San Giorgio a Liri, siglato un accordo tra il Central Italy Chapter del Project Management Institute e l'istituto comprensivo

La cooperazione ha come obiettivo la diffusione e promozione delle metodologie di Project Management verso gli insegnanti e gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FrosinoneToday

In data 23 Febbraio 2018 è stato siglato un accordo di cooperazione tra il Central Italy Chapter del Project Management Institute (in seguito indicato con PMI-CIC), www.pmi-centralitaly.org, e l'Istituto Comprensivo di San Giorgio A Liri (Fr). (www.scuoleicsangiorgioaliri.gov.it)

L'obiettivo della cooperazione

La cooperazione ha come obiettivo la diffusione e promozione delle metodologie di Project Management verso gli insegnanti e gli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado con lo scopo per i primi di adottare metodologie per la gestione di “progetti-iniziative scolastiche” e per i secondi di orientarsi fin dalla giovane età verso l’organizzazione dei vari compiti che si troveranno via via a svolgere in forma di progetto, sviluppando quindi ulteriormente le capacità organizzative e di analisi. Le iniziative intraprese all'interno della cooperazione sono svolte in armonia con le  correnti attività didattiche e sono totalmente gratuite. La cooperazione concorre all’obiettivo di sviluppare e mantenere una forte capacità di interscambio di esperienze e valorizzare il confronto tra diverse esperienze professionali.Tramite questa iniziativa i docenti partecipanti e successivamente i loro alunni saranno esposti per un certo numero di ore a tematiche e indirizzamenti attitudinali che contribuiranno nel breve tempo al miglioramento della capacità di apprendimento e allo sviluppo delle attitudini organizzative e di analisi dei problemi, e nel lungo termine ad avere un approccio più efficace con gli ordini di studio successivi ed infine con il mondo del lavoro.

Il PMI-CIC divisione del centro Italia del Project Management Institute

Il PMI-CIC, divisione del centro Italia del Project Management Institute, è un’associazione non a scopo di lucro con l’obiettivo di divulgare la disciplina del Project Management nell’Italia Centrale (Abruzzo, Lazio, Marche, Sardegna, Toscana e Umbria).Si prefigge di sostenere e salvaguardare la professione e lo sviluppo delle professionalità dei Project Manager attraverso pubblicazioni, organizzazione di convegni, e iniziative di formazione (dalla scuola primaria all'università) come pure iniziative di ricerca, accreditamento e certificazione professionale dei membri.

Il contesto scolastico è ricco di stimoli

Lo sviluppo di tali iniziative nell'ambito scolastico nasce da alcune considerazioni:è indubbiamente un contesto intrinsecamente ricco di progetti da svolgere nel corso dell'anno scolastico, è un ambiente molto produttivo in quanto gli alunni sono particolarmente inclini all'apprendimento e all'applicazione di metodologie, ed infine rappresenta la possibilità di trasformare un'iniziativa didattica in un esperimento divertente e può permettere agli alunni di raggiungere un obiettivo emulando “i grandi” e sentendosi parte di un gruppo con l'obiettivo di raggiungere un traguardo comune. L'iniziativa non è solo volta agli alunni ma anche ai docenti che possono trarre come vantaggi una facilitazione nella pianificazione di qualsiasi attività con un più agevole  controllo impostando il lavoro con una logica progettuale che valorizza il gruppo e l'apprendimento collaborativo

L'accordo

L'accordo di cooperazione siglato è merito della produttiva ed efficace interazione tra il membro e volontario del PMI-CIC, Ing. Eugenio Matarese certificato in Project Management Professional, ed il dirigente dell'I.C. di San Giorgio a Liri, Prof.ssa Ida Colandrea. Si tratta di un istituto comprensivo dislocato su 6 comuni (San Giorgio a Liri, Sant'Apollinare, Sant'Andrea, Sant'Ambrogio, Vallemaio e Pignataro) con 12 classi di scuola di Infanzia, 27 classi di scuola Primaria e 14 classi di scuola Secondaria di primo grado con una popolazione scolastica di circa 900 alunni. Sin dai primi contatti, la dirigente ha mostrat interesse verso la proposta dell’Ing. Matarese che opera in una logica progettuale che valorizza la metodologia del “cooperative learning” che vede il discente non più come soggetto passivo e spettatore, ma come un costruttore e attore del proprio processo di apprendimento.

La struttura dell' iniziativa

L'iniziativa è accattivante anche perchè offre ai docenti, oggi considerati non più meri trasmettitori di conoscenze ma  animatori e tutor dell’apprendimento dei loro alunni, l’opportunità di pianificare al meglio le attività progettuali che nella scuola sono molteplici e che se ben condotte  portano allo sviluppo di abilità e competenze necessarie “per la crescita del  futuro cittadino europeo”. L'iniziativa concordata per il corrente a.s. riguarda 2 classi della primaria (S.Apollinare) e tre classi della secondaria di primo grado (S.Apollinare e Pignataro) ed è cosi strutturata:

Scuola primaria

  • Formazione ai docenti della scuola primaria da parte del tutor del PMI-CIC
  • I docenti implementano con gli alunni progetti in aula adottando le metodologie apprese durante gli incontri con il tutor
  • Organizzazione di una presentazione dei progetti svolti.

Scuola secondaria di primo grado

  • Il tutor del PMI-CIC espone i concetti generali alla base del Project Management agli alunni (in compresenza con docente)
  • Organizzazione di una sessione con test o "roles game”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento