menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
petr fazio

petr fazio

Verso i sentieri della bellezza, con Antonio Fazio al Teatro Petrolini

Una serata molto interessante, suggestiva ed intensa al Teatro Petrolini, nel cuore di Testaccio, grazie allo stimolante spettacolo scritto ed interpretato dal bravo Antonio Fazio (nella foto), insieme alle brave attrici Benedetta Taliercio e...

Una serata molto interessante, suggestiva ed intensa al Teatro Petrolini, nel cuore di Testaccio, grazie allo stimolante spettacolo scritto ed interpretato dal bravo Antonio Fazio (nella foto), insieme alle brave attrici Benedetta Taliercio e Mariaelena Masetti Zannini e ai bravi attori Gipo Ciccone e Settimio Palazzo, unitamente al bravo cantante Valerio Severino, che ha allietato e completato la serata con le tre canzoni This is the moment, Così vicini e Se non so amarla. Antonio Fazio ha portato gli spettatori a contatto con gli eterni protagonisti della grande letteratura mondiale, i quali sono apparsi sul palcoscenico per una sera raccontando al pubblico contemporaneo quanto fosse importante per loro il culto della bellezza esteriore e di quella interiore, viste come arma vincente nella vita e nella storia. I brani letti ed interpretati da attori e attrici sono stati tratti da Il ritratto di Dorian Gray, di Oscar Wilde, I Sonetti, di W. Shakespeare e Nanà, di Emile Zolà. Nel primo brano, sicuro del suo fascino e della sua avvenenza, Dorian Gray conduce una vita sfrenata, densa di vizi e di piaceri nella Londra di fine Ottocento; gli anni passano, ma il giovane non appare essere soggetto alle leggi della natura; e mentre il suo corpo rimane immutato, i segni del tempo si evidenziano in un quadro che lo stesso Dorian tiene nascosto in soffitta...! I Sonetti del grande Shakespeare sono da tutti definiti come la chiave con la quale il grande drammaturgo era in grado di aprire qualunque cuore; i Sonetti presentano un lato affascinante del Bardo, e sono stati studiati a lungo dai critici alla ricerca di interessanti indizi sulla vita privata di un autore grande ed eterno. Infine, la ragazza di tutti, l'idolo delle folle, ovvero Nanà, una affascinante e seducente attrice di varietà, sfruttata da avidi impresari, e nello stesso tempo una divoratrice di uomini, che concede piacere, ma toglie la pace, e porta alla rovina, nella sua fatale e tragica ascesa sociale, tutti i propri amanti. Una serata piacevole, coinvolgente, intrigante, che merita di essere replicata molte altre volte a Roma , in Provincia e in Regione, non solo per gli appassionati esperti di teatro, ma anche per i giovani e per i neofiti. Complimenti a tutti , e in particolare al bravo Antonio Fazio.

Franco Vivona

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento