Vico nel Lazio, nonostante il maltempo acceso il falò di San Marco che ha chiuso la festa di San Giorgio

Conclusi a Vico nel Lazio i festeggiamenti per il Santo Patrono, San Giorgio. Quest’anno a causa del maltempo non si è potuta svolgere la processione lungo le strade della cittadina, ma solamente la solenne eucarestia, presieduta da Don

DSC06384

Conclusi a Vico nel Lazio i festeggiamenti per il Santo Patrono, San Giorgio. Quest’anno a causa del maltempo non si è potuta svolgere la processione lungo le strade della cittadina, ma solamente la solenne eucarestia, presieduta da Don

Luigi Battisti, poiché non sio è potuta svolgere la processione ha invitato i fedeli a fare gesti di riconciliazione per dare seguito a quanto all’anno della misericordia.

Per il giorno di San marco a Vico c’è la tradizione del falò, che è stato acceso con i rami potati dalle olive e altro materiale legnoso.. E’ questo un rito pagano che serviva per allontanare gli spiriti e per dare inizio alla primavera. Gli anziani del paese raccontano che subito dopo l’accenzione del falò di San marco, finisce l’inverno ed inizia la primavera e così finisce anche la transumanza e gli animali tornano dall’agro pontino, sulle mostre montagne.

Ad allietare la serata il complesso folkloristico de uick che hanno intrattenuto i pochi presenti con canti e balle ciociari.

Servizio e foto di Filippo Rondinara

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Borghese e “4 ristoranti” in Ciociaria: ecco la data della puntata

  • Morte Ennio Marrocco, arrestato per omicidio stradale il conducente della BMW

  • Giovane finanziere muore nel sonno, la tragedia nella notte

  • Scontro frontale in via Appia, giovane padre muore sul colpo

  • Giovane carabiniere colleferrino trovato morto in caserma nel nord Italia

  • Cassino, lo straziante addio ad Ennio Marrocco. Domiciliari per l'autista della Bmw

Torna su
FrosinoneToday è in caricamento