Serrone, Matteo Fianco racconta “Il Talismano di Berar”

Il Natale oltre alla festa religiosa è anche il momento di vivere in famiglia e soprattutto il tempo dei regali.

Che bello regalare libri e Serrone scopre all’improvviso  tre autori del paese che grazie  all’iniziativa culturale: “la forma del pensiero”  Mauro Pescetelli, Luca Damizia e Matteo Fianco, domenica 29 alle ore 17,00 presso la biblioteca comunale “Danilo Testa” presenteranno i loro lavori, grazie  alla neonata Associazione Culturale RES.T.A - Resistenza Territoriale Attiva  (L'obiettivo di Resta è quello di ricreare nel nostro territorio, interesse verso la cultura, la tutela dell'ambiente e l'inclusione sociale. Il fine ultimo di questi interventi è quello di creare un luogo di crescita migliore, per le attuali e future generazioni. Un luogo dal quale non necessariamente si è costretti a fuggire per poter vivere esperienze ed opportunità di vita, ma in cui si può anche restare (da qui il nome "RES.T.A" che ha un doppio senso).

Noi diamo il via alla presentazione dell’inizio di una trilogia musicale scritta dal giovane insegnante Matteo Fianco  il quale ci dice: "Iniziai a scrivere Il Talismano di Berar quando insegnavo nella scuola secondaria di primo grado di Patrica, una sezione dell’I.C. di Supino, per un progetto di continuità e orientamento musicale destinato alle classi quinte della scuola primaria. Io e i miei colleghi decidemmo di presentare agli alunni una favola in musica: il progetto prevedeva una voce narrante e piccoli gruppi di musicisti che, alternandosi tra loro, avrebbero suonato varie tipologie di strumenti, alcuni di loro invenzione, per realizzare la colonna sonora della storia con diversi effetti e musiche. In quell’occasione espressi la volontà di non utilizzare le classiche favole, quelle più conosciute, poiché la novità poteva essere un elemento stimolante per i bambini. Alcuni anni prima scrissi una favola in musica intitolata Il Fanciullo nel Carillon, con musiche per pianoforte, destinata ai bambini della scuola dell’infanzia. Questa favola ha, tra narrazione e musica, una durata di circa venti minuti; pochi per poter coprire una lezione e così decisi di modificarla per renderla più lunga. Sicuramente mi sono fatto prendere la mano e buttai giù molte più pagine del previsto, inoltre inserii delle tematiche forti e troppo complesse per un pubblico così poco maturo. Non avendo molta immaginazione riguardo al profilo psicologico dei personaggi, inizia a guardami intorno e m’ispirai a tutte quelle persone che fanno parte della mia vita, delineando così buona parte dei personaggi, sia buoni sia cattivi della storia. Particolarità affascinante quella di sapere che qualche personaggio, in un certo senso, è reale ed è stato ancor più bello e divertente quando, alcune persone che hanno letto la storia, mi hanno poi chiesto chi fossero. Riguardo ai fatti invece, quelli sono tutti puramente di mia invenzione.Dopo molto tempo speso alla scrittura chiesi il parere di amici, parenti e scrittori professionisti, dando loro una copia affinché la leggessero: fu per me un’enorme soddisfazione quando mi dissero che il mio lavoro era bello, interessante, intrigante. Insomma, Il Talismano di Berar era piaciuto e così, spinto dai cari a me vicini, decisi di renderlo concreto con una pubblicazione e per questa cosa devo ringraziare una mia carissima amica per il suo supporto, Francesca Vitozzi. Arricchii la storia con altri contenuti e personaggi; in seguito mi venne anche l’idea di aggiungere delle illustrazioni, realizzate da Marco Longo. Si tratta di una seconda pubblicazione in realtà. Infatti, Il Talismano di Berar fu pubblicato a gennaio 2019; la storia era stata scritta in un unico libro e divisa in due parti. Rimasi stupito delle vendite-  conclude il giovane Matteo Fianco-  e soprattutto dei luoghi in cui è stato ordinato: oltre l’Italia anche la Francia, Irlanda, Giappone, Canada, U.S.A.. Ho ricevuto diversi messaggi privati in cui mi si facevano i complimenti, anche da altri scrittori, o mi si davano delle critiche che ho trovato alquanto costruttive con le quali ho potuto migliorarlo. Tra i tanti messaggi ricevuti, in più di uno, mi si chiedeva di continuare la storia, poiché, secondo loro, incompleta. Decisi di accogliere la richiesta e così scrissi la terza parte. Ecco che com’è nata la mia trilogia. La nuova edizione, prevede tre diverse uscite, la prima sarà disponibile alla vendita tra qualche giorno”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Incontri, potrebbe interessarti

  • Le quattro ere di Anagni

    • dal 19 settembre al 10 ottobre 2020
    • centro storico
  • Frosinone, un giorno da supereroi

    • solo oggi
    • 25 settembre 2020
    • Isola che c'è - animazione
  • Collepardo, yoga & natura nel paese delle erbe

    • da domani
    • dal 26 al 27 settembre 2020

I più visti

  • Le quattro ere di Anagni

    • dal 19 settembre al 10 ottobre 2020
    • centro storico
  • Anagni, "I Love Reptiles "

    • da domani
    • dal 26 al 27 settembre 2020
    • Centro sportivo Anagni basket
  • Frosinone, un giorno da supereroi

    • solo oggi
    • 25 settembre 2020
    • Isola che c'è - animazione
  • Castelliri, Tarantelliri festival 2020

    • solo domani
    • 26 settembre 2020
    • parco eventi "E. Macci"
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
    Play
    Replay
    Play Replay Pausa
    Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
    Indietro di 10 secondi
    Avanti di 10 secondi
    Spot
    Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
    Skip
    Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
    Attendi solo un istante...
    Forse potrebbe interessarti...
    FrosinoneToday è in caricamento