menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Screening

Screening

Zagarolo, un’unità mobile di ginecologia stazionerà in città per screening gratuiti a tutte le donne

Dal 14 Settembre al 19 Ottobre un’unità mobile di ginecologia stazionerà a Zagarolo. Screening gratuiti per tutte le donne dai 25 ai 64 anni.

Dal 14 Settembre al 19 Ottobre un'unità mobile di ginecologia stazionerà a Zagarolo. Screening gratuiti per tutte le donne dai 25 ai 64 anni.

Un'importante iniziativa finalizzata alla prevenzione e alla cura della persona si aprirà a metà. Settembre nel piazzale dell'ex stazione Vicinali di Zagarolo (e non presso Villa Pierina come erroneamente comunicato dall'ASL tramite missiva alle donne interessate). Un'unità mobile di ginecologia dell'ASL Roma G di Palestrina stazionerà dal 14 Settembre al 19 Ottobre con una finalità di assistenza, previdenza, sanità, educazione, cultura e ricerca scientifica per l'intera Comunità di Zagarolo. "L'Amministrazione comunale è entusiasta di comunicare tale iniziativa - spiega Lorenzo Piazzai, sindaco di Zagarolo. - La scelta di far stazionare per un così lungo periodo un'unità mobile di ginecologia è un primo passo per far conoscere meglio e prevenire il cervicocarcinoma. Da Sindaco desidero registrare una forte e concreta collaborazione tra il Comune di Zagarolo e l'ASL ROMA G a sostegno di questo programma di screening". L'iniziativa è rivolta alle donne residenti a Zagarolo nella fascia di età tra i 25 e i 64 anni ed è totalmente gratuita. I programmi organizzati di screening rappresentano una delle più vaste esperienze di sanità pubblica presenti oggi in Italia e incidono significativamente sul panorama della prevenzione del nostro Paese. "Invitiamo tutte le donne di Zagarolo ad usufruire di questa opportunità. - sottolinea Emanuela Panzironi, assessore con delega ai servizi sociali, pubblica istruzione e cultura. - I programmi di screening sono interventi organizzati di sanità pubblica che hanno lo scopo di ridurre la mortalità e l'incidenza di alcuni tumori. L'accesso a prestazioni socio-sanitarie di prevenzione deve raggiungere la più ampia fascia della popolazione, si spiega così il patrocinio comunale e l'esclusione dal pagamento dell'occupazione del suolo pubblico dell'unità mobile"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Il mistero del lago di Canterno o "lago fantasma"

  • Eventi

    Ciaspolando a Punta della Valle

  • Eventi

    Un Brindisi al 2021 da Pizzo Deta

Torna su

Canali

FrosinoneToday è in caricamento