Serrone, inaugurato il Presepe Etnografico a grandezza naturale più lungo d’Italia

Il borgo si è popolato di figure, oggi scomparse, ma che rappresentano la storia e la vita di un tempo

Sotto un fitta pioggerella è stato inaugurato con molta sobrietà,  il Presepe Etnografico a grandezza naturale più lungo d’Italia nel borgo di Serrone, che sta per compiere i suoi primi mille anni di storia.

Volontari in azione

Con grande abnegazione  i volontari dell’ Associazione Culturale  Serrone, presieduta da Tonino Serafini, hanno allestito per il ventesimo anno consecutivo il Presepe che abbraccia il cuore del borgo, dove vicoli e piazzette sono tornate a vivere che le arti ed i mestieri di una volta e che riportano alla mente il periodo in cui il borgo era cuore pulsante di tutte le attività: Il sarto, il ciabattino, l’artigiano del legno, l’arrotino, il riparatore di piatti, la caldarrostaia e tante altre figure si possono infatti ammirare camminando per circa un’ora all’interno del presepe che è tornato a “scaldare” il cuore del borgo. E' poi possibile trovare le cantine aperte per degustazioni di prodotti locali e delle eccellenze della Ciociaria.

Mostra di costumi teatrali e di pittura

Si può ammirare anche il bellissima mostra  di Costumi di Teatro, donati all’amministrazione Comunale di Serrone, dalla sarta serronese Bice Minori, scomparsa qualche anno fa, con all’interno la mitria e la Casula, indossata da Giovanni Paolo II e altri importanti vestiti indossati da grandi personaggi del teatro  Italiano. E' stata allestita anche una mostra della pittrice locale Cadrini,  una mostra di oggetti artistici e di prodotti ed eccellenze ciociare. Un tuffo nella storia per guardare al futuro e ad un nuovo tipo di turismo, se si vuole far rinascere non solo il borgo, ma anche la campagna e le frazioni che compongono tutto il paese, che, ad oggi, sfiora i 3.100 abitanti. Sia Serrone che Piglio hanno un potenziale inespresso con una eno-gastronomia importantissima per il Lazio, avendo la DOCG, unica nel Lazio per il Vino cesanese del Piglio.

Presepe sempre aperto

Il presepe è sempre aperto, notte e giorno, e visitabile 24 ore su 24, in quanto crea suggestioni  nelle diverse ore della giornata. Il Presepe è stata inaugurato da Mons, Mauro Parmeggiani, con il Parroco Don Primo Martinuzzi, affiancato dal Sindaco Natale Nucheli  alla presenza di tutti i membri della sua giunta.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Da Colleferro alla serie tv "Doc - nelle tue mani", la storia di Massimo Ciccotti

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Alatri, Giuseppe Mazza muore in un letto di ospedale. Era rimasto ferito in un incidente con la sua moto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento