 9 della nostra Costituzione, che "?tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione". Conoscere la storia di queste risorse alimentari aiuta anche a comprendere quanto la nostra cultura abbia influenzato il territorio in cui viviamo. Questa conoscenza ci rende consapevoli del valore culturale del paesaggio che ci circonda; l'auspicio della mostra è che da tale consapevolezza muova il rispetto e la difesa dello stesso.

Dove: Sala Mostre - Via Borgo Mario Theodoli 20, Sa Dove n Vito Romano

Orari

Sabato: 10:30 - 12:30; 18:00-20:00 - Domenica: 10:30-12:30

Ingresso mostra: Ingresso mostra

? 3,00 adulti

? 2,50 minori fino a 15 anni e residenti in San Vito Romano

? 2,00 per scolaresche, omaggio accompagnatore

Omaggio: fino a 6 anni, oltre a quanto previsto dalla normativa vigente

Catalogo mostra ? 20,00 ingresso compreso

Per informazioni: Per informazioni: www.sanvitoromano.rm.gov.it - amministrazione.sanvitoromano@gmail.com

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento