Un bel ritorno, quello del Cantagiro Tour dal 22 aprile dal Giglio, con semifinale nazionale a ottobre a Guidonia

Una notizia che certamente farà piacere ai nostri lettori amanti della musica e degli eventi spettacolari che caratterizzano la straordinaria capacità organizzativa e di ospitalità delle nostre città e delle nostre regioni. Prende il via il 22...

guidonia

Una notizia che certamente farà piacere ai nostri lettori amanti della musica e degli eventi spettacolari che caratterizzano la straordinaria capacità organizzativa e di ospitalità delle nostre città e delle nostre regioni. Prende il via il 22 aprile prossimo all'Isola del Giglio la prima tappa de Il Cantagiro Tour, una delle più note "maratone musicali" di tutti i tempi. Patrocinata dal Comune di Isola del Giglio e dalla Pro Loco dell’Isola del Giglio e Giannutri e realizzata anche grazie all’intervento di numerosi e prestigiosi sponsor, la manifestazione punta a scoprire giovani talenti e a lanciare lavori inediti attraverso una valutazione lunga e accurata effettuata da una giuria d’eccezione. Le selezioni canore, la cui prima fase si concluderà domenica 24 aprile, saranno abbinate quest'anno all’evento Il cuore del Giglio, una quattro giorni in cui la musica fungerà da denominatore comune e diverrà l'anello di congiunzione tra ambiente, cultura, salute e solidarietà che - attraverso iniziative molteplici e di natura diversa - si alterneranno simbolicamente tra di loro su un palcoscenico d'eccezione, regalando, a quanti visiteranno per l'occasione questa splendida perla del Mediterraneo, un piacevole anticipo d'estate. Significativo il contributo apportato alla realizzazione de Il cuore del Giglio - che terminerà lunedì 25 aprile con vogata di beneficenza in favore dell’Associazione Piccolo Grande Cuore - dalla collaborazione della Professoressa Elisa Messina, Dirigente del Dipartimento di Cardiologia Pediatrica dell’Università di Roma La Sapienza-Policlinico Umberto I, e di Angelo Milano, Presidente della Pro Loco, che al progetto hanno creduto fin da subito. Entusiasta anche il Sindaco del Giglio, Sergio Ortelli, che ha dichiarato: “Da molto tempo stiamo lavorando a questo evento speciale e finalmente si concretizza un desiderio personale e cioè dimostrare che la solidarietà dei gigliesi non è un aspetto occasionale, dovuto al naufragio della Costa Concordia, ma un sentimento diffuso tra gli abitanti dell’isola che vivono il loro territorio con amore e con passione. Il cuore del Giglio sarà un momento importantissimo per far conoscere l’isola e le sue peculiarità oltre alla generosità della sua gente, in una iniziativa in cui andremo a sincronizzare, in tutti i suoi aspetti, l’evento medico/scientifico, l’evento canoro e quello della solidarietà con il nostro prezioso ambiente, le nostre tradizioni culturali ed enogastronomiche e, oltre a questo, proporre il Giglio come modello di territorio naturale e in tutti i casi benefico per la salute.” A lui ha fatto eco Enzo De Carlo, Patron della manifestazione. “Oltre a restituire valore alla musica dandole l’opportunità di trasmettere emozioni e regalare continuità a una manifestazione che è una pietra miliare nel panorama della musica leggera italiana, – spiega De Carlo – l’idea de Il Cantagiro è quella di aiutare nuovi talenti a emergere attraverso una competizione garbata, riportando la musica dal vivo nelle piazze e coinvolgendo il pubblico. Davvero una bella scommessa, nell’epoca dei talent show televisivi”. A giocarsi il tutto per tutto, durante un’avvincente gara lunga tre giorni, giovani artisti provenienti principalmente dalla Toscana e dal centro Italia che, dopo aver superato nei mesi scorsi l'attenta selezione di una commissione di esperti, sono pronti a darsi battaglia sfidandosi a colpi di ugola in una delle tante categorie in gara - da quella degli interpreti a quella dei cantautori - passando per generi musicali diversi: dal lirico al pop, dal rap al folk. Obiettivo di ciascun concorrente sarà, infatti, aggiudicarsi l'accesso alla semifinale nazionale, nel prossimo mese di ottobre, in programma a Guidonia, a due passi dalla Capitale. Ma non solo: alla voce che riuscirà a regalare maggiore emozione andrà, infatti, anche il primo trofeo Cuore del Giglio, un'opera realizzata per l'occasione dal Maestro Elvino Echeoni, artista poliedrico che, alla passione per pittura, scultura, incisione, design e restauro, ha unito da sempre anche quella per la musica. Molte le sorprese in programma nel corso delle tre serate di selezione, la cui conduzione sarà affidata all'attrice e regista Giulia Carla De Carlo. Oltre alla presentazione della compilation 2016 de Il Cantagiro, 4 CD contenenti le canzoni più belle della passata edizione a breve in distribuzione in Italia e all'estero, ci sarà, infatti, l'esibizione della giovanissima artista sarda Chiara Pilosu, che, dopo aver stravinto nel 2015 grazie a una voce originale, un'interpretazione unica e un intenso brano autobiografico, nei prossimi mesi dovrà passare il testimone al vincitore di quest'anno. Antipasto canoro, poi, per l'intera durata della manifestazione: a esibirsi, infatti, i giovani talentuosi aspiranti cantanti gigliesi, chiamati sul palco a interpretare i grandi successi di musica leggera e folk con la speranza di arrivare dritti alle semifinali nazionali. E, in apertura, la manifestazione dedicherà un momento particolare a Jimmy Fontana, storica figura della canzone italiana, da sempre legatissimo al Cantagiro. A rendere omaggio a questo autore, interprete di brani immortali come “Il mondo”, i figli Andrea e Luigi, sul palco con un medley delle sue canzoni più famose. (fonte Paola Pacchiani,ufficio stampa Il Cantagiro).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Jonathan Galindo fa paura anche a Frosinone: denuncia di un padre a “Le Iene”

  • Coronavirus, Frosinone è la provincia più contagiata del Lazio

  • Coronavirus in Ciociaria, record di tamponi e boom di casi: 63 in 29 Comuni. Positivi anche tre studenti e una maestra

  • Cassino, due quindicenni pestati a sangue dai bulli per gelosia

  • Coronavirus, aggiornato l’elenco delle strutture ciociare che effettuano il ‘tampone rapido’ a 22 euro

  • Coronavirus a non finire: in Ciociaria ben 100 dei 795 casi del Lazio. D'Amato: 'Siamo a un livello arancione'

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FrosinoneToday è in caricamento