menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zagarolo, il mercato contadino a tutta musica!

La Musica e gli Strumenti Musicali hanno sempre accompagnato la mia vita, e a un certo punto ho sentito l' esigenza di conoscerli più da vicino nella loro struttura e peculiarità.

La Musica e gli Strumenti Musicali hanno sempre accompagnato la mia vita, e a un certo punto ho sentito l' esigenza di conoscerli più da vicino nella loro struttura e peculiarità.

L'occasione me la diede un articolo sul Messaggero, negli anni '90, dove il Maestro Liutaio Giuseppe Nupieri, ormai ottantenne, cercava ragazzi cui tramandare la sua esperienza. Aveva la Bottega in una traversa di via Cave a Roma, ed io non proprio ragazzo mi sono presentato per poi frequentare la sua Bottega e iniziare a lavorare alla realizazzione del Piano Armonico di un Violino. Frequentazione che è durata pochi mesi perchè il Maestro, con poche parole, mi diceva cosa dovevo fare, ed io lavoravo a casa per poi portare la settimana dopo il lavoro svolto; nuovi consigli e nuova settimana di lavoro a casa. Il lavoro andava avanti molto lentamente, mentre io volevo frequentare di più la Bottega e avere più sostegno durante la lavorazione dei Legni. Sembrava che volesse mettermi alla prova più che insegnarmi. Avevo 35 anni e avevo bisogno di più informazioni e continuità perchè disposto a dedicare molto del mio tempo alla Costruzione dello Strumento. Nel frattempo vengo a conoscenza della Scuola di Liuteria Romana ad Artena (Roma) dove porto i miei lavori e vengo inserito ad anno scolastico già iniziato, e sotto la guida del Maestro Liutaio Silvio De Lellis porto avanti il mio violino. Purtroppo per mancanza di fondi da parte della Regione la scuola prima si trasferisce in una sede più piccola poi chiude. Rimango con il mio mezzo Violino che non ho più completato. Seguendo la mia passione, la ricerca mi ha portato a Sarzana in provincia di La Spezia dove si tiene L' Acustic Guitar Festival, una settimana di full immersion nel mondo della Chitarra Acustica con Esposizione di Strumenti, Concerti, e corsi di Liuteria a Tema che ho frequentato per alcune edizioni, e che mi hanno portato a dedicarmi, soprattutto, al SETTAGGIO delle Chitarre, ed ai Strumenti a Corda in genere (o a Pizzico).

SETTAGGIO significa curare tutto ciò che Traduce il Suono dello Strumento. Quindi il Ponte ed il Capotasto dove poggiano le Corde, la distanza che hanno dalla Tastiera che determinerà l' Action e di conseguenza la Suonabilità e l'Agilita delle Dita sù di essa, poi l'Intonazione con la compensazione del Diapason al Ponte. La regolazione dell Truss Rod che agisce sulla leggera curvatura del Manico e permette alle Corde di vibrare liberamente senza Frustare sui Tasti, l' eventuale Rettifica o Sostituzione degli stessi ecc.

Io penso che qualsiasi Strumento, un volta fatte queste Regolazioni, può dare il meglio di se stesso, limitatamente alla qualità dei Legni e alla costruzione della cassa che determina il Timbro, il Volume e la proiezione del Suono. Ma il Suono nasce là dove la porzione di Corda vibrante trasmette al Ponte e al Capotasto la sua Frequenza, e quanto è più pura,esatta, puntuale e priva di spurie, tanto lo Strumento può amplificare e rendere al meglio ciò che si stà suonando.

Se vuoi ottenere il massimo dal tuo Strumento devi Curare queste cose.

NELLA GIORNATA DI DOMENICA 25 OTTOBRE darò consigli sù questi argomenti.

PORTA LA TUA CHITARRA e dopo un Test vediamo come portarla vicino al SETTING OTTIMALE.

Paolo Di Massimo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento