Pastena, XIV festa della frontiera

Pastena e i suoi Briganti. Un piccolo borgo della Ciociaria, un vecchio fontanile, una linea invisibile... ed è subito festa! E siamo arrivati alla XIV Edizione! Ogni estate, ormai da 14 anni, l’Associazione Culturale La Frontiera ci invita a trascorrere due giorni immersi nella storia, nella cultura e alla riscoperta delle tradizioni contadine, al fontanile della contrada Cavatelle di Pastena, proprio sul vecchio confine tra lo Stato Pontificio e quello Borbonico costellato da antichi cippi in pietra. L’appuntamento di quest’anno è per venerdì 17 e sabato 18 agosto e, dalle ore 20:00, attraverso una mostra vivente dedicata agli antichi mestieri, al cibo sano e genuino e ai suonatori di organetti e ciaramelle, viene riscoperto il significato di transumanza e cultura contadina, ma anche rivalutata la figura del Brigante, difensore senza riserve del proprio territorio dall’invasione piemontese.
 

Il vecchio confine


Alle Cavatelle e più precisamente alla “fontana” esiste una linea invisibile che attraversa l'Italia dal Tirreno all'Adriatico, il vecchio confine tra lo stato Pontificio e quello Borbonico che nel 1800 vedeva eserciti contrapposti, storie di briganti, cavalcate di uomini illustri e Santi. Lì, sulla vecchia strada Castro-Pastena, si fermavano mandrie in transumanza, manipoli di Briganti davano battaglia all’esercito Piemontese, e le popolazioni locali bevevano e bevono tutt’ora, un’acqua sempre fresca e salutare.
 

Le due serate

Ad attendervi entrambe le sere: Piccola fattoria con mucche, maiali, capre e cavalli. Lavorazione tipica delle “Marzelline”, dalla mungitura alla degustazione. Forno tradizionale con cottura del pane. Antichi mestieri e artigianato. Proiezioni, storia, tradizioni, prodotti locali, canti popolari, organetti, zampogne, ciaramelle e altre sorprese vi aspettano in un piccolo villaggio, ricostruito nei pressi di un vecchio fontanile, per una serata fuori dal comune e ricca di emozioni. Se suoni uno strumento tradizionale, portalo con te e avrai una bottiglia di vino in omaggio!
 

Il programma

Venerdì 17 Agosto 2018 - Dalle 20:00
Serata della "TRANSUMANZA"
In menu: Zuppa di pane con verdure, Spezzatino con patate, Vino Rosso

Sabato 18 Agosto 2018 - Dalle 20:00
Serata del "BRIGANTE"
In menu: Laina con ceci, Capra al sugo, Vino Rosso
Durante la serata arrivo dei Briganti

Autofinanziandosi, L’Ass. Culturale “la Frontiera”, da oltre 10 anni ritrova e riposiziona i “cippi”, monumenti storici dell’antico confine Borbonico-Papalino, abbandonati e divelti. Partecipando alla nostra festa contribuirete a tramandare le tradizioni Ciociare alle nuove generazioni, come fare il formaggio, essere a contatto con gli animali, intrecciare i vimini, filare la lana e tutti quei gesti naturali e semplici della cultura contadina, in un'atmosfera serena, gioiosa e conviviale.

Un ringraziamento particolare va a tutti voi che in questi anni avete dato fiducia al nostro progetto, dandoci forza nel continuare e testimoniandoci, con la vostra presenza, la bontà di questa nostra avventura!


 

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Cassino, presentazione della casa rifugio per donne vittime di violenza

    • solo domani
    • Gratis
    • 26 novembre 2020
    • diretta streaming
  • Arpino, in giro nella patria di Cicerone

    • 29 novembre 2020

I più visti

  • Il grande anello del Petrella e del Redentore tra briganti, guerre e streghe

    • solo domani
    • 26 novembre 2020
    • Anello del Petrella e del Redentore
  • Cassino, "Abitò Con Sé Stesso"

    • dal 17 ottobre 2020 al 28 marzo 2021
    • Museo dell'abbazia di Montecassino
  • Cassino, presentazione della casa rifugio per donne vittime di violenza

    • solo domani
    • Gratis
    • 26 novembre 2020
    • diretta streaming
  • Il tetto dei Lucretili: Monte Pellecchia

    • 29 novembre 2020
    • Monte Pellecchia e Monte Gennaro
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FrosinoneToday è in caricamento