Cassino, mostra di Renato Ranaldi

Venerdì 9 marzo alle ore 18.00, presso il CaMusAC - Museo d'Arte Contemporanea di Cassino, via Casilina Nord 1, ci sarà l' inaugurazione della mostra di Renato Ranaldi " Clinamen".

Venerdì 9 marzo alle ore 18, nell'ambito del programma di attività espositive del CAMUSAC, si aprirà al pubblico Clinamen mostra antologica di Renato Ranaldi a cura di Bruno Corà. Clinamen, nelle riflessioni di Lucrezio sul pensiero epicureo, è condizione naturale e spontanea a una deviazione materiale e concettuale che consente l'avvento di nuove fenomenologie. Nelle modalità formative del lavoro artistico di Ranaldi esso si verifica come prassi di incontro e contrasto tra entità esistenti o prodotte dall'artista stesso mediante le quali dar vita a forme nuove, come nel ciclo di opere dell'artista denominate rispettivamente "Fuoriquadro" (2008), "Fuoriasse" (2008), "Fuoricarta" (2012) e "Scioperii" (2014-15). Nei vasti ambienti del Museo di Cassino sono esposti un cospicuo numero di lavori, di differente datazione, recanti il denominatore comune di una devianza ideativa e linguistica nei confronti di presunte normative che tanto la tradizione artistica quanto l'attualità e l'oscillazione dei gusti, che la caratterizzano, imporrebbero di osservare. Sono pertanto presenti in mostra sculture quali veri complessi plastici come, Bilico celeste, 1988, presentato alla Biennale di Venezia del 1988, Tetrabalulo, 1989, Ikona, 1996, Bilico d'i' ciucho e la berva, 2003, Nudo sdraiato, 2005, La joie de mourir, 2007 e una serie di "Fuoriquadro" di diversi anni e misure, oltre ad alcune nuove installazioni realizzate in situ negli ambienti del museo in occasione della mostra.
 

Il commento del curatore Corà

"Questa esposizione, in quanto parzialmente retrospettiva e parzialmente antologica, riassume e avanza nuovamente una serie di 'modi' che, scrive Bruno Corà nel catalogo della mostra, hanno distinto e continuano a distinguere l'azione di scarto linguistico attuata da Ranaldi, mosso dalla volontà e necessità di uscire dalla trappola che l'ambiente artistico stesso, nel 'riconoscere' l'arte, nel tributarle il suo placet, nel consumare gli anticorpi da eventuali verità in essa contenuti, ne scarica ogni effetto eversivo.…L'episodio espositivo odierno appare così come rassegna emblematica di modalità plastiche e pittoriche, e non solo, con cui la concezione congenitamente deviante di Ranaldi ha ricavato nel tempo le forme di quell'attitudine che, pur in uno stato permanente di autoinsofferenza, lo ha reso obiettivamente outsider nel panorama artistico contemporaneo".
Bruno Corà definisce Ranaldi "…di fatto uno tra gli artisti più radicali e sconcertanti apparsi sulla scena artistica italiana ed europea a partire dagli anni Sessanta del XX Secolo e tuttora attivo, refrattario a ogni identificazione critica che intenda coniugare la sua opera con tendenze e movimenti venutisi a manifestare negli ultimi sessant'anni…Non credo si esageri esteticamente "nell'affermare di nuovo che dopo le diverse espressioni dei "Concetti spaziali" di Fontana, il riduzionismo delle "Linee" di Manzoni e le "Superfici" di Castellani e dopo il rovesciamento spaziale e temporale dei "Quadri specchianti" di Pistoletto, quella di Ranaldi con i "Fuoriquadro" e i "Fuoriasse" sia la proposta linguistica più arrischiata ma anche più coraggiosa e fondata di questi anni".

Mostra aperta fino al 9 luglio 2018
Tutti i giorni dalle ore 15 alle 19
ingresso libero

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Mostre, potrebbe interessarti

  • Cassino, "Abitò Con Sé Stesso"

    • dal 17 ottobre 2020 al 28 marzo 2021
    • Museo dell'abbazia di Montecassino
  • Frosinone, "Dodici attimi in un batter d'occhi" di Ferdinando Potenti

    • Gratis
    • dal 9 al 31 ottobre 2020
    • Libreria Ubik
  • Frosinone, mostra di Saverio Armenio Arò

    • dal 23 al 31 ottobre 2020
    • Villa Comunale

I più visti

  • Fiuggi, festa del cioccolato

    • Gratis
    • dal 23 al 25 ottobre 2020
  • Veroli, sul palco con Mastroianni e Fellini

    • Gratis
    • 25 ottobre 2020
    • teatro comunale
  • Frosinone, arriva il circo Togni

    • dal 16 al 25 ottobre 2020
    • ex stabilimento Carlsberg
  • Frosinone, Massimo Roscia presenta "Il dannato caso del Signor Emme"

    • solo domani
    • Gratis
    • 24 ottobre 2020
    • libreria Ubik
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    FrosinoneToday è in caricamento