Veroli, in scena "Romeo e Giulietta"

“Ama, ama follemente, ama più che puoi e se ti dicono che è peccato ama il tuo peccato e sarai innocente.” E’ l’Amore il protagonista inconfondibile di questa domenica teatrale verolana. Un “Romeo e Giulietta”, classico del teatro shakespeariano, in una rivisitazione firmata Teatro Labrys, che torna al Teatro Comunale di Veroli con una delle tragedie più amate e rappresentate di William Shakespeare.

Una storia d’amore scandita in due epoche: classica e moderna, che condurrà il pubblico verso la germinazione del seme d’amore passionale e tragico che non smette di commuovere, ma lo farà in una veste giovane come giovane e piena di entusiasmo  è la compagnia teatrale che la rappresenta. Un amore d’altri tempi, platonico e terreno al tempo stesso, un sentimento senza il quale nulla ha senso tanto che l’assenza porta alla morte. Un amore folle, tragico e fatale. Scritto nelle stelle, nel fato di un odio ancestrale che neanche l’ardore di un sentimento puro e giovane è riuscito a vincere.

In scena, sulle assi del teatro ernico: Francesca Fiorillo, Enzo Celani, Martina Verdat, Piergiorgio Palmieri, Giorgio Collepardi, Vanessa Nicoli, Giacomo Pironi, Damiano Altissimi, Leonardo Collepardi, Natalia Vona, Monica Pacioni, Olaria Perciballi, Cristina Cestra, Alessandra Panella, Pietro Scaccia, Laura Gabriele, Mauro Mazzocchi, Chiara Innico, Elena Di Stante. Adattamento Luisanna Trigiani; immagini video ed effetti speciali Fabio Mazzocchi; regia Fabrizio Di Stante. Questo è il primo classico che la compagnia affronta nella sua interezza, coinvolgendo attori formati negli stessi laboratori Labrys, che da diversi anni operano su tutto il territorio trascinando adulti e giovani con percorsi formativi che abbracciano l’arte e la cultura teatrale. 

La forza del classico si fonda sul delicato legame dinamico tra attualità e inattualità e sulla capacità di giocare con il tempo, mostrando ciò che del passato si è perso irreversibilmente, e ciò che invece resta universale e connaturato all’uomo in quanto uomo. Affrontare colossi della tradizione da riproporre al pubblico contemporaneo, senza tradire: è la particolarità del Romeo e Giulietta portato in scena dal teatro Labrys; con le sue figure sospese tra un passato perduto e un presente eterno, che danzano sospese su note sempre uguali e allo stesso tempo diverse. Figure che passano come le nuvole, come il tempo, come gli uccelli, come l’Amore degli uomini. 

BIGLIETTO UNICO: € 8,00

Gradita prenotazione

TELEFONO:

ENRICO 3409109655

FABRIZIO 3891762555

EMAIL:

duecento22artiespettacolo@gmail.com

teatrocomunaleveroli2019@gmail.com

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

  • Isola del Liri, Biagio Izzo in scena con "Tartassati dalle tasse"

    • 28 aprile 2020
    • CineTeatro Mangoni
  • Ceccano, in scena "N't preoccupà"

    • 18 aprile 2020
    • Teatro comunale Antares
  • San Giorgio a Liri, Debora Caprioglio inerpreta "Callas d'incanto"

    • 24 aprile 2020
    • Auditorium Michele De Simone

I più visti

  • Isola del Liri, Biagio Izzo in scena con "Tartassati dalle tasse"

    • 28 aprile 2020
    • CineTeatro Mangoni
  • Ceccano, in scena "N't preoccupà"

    • 18 aprile 2020
    • Teatro comunale Antares
  • San Giorgio a Liri, Debora Caprioglio inerpreta "Callas d'incanto"

    • 24 aprile 2020
    • Auditorium Michele De Simone
  • Sora, "Pillole di teatro"

    • dal 29 febbraio al 18 aprile 2020
    • B Service
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    FrosinoneToday è in caricamento