Venerdì, 23 Luglio 2021
Cultura

Serrone, inaugurato il Presepe Etnografico a grandezza naturale più lungo d’Italia

Il borgo si è popolato di figure, oggi scomparse, ma che rappresentano la storia e la vita di un tempo

Sotto un fitta pioggerella è stato inaugurato con molta sobrietà,  il Presepe Etnografico a grandezza naturale più lungo d’Italia nel borgo di Serrone, che sta per compiere i suoi primi mille anni di storia.

Volontari in azione

Con grande abnegazione  i volontari dell’ Associazione Culturale  Serrone, presieduta da Tonino Serafini, hanno allestito per il ventesimo anno consecutivo il Presepe che abbraccia il cuore del borgo, dove vicoli e piazzette sono tornate a vivere che le arti ed i mestieri di una volta e che riportano alla mente il periodo in cui il borgo era cuore pulsante di tutte le attività: Il sarto, il ciabattino, l’artigiano del legno, l’arrotino, il riparatore di piatti, la caldarrostaia e tante altre figure si possono infatti ammirare camminando per circa un’ora all’interno del presepe che è tornato a “scaldare” il cuore del borgo. E' poi possibile trovare le cantine aperte per degustazioni di prodotti locali e delle eccellenze della Ciociaria.

Mostra di costumi teatrali e di pittura

Si può ammirare anche il bellissima mostra  di Costumi di Teatro, donati all’amministrazione Comunale di Serrone, dalla sarta serronese Bice Minori, scomparsa qualche anno fa, con all’interno la mitria e la Casula, indossata da Giovanni Paolo II e altri importanti vestiti indossati da grandi personaggi del teatro  Italiano. E' stata allestita anche una mostra della pittrice locale Cadrini,  una mostra di oggetti artistici e di prodotti ed eccellenze ciociare. Un tuffo nella storia per guardare al futuro e ad un nuovo tipo di turismo, se si vuole far rinascere non solo il borgo, ma anche la campagna e le frazioni che compongono tutto il paese, che, ad oggi, sfiora i 3.100 abitanti. Sia Serrone che Piglio hanno un potenziale inespresso con una eno-gastronomia importantissima per il Lazio, avendo la DOCG, unica nel Lazio per il Vino cesanese del Piglio.

Presepe sempre aperto

Il presepe è sempre aperto, notte e giorno, e visitabile 24 ore su 24, in quanto crea suggestioni  nelle diverse ore della giornata. Il Presepe è stata inaugurato da Mons, Mauro Parmeggiani, con il Parroco Don Primo Martinuzzi, affiancato dal Sindaco Natale Nucheli  alla presenza di tutti i membri della sua giunta.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serrone, inaugurato il Presepe Etnografico a grandezza naturale più lungo d’Italia

FrosinoneToday è in caricamento